Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Azienda Ospedaliero-Universitaria di Ferrara

Tu sei qui: Portale Reparti e Servizi Reparti dalla A alla M Chirurgia 2 clinica-chirurgica-eccellenze Ricerca diagnosi e trattamento sclerosi multipla Informazioni su insufficienza venosa cerebro-spinale cronica (CCSVI)

a cura dello Staff Prof Paolo Zamboni

Informazioni su insufficienza venosa cerebro-spinale cronica (CCSVI)

Ecco di seguito una serie di domanda più frequenti (FAQ) sugli studi dei trattamenti per la CCSVI.

Cos’è la CCSVI?
La CCSVI è una sigla che sta per Insufficienza Venosa Cronica Cerebrospinale. In breve, le vene giugulari e la vena azygos, situata nella cavità toracica e addominale, presentano delle zone di blocco e non riescono ad eliminare ed a drenare in modo efficiente il sangue carico di tossine dal cervello e dal midollo spinale. 

Come si diagnostica la CCSVI?
La CCSVI si può diagnosticare con un esame non invasivo denominato ecoDoppler, seguendo un protocollo specifico eseguito da personale qualificato ed adeguatamente formato. La ricerca sta andando avanti e nei prossimi anni si attendono ulteriori miglioramenti nella diagnostica.

Studi sui trattamenti per la CCSVI
È stato sperimentato un trattamento endovascolare i cui risultati sono stati pubblicati in uno studio pilota su 65 pazienti. 
Verrà presto pubblicato un secondo studio, in collaborazione con l’Università di Buffalo (New York), per dimostrare i cambiamenti che il trattamento con angioplastica venosa può indurre nel corso del tempo sui parametri della risonanza magnetica cerebrale. Inoltre è atteso uno studio finalizzato ad approfondire i risultati ottenuti precedentemente, promosso dall’Azienda Ospedaliero - Universitaria di Ferrara con il supporto dell’ Agenzia sanitaria e sociale della Regione Emilia Romagna.

Può l’angioplastica essere utile in altre malattie neurologiche (SLA, paralisi infantile, atassia cerebellare)?
Gli studi iniziali che sono stati condotti non sembrano supportare questa ipotesi. Tuttavia le ricerche continuano, per non escludere completamente un ruolo del sistema venoso cerebrale in altre patologie del sistema nervoso centrale. 

Cosa significa BRAVE DREAMS?
Letteralmente significa SOGNI CORAGGIOSI. In realtà in inglese è l’abbreviazione di BRAin VEnous DRainage Exploited Against Multiple Sclerosis, che tradotto significa "Sfruttare il drenaggio venoso contro la sclerosi multipla".

creato da Bizzarri Eugenio pubblicato il 04/03/2011 11:00, ultima modifica 31/12/2014 12:58

Azioni sul documento

Strumenti personali