I pazienti devono ricordarsi di portare con se il provvedimento di fine isolamento-guarigione e riattivazione del Green Pass per non dover eseguire il tampone nasofaringeo molecolare in PS.
Infatti per i 90 giorni successivi alla data di guarigione non devono più essere eseguiti test di ricerca per Covid-19. I test vengono eseguiti solo se il paziente è un contatto stretto o è sintomatico per Covid-19.

►E’ garantita la presenza di n. 1 Accompagnatore/Caregiver per paziente, a meno che non siano presenti condizioni tali da richiedere l’accesso di più di un soggetto.

L’ingresso nelle sale si attesa di PS è consentito solo ad Accompagnatori/ Caregiver delle di pazienti appartenenti alle CATEGORIE “FRAGILI” (minori; pazienti in possesso del riconoscimento di disabilità fisica, psichica o cognitiva certificata e non certificata con evidente necessità di supporto; utenti-pazienti in condizione di fine vita, grandi anziani ultraottantenni allettati; utenti-pazienti con presenza di barriere linguistiche; donne in gravidanza anche nella fase di travaglio/parto e post-partum).

L’accompagnatore/caregiver deve sostare nelle aree di attesa e accompagnare il paziente nel percorso interno al PS rispettando le indicazioni e le regole di igiene e sicurezza vigenti:
− indossare la mascherina FFP2/FFP3 (sono esclusi i bambini di età inferiore ai 6 anni e le persone con patologie o disabilità incompatibili con l’uso di FFP2/P3 ai quali si propone la mascherina chirurgica);
− indossare camice visitatore e cuffia;
− eseguire frequente igiene delle mani;
− mantenersi a distanza di almeno 1 metro dagli altri utenti-accompagnatori-caregiver e operatori;
indossare il braccialetto identificativo con i dati del paziente che accompagnano.

►Per gestire i problemi di affollamento dovuti al persistente elevato numero di accessi, gli altri accompagnatori, se con Green Pass in corso di validità, possono attendere nella “SALA DI ATTESA ACCOMPAGNATORI”, di recente costruzione in vicinanza del PS.
Questi accompagnatori possono entrare nelle sale di attesa di PS solo su valutazione del personale di assistenza, in relazione alla massima capienza.
►gli Accompagnatori di pazienti non appartenenti alle categorie “fragili” e non in possesso del GREEN PASS possono lasciare un recapito telefonico all’operatore di Triage per essere contattati alla fine del percorso di PS del loro congiunto, nel caso in cui il paziente che hanno accompagnato non sia in grado di farlo in autonomia.

Questa pagina ti è stata utile?