Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Azienda Ospedaliero-Universitaria di Ferrara

Tu sei qui: Portale Benvenuti nel sito dell'Arcispedale Sant'Anna

Benvenuti nel sito dell'Arcispedale Sant'Anna

CORONAVIRUS: L’ATTIVITA’ ALL’OSPEDALE DI CONA

visite ambulatoriali home pulsante (2).jpeg

 

video ambulatori.jpg

Scarica il pdf con le slide del video QUI

 

Dopo l’avvio (18 maggio) delle prime visite di controllo e delle prestazioni di secondo libello (prestazioni terapeutiche o diagnostiche di approfondimento) a partire da lunedì 25 maggio 2020 riprenderanno, all’ospedale S. Anna, le prime visite e gli esami strumentali (raggi x, tac, ecc). Anche in questo caso sarà un avvio graduale, finalizzato principalmente a garantire la massima sicurezza per i pazienti che accederanno alla struttura di Cona. Sarà dunque una ripartenza ordinata e, per quanto possibile, volta a recuperare l’attività che era stata sospesa.

Nel rispetto delle misure di sicurezza per la prevenzione della diffusione del Coronavirus e per garantire spazi disponibili per il recupero delle prestazioni sospese, sono stati inviati nuovi SMS per i pazienti con prenotazioni da luglio 2020 in poi per prime visite e prestazioni strumentali (RX, TC, RMN, colonscopia, gastroscopia, ecc.). Questi pazienti non dovranno presentarsi alla visita, ma dovranno contattare il numero dedicato 800.615.850 comunicato tramite messaggio per riprendere un nuovo appuntamento, utilizzando la vecchia impegnativa, entro venerdì 24 luglio 2020.

L’organizzazione relativa al riavvio delle prestazioni ambulatoriali è stata concordata con l’Azienda Usl di Ferrara e secondo le disposizioni regionali. Ricordiamo che l’emergenza Covid-19 ha comportato la mancata erogazione di circa 30mila prestazioni da parte dell’Azienda Ospedaliero – Universitaria di Ferrara.

 

visite ambulatoriali home pulsante (5).jpeg

 

L’esigenza di rispettare rigorosamente la normativa attualmente in vigore in materia di distanziamento sociale, buone pratiche di prevenzione e utilizzo di dispositivi di protezione individuale ha messo l’Azienda Ospedaliero – Universitaria di Ferrara nelle condizioni di riorganizzare il ripristino dell’attività ambulatoriale ponendosi come obiettivo principale quello di non far convergere, nello stesso lasso di tempo, troppe persone contemporaneamente.

 

visite ambulatoriali home pulsante (2).jpeg

 Se era stato preso un appuntamento e, per via della chiusura, questo è stato sospeso si possono verificare sostanzialmente due condizioni:

 

visite ambulatoriali home pulsante (3).jpeg

Sarà comunicato ai pazienti (a partire da lunedì 25 maggio) l’annullamento della prenotazione tramite sms; nello stesso messaggio si inviterà il paziente – se ancora ne necessita - a effettuare una nuova prenotazione (seguendo le istruzioni contenute nell’sms) che sarà registrata sulle nuove agende appositamente riservate per i pazienti sospesi. Verrà data priorità ai pazienti da più tempo in sospensione. In accordo con l’Azienda USL Le nuove prenotazioni per visite/prestazioni programmate non urgenti saranno possibili successivamente al recupero dell’attività sospesa.

Non è necessario tornare dal medico di base in quanto resta valida la stessa impegnate della prenotazione precedente.

 

visite ambulatoriali home pulsante (4).jpeg

Sarà comunicato ai pazienti tramite sms l’annullamento della vecchia prenotazione. Il nuovo appuntamento sarà comunicato, in una prima fase, tramite chiamata telefonica da parte del personale aziendale e successivamente via posta.

 

visite ambulatoriali home pulsante (7).jpeg

 Si continuerà a garantire con le stesse modalità le seguenti prestazioni:

• prestazioni prenotate come urgenti U (da effettuare entro 72 ore) e B (da effettuare entro 10 giorni). La classe di priorità è indicata nella prescrizione;

• prestazioni inserite nell’ambito dei percorsi oncologici;

• percorso donna gravida;

• prestazioni legate all’interruzione volontaria di gravidanza;

• prestazioni di secondo livello legate agli screening oncologici (colon retto, mammella e cervice uterina);

• prestazioni legate alle terapie anticoagulanti orali (Tao);

• prestazioni prenotate e ritenute non rimandabili per ragioni di continuità assistenziale o terapeutica (ad esempio visite e medicazioni post-chirurgiche, somministrazione di farmaci o esecuzione di terapie il cui rinvio potrebbe generare un aggravamento della sintomatologia/condizioni del paziente).

