Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Azienda Ospedaliero-Universitaria di Ferrara

Provvedimenti organi indirizzo politico

Numero Atto
Oggetto
Contenuto
Principali Riferimenti

64 / 2013

Concessione precaria d’uso dei locali da adibire a punto ristoro-bar all’interno della Struttura Sanitaria sita in Corso Giovecca n. 203 – Ferrara: definizione del rapporto contrattuale.

di prolungare, il rapporto contrattuale di cui alla concessione precaria d’uso Rep. n. 434 del 14/07/2005 ed alle condizioni economiche di cui all’appendice Rep. n. 104 del 12/12/2012, fino al 30/09/2013, e comunque fino alla definizione dell’assetto organizzativo post-trasferimento dell’ospedale a Cona (FE), al fine di garantire, stante l’interesse generale e pubblico cui l’Azienda è preposta, senza soluzioni di continuità, l’attività oggetto della concessione di cui trattasi, a favore dell’utenza che quotidianamente usufruirà delle prestazioni sanitarie presso la struttura sanitaria sita in C.so Giovecca n. 203 Ferrara relative, ad esempio, agli ambulatori di Dialisi USL, Dialisi AOSP, Oculistica, Radioterapia, Senologia, Poliambulatori, ecc.
il canone di concessione mensile sarà pari ad €. 1.038,00 e sarà imputato al conto 52-75-0030 (altri ricavi da beni patrimoniali) della voce “ricavi da patrimonio immobiliare” al Bilancio Economico degli anni di competenza

Inserire contratto

66 / 2013

Presa d'atto della Convenzione tra il Comune di Ferrara, l'Università degli studi di Ferrara, l'Azienda Unità Sanitaria Locale di Ferrara e l'Azienda Ospedaliero Universitaria S. Anna per l'utilizzo di una struttura obitoriale sita in via Fossato di Mortara n. 70 a Ferrara.

di prendere atto della sottoscrizione per adesione dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Ferrara, alla Convenzione tra il Comune di Ferrara, l’Università degli studi di Ferrara, l’Azienda Unità Sanitaria locale di Ferrara e l’Azienda Ospedaliero Universitaria S. Anna per l’utilizzo di una struttura obitoriale sita in via Fossato di Mortara n. 70;
di dare atto che l’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Ferrara, non dovrà sostenere alcun onere per la gestione ordinaria della suddetta struttura

D.P.R. n. 285 del 10/09/1990 “Regolamento di polizia mortuaria”;
L.R. n. 19/2004 e s.m.i. “Disciplina in materia funeraria e di polizia mortuaria”;
D.M. 1 agosto 2005 “Riassetto scuole di specializzazione di area sanitaria”;
D.M. 29 marzo 2006 “Definizione degli standard e requisiti minimi delle scuole di specializzazione”;

68 / 2013

Assunzione a tempo indeterminato di n. 3 C.P.S. Tecnici Sanitari di Laboratorio Biomedico

di autorizzare, per le ragioni citate in premessa, l’assunzione a tempo indeterminato presso questa Azienda di n. 3 C.P.S. Tecnici Sanitari di Laboratorio Biomedico;
di dare atto che l’adozione del presente provvedimento è in linea con la programmazione aziendale in materia di gestione delle risorse umane all’interno della spesa complessiva per il personale che sarà definita nel bilancio di previsione per l’anno 2013, coerentemente con il piano assunzioni già formalizzato da questa Azienda alla Regione Emilia Romagna;
di demandare all’U.O. Programmazione delle Risorse Umane e Rilevazioni Statistiche Personale Universitario inserito nell’Accordo Attuativo Locale del Dipartimento Interaziendale Gestionale Amministrazione del Personale, la formalizzazione degli atti necessari sulla base della regolamentazione contrattuale dei rapporti individuali di lavoro introdotta dall’applicazione dell’art. 2 comma 2 del decreto Legislativo 165/2001 e s.m.i..

provvedimento n. 1941 del 29.12.1995,;
visto il provvedimento n. 613 del 29.5.;
nella dotazione organica di questa Azienda risultano vacanti e disponibili n. 3 posti di C.P.S. Tecnico Sanitario di Laboratorio Biomedico;
vista la nota in atti con la quale il Dirigente della Direzione delle Professioni Infermieristiche Ostetriche, Tecnico-Sanitarie e Riabilitazione chiede di provvedere all’assunzione a tempo indeterminato di n. 3 C.P.S. Tecnici Sanitari di Laboratorio Biomedico, al fine di garantire l’attività laboratoristica all’interno dell’Azienda;
rilevato che la copertura dei suddetti posti è stata inserita nel piano assunzioni già trasmesso alla Regione Emilia Romagna e rientrante nella percentuale tendenziale del 25% stabilito dalla Regione stessa per l’anno 2013;
visto l’art. 14 e 15 del contratto di lavoro “Comparto Sanità” del 2.9.1995;

73 / 2013

Stipula convenzione con l'Azienda USL di Ferrara in materia di Assistenza Pediatrica

di stipulare una convenzione per il periodo 10.05.2013 – 31.12.2013 con l’Azienda USL di Ferrara, in materia di Assistenza Pediatrica;
di dare atto che per la consulenza in Assistenza Pediatrica nessun onere debba gravare a carico dell’Azienda Ospedaliero – Universitaria di Ferrara;
di dare mandato alla Direzione Risorse Economico Finanziarie e Costi di Produzione di procedere alla trattenuta della percentuale del 5% sui compensi spettanti per l’attività in questione, quale quota parte dell’Amministrazione sulla base della normativa vigente, oltre l’IRAP;

art. 4, comma 7 della Legge 30.12.1991 n. 412;
art. 58 CCNL Dirigenza Medica dell’8.06.2000;
parere prot. n. 324118 del 30.12.2010 della Direzione Generale alla Sanità e alle Politiche Sociali della Regione Emilia Romagna;

