Salta al contenuto

RADIOTERAPIA DI CONA: CENTRO DI RIFERIMENTO PER LA BRACHITERAPIA

Il Direttore della Radioterapia, dott. Antonio Stefanelli, ha presentato al collega del C.R.O. di Aviano, dott. Marco Gigante, il percorso del Gruppo oncologico multidisciplinare ginecologico (GOM).

Data:

20-07-2022

Il Direttore della Radioterapia del “Sant’Anna” - dott. Antonio Stefanelli - ha presentato in questi giorni al collega Radioterapista del C.R.O. di Aviano - dott. Marco Gigante - il percorso del Gruppo oncologico multidisciplinare ginecologico (GOM), di cui la Responsabile per i trattamenti ginecologici è la dott.ssa Silvia Princivalle.


Il dott. Gigante ha partecipato, accompagnato dall’equipe ferrarese, ad un trattamento di brachiterapia ginecologica - tecnica radioterapica che utilizza sorgenti radioattive che vengono inserite all’interno di organi cavi (in questo caso utero) e che erogano il trattamento in modo altamente mirato.


Ferrara è uno dei centri di riferimento con notevole esperienza di brachiterapia, soprattutto ginecologica, ma non solo. – ha dichiarato il dott. Antonio Stefanelli - Il trattamento di brachiterapia intrauterina rappresenta un momento di sinergia multidisciplinare, in quanto un’intera equipe (radioterapista, anestesista, ginecologo, infermieri) è impegnata nella sala di trattamento appositamente allestita nel reparto di radioterapia di Cona. Prossimamente potremmo usufruire di un aggiornamento del sistema di brachiterapia che, in questo momento, è di interesse strategico per le tecniche radioterapiche”.


Ulteriori informazioni

Ultimo aggiornamento

20-07-2022 10:07

Questa pagina ti è stata utile?