 

visite ambulatoriali home pulsante (1).jpeg

 Nel caso in cui si venga contatti per venire a fare la visita, sarà necessario seguire uno specifico percorso.

 1. Aree filtro. L’ACCESSO E’ CONSENTITO NELLA STRUTTURA AL SOLO PAZIENTE. Prima di entrare in ospedale per fare la visita bisogna passare attraverso una delle tre AREE FILTRO (TRIAGE) predisposte AGLI INGRESSI 1, 2 e 3 dell’ospedale di Cona. Qui gli operatori misurano la temperatura, per valutare lo stato di salute pongono alcune semplici domande ed applicano un timbro sul foglio di prenotazione della prestazione.

 2. Accompagnatori. L’accesso agli ambulatori è regolato come segue:

- i pazienti AUTOSUFFICIENTI accedono senza accompagnatore;

- i pazienti NON AUTOSUFFICIENTI, MINORI, DISABILI o CHE DEVONO ESEGUIRE PRESTAZIONI PER LE QUALI E’ NECESSARIA L’ASSISTENZA, accedono con MASSIMO 1 accompagnatore.

 3. Programmazione delle visite. E’ necessario, al fine di evitare l’arrivo di troppe persone contemporaneamente e dunque la creazione di assembramenti, programmare le visite ad una distanza maggiore l’una dall’altra. Questo comporta la riduzione dell’attività di erogazione delle prestazioni ambulatoriali (calo stimato circa 35%) e una maggiore attesa tra una visita e l’altra.

 4. Sicurezza. E’ FONDAMENTALE RISPETTARE L’ORARIO DI PRENOTAZIONE: non è consentito l’accesso alla struttura ospedaliera con un anticipo maggiore ai 20 minuti dall’orario dell’appuntamento. E’ obbligatorio venire in ospedale con la mascherina (NON METTERE I GUANTI!) e rispettare il distanziamento sociale.                                                 



SALE ATTESA DI PRONTO SOCCORSO

E’ vietato agli accompagnatori dei pazienti di permanere nelle sale di attesa dei dipartimenti emergenze e accettazione e dei pronto soccorso,
salve specifiche diverse indicazioni del personale sanitario preposto.



RIPRESA SVOLGIMENTO PROCEDURE CONCORSUALI

In considerazione della ripresa dello svolgimento delle procedure concorsuali, anche con modalità in presenza dei candidati, vengono di seguito pubblicate le  Linee guida per la gestione, da parte di tutte le pubbliche amministrazioni e le aziende ed enti del Servizio sanitario regionale della Regione Emilia-Romagna, delle procedure concorsuali e selettive nella fase 2 dell’Emergenza Covid-19, recepite con Decreto del Presidente della Giunta Regionale dell’Emilia Romagna n. 98 del 06.06.2020 ad oggetto: “Ulteriore ordinanza, ai sensi dell’art. 32 della Legge 23/12/1978 n. 833 in tema di misure per la gestione dell’Emergenza Sanitaria legata alla diffusione della sindrome da COVID-19”

I candidati, al momento dell’identificazione, dovranno presentare una autodichiarazione, ai sensi degli artt. 46 e 47 del DPR 445/2000, nella quale attestano, sotto la propria personale responsabilità:

  • di non essere sottoposto alla misura della quarantena (in quanto contatto stretto di caso confermato o per recente rientro dall’estero) ovvero:
  • di non essere sottoposto a misura di isolamento domiciliare fiduciario in quanto risultato positivo alla ricerca del virus SARS-COV-2
    ovvero:

 

Ripresa delle attività formative in presenza

In considerazione delle disposizioni normative nell’ambito della gestione dell’emergenza COVID-19 e delle misure di protezione e prevenzione per la ripresa delle attività formative in presenza, il Servizio Interaziendale Formazione e Aggiornamento, in qualità di provider unico ECM per le Aziende Sanitarie ferraresi, con il  supporto del Servizio di Prevenzione e Protezione definisce  indicazioni e regole per lo svolgimento delle attività formative in  aula.  Lo scopo dell’istruzione operativa allegata fornire corrette indicazioni per tutelare la sicurezza e la salute durante le attività di formazione in presenza.

