Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Azienda Ospedaliero-Universitaria di Ferrara

Tu sei qui: Portale Verso il nuovo Sant'Anna News Intervento del Direttore Generale

Intervento del Direttore Generale

Il decreto legge n. 93 del 27.05.2008 "Disposizioni urgenti per salvaguardare il potere di acquisto delle famiglie" (da convertirsi in legge entro 60 giorni), con il comma 5 dell'art. 5, ha previsto che "Gli articoli 22-quater e 47 quinquies del decreto legge 31 dicembre 2007, n. 248, convertito in legge n. 31 del 28.02.2008, sono abrogati e sono revocati gli eventuali provvedimenti attuativi".

Il suddetto art. 22 quater (investimenti immobiliari degli enti previdenziali), ha sostituito il comma 489 dell'art. 2 della legge 24.12.2007, n. 244 (finanziaria 2008) nel seguente modo "Sono comunque fatti salvi i procedimenti in corso relativi a somme accantonate per i piani di impiego approvati dai ministeri vigilanti, a fronte dei quali non sono state assunte obbligazioni giuridicamente perfezionate; le medesime somme sono investite entro il limite di cui al comma 488. Sono, altresì, fatti salvi i procedimenti per opere per le quali siano stati già consegnati i lavori ai sensi dell'art. 130 del regolamento di cui al DPR 21.12.1999, n. 554, o per le quali si sia positivamente concluso il procedimento di valutazione di congruità tecnico-economica con riferimento all'investimento immobiliare da realizzare da parte degli organismi deputati."

Nella fattispecie il finanziamento per il nuovo ospedale di Cona è entrato fra i procedimenti fatti salvi, in quanto sia la consegna dei lavori, sia la conclusione del procedimento di congruità tecnico - economica si sono realizzati entro la fine dell'anno 2007.

Conseguentemente nel mese di marzo 2008 è stato perfezionato l'accordo fra la Direzione della Azienda e la Direzione Centrale INAIL e si è avviato l'iter della registrazione notarile.
L'accordo ha previsto:
- La conferma della porzione del nuovo ospedale da vendere all'INAIL;
- La valutazione di euro 65.200.000 del prezzo di compravendita della suddetta porzione;
- La tempistica e le modalità di erogazione del pagamento, che, in applicazione dei regolamenti INAIL, decorre dalla consegna dell'immobile;
- Un contestuale contratto di locazione in favore dell'Azienda, per 25 anni, rinnovabili per ulteriori 25;
- Un canone annuo di locazione calcolato nella misura del 2,5 % dell'intero costo sostenuto dall'INAIL per la acquisizione della suddetta porzione del nuovo ospedale, senza la previsione di aggiornamenti ISTAT.

Tutti i provvedimenti che si sono susseguiti nel tempo hanno quindi confermato gli impegni approvati e/o sottoscritti, a partire dal 2001, dal Ministero della Salute, dall'INAIL, dalla Regione Emilia Romagna, dal Comune e dalla Provincia di Ferrara, dalla Università e dalla Azienda Ospedaliero - Universitaria, dando fondamento giuridico alle aspettative dell'Azienda di potere disporre delle risorse economiche legate ai finanziamenti INAIL.
Gli impegni contrattuali assunti dall'INAIL sono stati nel frattempo di sistematica conferma delle obbligazioni al concorso del finanziamento del nuovo ospedale di Cona e coerenti con lo sviluppo delle fonti giuridiche.

Il decreto legge n. 93, che allo stato abroga la norma precedentemente in vigore e revoca anche i provvedimenti attuativi nel frattempo intercorsi, impedisce la conclusione della compravendita, non riconoscendo la disponibilità finanziaria di 65,2 milioni di euro, già definita fra la Azienda Ospedaliero Universitaria di Ferrara e la Direzione Centrale INAIL.

 

creato da Webmaster pubblicato il 13/06/2008 13:39, ultima modifica 29/04/2011 11:14

Azioni sul documento

Strumenti personali