Direttore Facente Funzione UMR: Dott.ssa Sofia Straudi

Responsabile del Programma: Prof. Paolo Zamboni

Segreteria: Tel. 0532 455970 - 0532 236104
riabilitazione@ospfe.it  -  fabio.manfredini@unife.it

Orari delle Attività
8.30 alle 18.00, dal lunedì al venerdì

Medici dirigenti:
Dott. Fabio Manfredini
Ricercatore Universitario Medicina dello Sport - Unità di Medicina Riabilitativa.

Collaborano al Programma i seguenti dirigenti medici condivisi con le strutture organizzative di appartenenza:
Dott. Nicola Lamberti - Ricercatore a tempo determinato, Università degli Studi di Ferrara
Dott. Fernando De Filippo - UMR, Unità di Medicina Riabilitativa Settore Dipartimentale di Riabilitazione dell'Azienda Ospedaliero-Universitaria di Ferrara Dott.ssa Lorenza Cavazzini - MDAA, Modulo Dipartimentale Attività Ambulatoriale del Settore Dipartimentale di Riabilitazione dell'Azienda Ospedaliero-Universitaria di Ferrara
Prof. Paolo Carcoforo - Dipartimento Scienze Chirurgiche, Anestesiologiche e Radiologiche, Sezione Clinica di Chirurgia - Università di Ferrara
Prof. Roberto Manfredini - Dipartimento di Medicina Clinica e Sperimentale
Dott. Giorgio Soliani - Dipartimento di Scienze Chirurgiche, Aanestestiologiche e Radiologiche, Sezione di Clinica Chirurgica Università di Ferrara
Dott.ssa Anna Maria Malagoni -Borsista Azienda Ospedaliero-Universitaria di Ferrara
Dott.ssa Serena Lanzara - Assegnista Dipartimento di Scienze Chirurgiche, Anestesiologiche e Radiologiche, Sezione Clinica Chirurgica, Università di Ferrara
Dott.ssa Erica Menegatti - Assegnista Dipartimento di Scienze Chirurgiche, Anestesiologiche e Radiologiche, Sezione Clinica Chirurgica, Università di Ferrara

Coordinatore dei Fisioterapisti: Francesca Filippini (e.mail: f.filippini@ospfe.it) Coordinatore Infermieristico: Enrico Ingegneri  (e.mail: e.ingegneri@ospfe.it)

Il programma svolge la sua attività di riabilitazione, in regime di Day Hospital, in collaborazione con le seguenti Strutture Organizzative:
- Chirurgia Vascolare, Direttore Prof. Vincenzo Gasbarro
- Chirurgia Generale, Direttore Prof Alberto Liboni
- Unità di Medicina Riabilitativa, Direttore ff Dott.ssa Sofia Straudi
- Modulo Dipartimentale Attività Ambulatoriale, Responsabile Dott. Efisio Lissia
- Scuole di Specializzazione in Chirurgia Vascolare ed in Chirurgia Generale ad indirizzo d'Urgenza, Università degli Studi di Ferrara, Direttore Prof Alberto Liboni
- Centro per lo Studio della Trombosi e dell'Emostasi, Università degli Studi di Ferrara, Direttore Dott. Donato Gemmati
- Centro Interdipartimentale di Ricerca e di Servizi Malattie Vascolari, Università degli Studi di Ferrara, Direttore Prof. Paolo Zamboni

L'attività di riabilitazione cardio-vascolare è diretta a:
1.persone affette da arteriosclerosi degli arti inferiori con claudicatio intermittens e rischi cardiovascolari connessi, presi in carico mediante interventi valutativi della autonomia deambulatoria e trattati con l'utilizzo di innovative metodologie di rieducazione funzionale al cammino e rieducazione cardio-circolatoria nonché interventi educativi orientati prevalentemente a modificare lo stile di vita;
2. persone con segni di grave insufficienza venosa e con ulcere venose degli arti inferiori approcciati mediante interventi valutativi e sul circolo venoso ed arterioso, medicazioni avanzate, terapia specifica e rieducazione a scopo preventivo di aggravamenti e/o recidive;
3. persone con linfedema congenito od acquisito, compresi i gravi edemi degli arti che conseguono ai vari interventi chirurgici e radianti per neoplasie maligne prese in carico con un approccio omnicomprensivo multidisciplinare che prevede interventi specifici (linfodrenaggio manuale e strumentale, bendaggi linfo-compressivi, educazione alimentare, psicoterapia ed eventuali interventi chirurgici).

Obiettivi specifici
Il Programma esercita l'attività assistenziale e di ricerca secondo le seguenti modalità:
- Esatto inquadramento diagnostico e fisiopatologico dei disordini circolatori periferici a carico dei sistemi arterioso, venoso e linfatico
- Scelta di percorsi di trattamento, medici, chirurgici, riabilitativi specifici per tipologia di menomazione
- Scelta di percorsi riabilitativi e di mantenimento con verifica dei risultati attraverso controlli programmati e seriati nel tempo
- La sperimentazione e l'uso su pazienti vasculopatici di metodiche riabilitative per il loro reinserimento sociale e per il miglioramento della loro qualità e quantità di vita
- Lo studio di meccanismi biologici che intervengono nelle malattie acute e croniche a carico del sistema arterioso, venoso e linfatico periferico
- Lo studio di nuovi test diagnostici, il meno invasivi possibile, in grado di misurare le funzioni circolatorie e le modificazioni fisiopatologiche indotte dai diversi quadri patologici, dalle attuali terapie o da nuove eventualmente ipotizzabili
- Le sperimentazioni farmacologiche o di nuove tecnologie di misurazione della funzione del muscolo liscio e dell'endotelio
- La sperimentazione di terapie chirurgiche a bassa invasività e a basso costo, basate su comprovati presupposti fisiopatologici, per il controllo dell'insufficienza venosa cronica, patologia ad elevato impatto socio-economico
- L'individuazione di pazienti arteriopatici che necessitano invece di terapie chirurgiche a rapida attuazione poiché portatori di patologie ad alto rischio
- Le indagini epidemiologiche per l'identificazione dei fattori di rischio
- L'attività di prevenzione, educazione sanitaria, diagnosi e terapia delle malattie del sistema vascolare periferico

Metodologie operative
La presa in carico dei pazienti avviene con modalità interdisciplinare e interprofessionale dal Dipartimento Chirurgico e dal Settore di MR della nostra Azienda.
Presso il Dipartimento Chirurgico vengono effettuate valutazione strumentali e specialistiche chirurgiche, mentre nel Settore di MR vengono effettuati interventi diagnostici ed arteriosi e valutazioni funzionali, in particolare della deambulazione.
Per i pazienti sottoposti ad intervento dei linfoadenectomia ascellare per carcinoma della mammella vengono effettuate visite collegiali dallo specialista chirurgo e dal fisiatra presso le strutture del Settore MR e predisposto di comune accordo il progetto riabilitativo ed i programmi di intervento.
La rieducazione motoria nell'ambito del programma riabilitativo individuale del paziente con arteriopatia periferica viene realizzata in un ambulatorio specificatamente indicato.


Contenuti correlati

Unita Organizzativa
Unità di Medicina Riabilitativa
Bergonzoni Antonella (Direttore F.F. U.M.R. e Responsabile Neuropsicologia Riabilitativa)

Questa pagina ti è stata utile?