Salta al contenuto

AL VIA LA VACCINAZIONE ANTINFLUENZALE PER IL PERSONALE DEL S. ANNA

Parte la campagna “#IOMIVACCINO PER NON FARTI AMMALARE” promossa dall’Azienda Ospedaliero – Universitaria di Ferrara. Nel 2020 raggiunta la percentuale del 51,3 % di operatori vaccinati.

Data:

09-11-2021

AL VIA LA VACCINAZIONE ANTINFLUENZALE PER IL PERSONALE DEL S. ANNA

L’Azienda Ospedaliero – Universitaria di Ferrara attiva oggi, martedì 9 novembre 2021, la campagna dedicata alla vaccinazione antinfluenzale dei dipendenti 2021-2022. L’Azienda ha posto in essere una serie di iniziative atte a coinvolgere tutti gli operatori impegnati nella struttura ospedaliera, fra queste la realizzazione delle spille gadget “#iomivaccino 2021”.
Prevenire l’influenza è un importante intervento di sanità pubblica per l’impatto che l’epidemia stagionale ha sulla popolazione e che richiede un grosso impegno organizzativo per la realizzazione della campagna vaccinale.

Anche quest’anno il periodo autunnale e invernale vedrà una co-circolazione di virus influenzali e Covid-19. È pertanto importante rafforzare lofferta alla vaccinazione ai soggetti maggiormente a rischio per condizione patologica, fisiologica (gravidanza) o esposizione lavorativa di tutte le età. L’obiettivo è quello di ridurre non solo le complicanze dovute alla sindrome influenzale e i conseguenti accessi ai pronto soccorso, ma anche di semplificare la diagnosi e la gestione dei casi sospetti per Covid-19, considerato che la sintomatologia respiratoria dell’influenza e del Sar-Cov-2 sono sovrapponibili soprattutto in età adulta.
“Anche quest’anno – ha spiegato il Commissario Straordinario dell’Azienda Ospedaliero- Universitaria, dott.ssa Paola Bardasi - la vaccinazione antinfluenzale è particolarmente importante ed indicata per gli operatori sanitari, chiamati a garantire l’assistenza ai pazienti. La vaccinazione anti influenzale ha sempre avuto un fortissimo aspetto preventivo, ma in una fase di pandemia da Sars-Cov-2 tuttora presente, assume un aspetto ancora più importante”.

Nel corso del 2019-2020 la percentuale di vaccinazione tra gli operatori sanitari del Sant’Anna aveva raggiunto il 40,8%, mentre nel 2020 - 2021 il dato stimato di copertura vaccinale è stato del 51,3 %. Una copertura significativa che va, tuttavia, ulteriormente migliorata.

Le sedi per la vaccinazione a favore dei dipendenti dell’Azienda sono diverse: oltre all’ambulatorio della Medicina del Lavoro, ogni Unità Operativa avrà a disposizione i vaccini anti influenzali e il personale sanitario potrà vaccinarsi all’interno del proprio Reparto. Quest’ultima opzione tiene conto del fatto che la possibilità di vaccinarsi diffusa capillarmente è uno degli elementi che facilita l'adesione dei dipendenti. È noto che gli operatori sanitari hanno un’alta probabilità di contrarre l’influenza e di essere, a loro volta, fonte di contagio nei confronti dei pazienti e dei propri cari.
La vaccinazione permette di contenere significativamente la diffusione di una sindrome che, soprattutto per chi vive condizioni di fragilità, può generare pericolose complicanze.

A cura di

Questa pagina è gestita da

Ulteriori informazioni

Ultimo aggiornamento

30-08-2022 17:08

Questa pagina ti è stata utile?