Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Azienda Ospedaliero-Universitaria di Ferrara

Tu sei qui: Portale Per l'Utente Servizi UO Farmacia Ospedaliera Farmaci Stupefacenti

Stupefacenti

NUOVA LEGGE IN MATERIA DI STUPEFACENTI (n°.49/21-02-2006)

VARIAZIONE TABELLE E MODALITA' PRESCRITTIVE

Sul Supplemento ordinario alla G.U n.48 del 27/02/2006 è stato pubblicato il testo coordinato della Legge 21/02/2006, n 49 :Conversione in legge, con modificazioni del decreto-legge 30 dicembre 2005, n. 272, recante misure urgenti per garantire la sicurezza ed i finanziamenti per le prossime Olimpiadi invernali, nonche' la funzionalità dell'Amministrazione dell'interno.
Disposizioni per favorire il recupero di tossicodipendenti recidivi e modifiche al testo unico delle leggi in materia di disciplina degli stupefacenti e sostanze psicotrope, prevenzione, cura e riabilitazione dei relativi stati di tossicodipendenza, di cui al decreto del Presidente della Repubblica 9 ottobre 1990, n. 309.
Tale Legge , entrata in vigore il 28/02/2006 , apporta sostanziali modifiche alla normativa vigente in materia di stupefacenti ( D.P.R n.309/90).
Il supplemento è consultabile sul sito www.gazzettaufficiale.it
.
Le modifiche apportate da tale normativa, relativamente alla prescrizione di tali farmaci, presenti all' Art 4 -vicies ter, riguardano la diversa suddivisione in tabelle in cui gli stessi vengono classificati e le relative modalità prescrittive.
Infatti la normativa precedecente (L.685/75 e DPR 309/90 prevedevano la classificazione in sei tabelle contrassegnate dalla I alla VI , ora la suddivisione degli stessi è in due tabelle :


1. Nella prima tabella ( tabella I ) sono ricomprese le sostanze individuate come stupefacenti o psicotrope suscettibili d'abuso.
2. Nella seconda tabella ( tabella II ) sono riportati anche alcuni principi attivi ricompresi nella tabella I , e la stessa è suddivisa in cinque sezioni A,B,C,D,E, tabella_2a.pdf
tabella_2b.pdf
tabella_2c.pdf
tabella_2d.pdf
tabella_2e.pdf
in base al maggiore o minore potere di indurre dipendenza. Nella stessa tabella vengono contrassegnati con doppio asterisco (**) i medicinali facenti parte dell'allegato III- bis (L.12/2001, farmaci per il trattamento del dolore severo in corso di patologia neoplastica o degenerativa ).

Si pone particolare attenzione sui farmaci compresi nella tabella II A , i quali devono essere prescritti su apposito ricettario approvato con Decreto del Ministero della Salute.
In attesa dell'approvazione dello stesso la prescrizione dei medicinali in essa indicati deve essere effettuata utilizzando:

- ricettario a ricalco previsto dal DM 24 maggio 2001 , per i farmaci contrassegnati da doppio asterisco (**) nella stessa tabella , prescritti per il trattamento del dolore severo in corso di patologia neoplastica o degenerativa (allegato III-bis )
- ricettario a madre-figlia di tipo unico (ricetta ministeriale speciale fornita dagli Ordini Professionali) negli altri casi.
Lo stesso Ministero, tuttavia con nota successiva in risposta a quesito della Federazione degli Ordini dei Farmacisti, non pone ostacoli all'utilizzo in via alternativa, del ricettario a ricalco previsto per le prescrizioni dei medicinali di cui all'allegato III bis. In entrambi i casi la prescrizione deve ottemperare alle vigenti norme dettate dall'art.43, commi 2, 3, 5, così come modificato dalla Legge n.49/2006 in oggetto.
Nella stessa nota il Ministero specifica che non vengono abrogati i limiti prescrittivi del farmaco Flunitrazepam per uso orale. Per cui le modalità prescrittive del farmaco rimangono le stesse, ovvero una sola confezione.


In particolare le principali innovazioni riportate riguardano:
- il comma 2 che prevede il prolungamento della "durata di cura "da otto a trenta giorni.
- il comma 4 che prevede che una copia della ricetta prescritta deve essere conservata dall'assistito ,o dal proprietario dell'animale malato,come giustificativo del medicinale di cui in possesso.,
- il comma 5 che prevede che la prescrizione di tali farmaci nel "trattamento di disassuefazione degli stati di tossicodipendenza da oppiacei o da alcool dipendenza" venga effettuata nel rispetto del Piano Terapeutico predisposto da struttura sanitaria pubblica o privata autorizzata.


Si evidenzia che nella TABELLA II, SEZIONE A , sono stati inseriti anche i seguenti farmaci :
- flunitrazepam (ROIPNOL,DARKENE,VALSERA).
- buprenorfina (TRANSTEC, TRIQUISIC, TEMGESIC) , anche nelle forme non iniettabili (compresse e cerotti).


I farmaci compresi nella Tab.II sezione B e C vanno prescritti su :
- ricetta medica da rinnovarsi volta per volta.
I farmaci compresi nella Tab.II sezione D vanno prescritti su:
- ricettario a ricalco previsto dal DM 24 maggio 2001 , per i farmaci contrassegnati da doppio asterisco (**) prescritti per il trattamento del dolore severo in corso di patologia neoplastica o degenerativa (allegato III-bis) In particolare in questa tabella sono , tra le altre , comprese le composizioni , ad uso diverso da quello parenterale, contenenti codeina (CO-EFFERALGAN cp) o diidrocodeina , in associazione ad altri principi attivi, nei limiti di dosaggio riportati nella stessa.
- ricetta medica da rinnovarsi volta per volta negli altri casi.
I farmaci compresi nella Tab.II sezione E vanno prescritti su:
- ricetta medica .La validità di tale ricetta viene ridotta da tre mesi a trenta giorni.

Si rimanda comunque alla lettura del testo integrale della Legge per una più completa conoscenza e corretta applicazione della stessa.

 

 

creato da Farmacia pubblicato il 10/05/2008 15:00, ultima modifica 05/10/2015 12:54

Azioni sul documento

Strumenti personali