News e Comunicazioni
INVIATI I NUOVI SMS PER I PAZIENTI CHE AVEVANO PRESTAZIONI PRENOTATE DA LUGLIO 2020 IN POI

E’ in corso di attuazione a livello provinciale (in collaborazione con l’Azienda USL) il recupero dell’attività ambulatoriale programmata sospesa durante il periodo di emergenza COVID. Per quanto riguarda l’Azienda Ospedaliero Universitaria di Ferrara, nel rispetto delle misure di sicurezza per la prevenzione della diffusione del Coronavirus e per garantire spazi disponibili per il recupero delle prestazioni sospese, sono stati inviati nuovi SMS per i pazienti con prenotazioni da luglio 2020 in poi per prime visite e prestazioni strumentali (RX, TC, RMN, colonscopia, gastroscopia, ecc.).

Iniziate le visite alle strutture sanitarie e i confronti con i professionisti da parte della Direzione dell’Azienda USL e dell’Azienda Ospedaliero Universitaria di Ferrara

Prima tappa la Casa della Salute Cittadella S. Rocco di Ferrara. Iniziate le visite alle strutture sanitarie e i confronti con i professionisti da parte della Direzione dell’Azienda USL e dell’Azienda Ospedaliero Universitaria di Ferrara E’ iniziato questa mattina, 6 luglio, alla Casa della Salute di Ferrara il primo incontro da parte della Direttrice Generale dell’Azienda USL, Monica Calamai, e della Commissaria dell’Azienda Ospedaliero – Universitaria, Paola Bardasi, con i responsabili e i referenti delle attività sanitarie e infermieristiche di Cittadella S. Rocco.

DIALISI PER I TURISTI DEI LIDI FERRARESI: ALL’OSPEDALE DEL DELTA, A META’ LUGLIO, PARTE IL SERVIZIO GRAZIE ALLA CONVENZIONE OSPFE-USL

L’attuale emergenza sanitaria non ha bloccato le buone pratiche. Nonostante l’allerta Covid-19 sia ancora presente, anche quest’anno (a partire dalla metà del mese di luglio) le persone che verranno in vacanza presso i Lidi ferraresi potranno usufruire del servizio di Dialisi dell’Ospedale del Delta.

PRONTO SOCCORSO OSPEDALE DI CONA: DA LUNEDI’ 6 LUGLIO UN SALETTA PER CHI ATTENDE DI NOTTE

A causa dell’emergenza Covid-19 è ancora oggi fatto divieto agli accompagnatori di permanere nelle sale di attesa dei dipartimenti emergenze e accettazione e dei pronto soccorso. Questo ha creato alcune situazioni di disagio, dovute proprio all’attesa all’esterno dei locali del Ps di Cona.

ADEGUAMENTO LOCALI PER EMERGENZA COVID-19: L’URP CHIUSO AL PUBBLICO FINO AL 15 LUGLIO

Si comunica che a causa dell’adeguamento dei locali per l’emergenza COVID-19 i locali dell’Ufficio Relazioni con il Pubblico (URP) rimarranno chiusi fino a mercoledì 15 luglio 2020. Gli addetti URP risponderanno alla posta elettronica (urp@ospfe.it) e al telefono (0532.239990) da lunedì al venerdì, dalle ore 8.30 alle ore 14.00

Archivio »
creato da Webmaster pubblicato il 24/11/2010 11:25, ultima modifica 04/03/2011 17:46

Azioni sul documento

CORONAVIRUS: informazioni per i cittadini

coronavirus.jpg

Coronavirus - Informazioni dall'Ospedale di Cona

coronavirus informaioni dall ospedale di cona ICONA HOME.jpeg

Area Stampa / Sindaci

Sindaci covid 19 area stampa home.jpeg

Emergenza Coronaviurs: come donare all'ospedale di Cona

BoxDonazioni coronavirus.jpeg

#distantimavicini

Distanti ma vicini ICONA home

Carta dei Servizi

Carta dei Servizi

Situazione del PS in tempo reale (suddivisa per codice colore)

ps_situazione

Campagna web per promuovere l'APP non da sola

unnamed.png

Campagna Regionale - Le 10 "Nuove sane abitudini" per vivere in modo responsabile la fase post emergenza

nuove sane abitudini box home.jpeg

Trasporto Pazienti in dimissione

trasporto-in-ambulanza.jpg

Sant'Anna & Notizie
 
Strumenti personali