75 / 2013

Convenzione con l’Istituto Superiore di Sanità per lo svolgimento dello studio osservazionale prot. ISS T-002 EF-UP da svolgersi presso l’U.O. di Malattie Infettive

di autorizzare, per le ragioni in premessa citate, l’U.O. di Malattie Infettive allo svolgimento del progetto di ricerca dal titolo “Studio di estensione del follow-up dei pazienti arruolati nello studio clinico terapeutico di fase II ISS T-002” – prot. ISS T-002 EF-UP;
di dare atto che l’Ufficio Ricerca e Innovazione ha proceduto ad effettuare l’analisi dell’impatto economico organizzativo, allegata al presente provvedimento, a farne parte integrante e sostanziale, e conservato agli atti del Servizio per la tenuta del Protocollo Informatico e Gestione dei Flussi Documentali e non ha rilevato costi aggiuntivi derivanti dalla effettuazione dello studio clinico di che trattasi;

parere favorevole del Comitato Etico della Provincia di Ferrara, espresso nella seduta del 28 febbraio 2013;

80 / 2013

Adesione alla rimodulazione del Piano Operativo di Dettaglio del progetto CO.N.A.

di aderire per i motivi espressi in premessa, alla rimodulazione del Piano Operativo di Dettaglio del Progetto CO.N.A. recependo il provvedimento n° GC-2013-230 del 07.05.13 della Giunta Comunale del Comune di Ferrara;

Visti i propri provvedimenti:
-n° 28 del 29.01.2010. .
-n° 73 del 27.04.2012 .
deliberazione n° GC-2013-230 del 07.05.13 della Giunta Comunale del Comune di Ferrara è stata approvata la rimodulazione del P.O.D. Piano Operativo di Dettaglio approvato dalla Giunta Comunale di Ferrara con atto n°8020 del 26.01.2010;

84 / 2013

Convenzione con l’Istituto Nazionale per lo Studio e la Cura dei Tumori – IRCCS Fondazione G. Pascale di Napoli per lo svolgimento del prot. “MITO-16 MaNGO-OV2 - Studio multicentrico in pazienti affette da carcinoma ovarico stadio III-IV trattate con cardoplatino-paclitaxel e bevacizumab in prima linea: valutazione di marcatori prognostici clinici e molecolari”, da svolgersi presso l’U.O. di Oncologia Clinica

di autorizzare, per le ragioni in premessa citate, l’U.O. di Oncologia Clinica allo svolgimento dello studio clinico dal titolo “MITO-16 MaNGO-OV2 - Studio multicentrico in pazienti affette da carcinoma ovarico stadio III-IV trattate con cardoplatino-paclitaxel e bevacizumab in prima linea : valutazione di marcatori prognostici clinici e molecolari”;
di dare atto che l’Ufficio Ricerca e Innovazione ha proceduto ad effettuare l’analisi dell’impatto economico organizzativo, allegata al presente provvedimento, a farne parte integrante e sostanziale, e conservato agli atti del Servizio per la tenuta del Protocollo Informatico e Gestione dei Flussi Documentali, e non ha rilevato costi aggiuntivi derivanti dalla effettuazione dello studio clinico di che trattasi;

visto il parere favorevole del Comitato Etico della Provincia di Ferrara, espresso nella seduta del 18.04.2013;

87 / 2013

Concessione della progettazione definitiva ed esecutiva e dei lavori di completamento del nuovo Ospedale di Ferrara in località Cona: provvedimenti in merito ad istanza di compensazione prezzi anno 2010.

in merito all’istanza di compensazione prezzi per maggiori oneri sostenuti nel corso dell’anno 2010, avanzata dalla società Concessionaria dell’aggiudicato contratto di concessione della progettazione definitiva ed esecutiva dei lavori di completamento del nuovo ospedale di Ferrara in località Cona, del suo ampliamento con successiva gestione dei servizi di supporto alle attività assistenziali e dei servizi commerciali, richiamate le premesse che qui si intendono integralmente riprodotte;
di approvare l’erogazione dell’importo di € 370.273,00 oltre ad IVA (totale € 448.030,33) a favore della Società Concessionaria del contratto in oggetto Prog.Este S.p.A., a titolo di riconoscimento, a termini di legge, di maggiori compensi per opere contabilizzate nel corso dell’anno 2010 e, segnatamente, fino al 5/10/2010, termine da ultimo stabilito per l’ultimazione dei lavori;
di dare atto che la seguente documentazione:
Relazione del Responsabile Unico del Procedimento Ing. Paolo Chiarini;
Relazione del Direttore dei Lavori Ing. Carlo Melchiorri P.G. 0044976 del 20/12/2011;
Nota del Responsabile del Procedimento P.G. 0007468 del 21/03/2013;
Nota Prog.Este S.p.A. P.G. 10529 del 24/04/2013;
vengono allegate e conservate agli atti del Servizio per la tenuta del Protocollo Informatico e Gestione dei Flussi Documentali;
di approvare lo schema di atto di accettazione, ancorché non sottoscritto dalla Società Concessionaria;
di prendere atto della comunicazione della Società Concessionaria in merito allo schema di atto di accettazione P.G. 10529 del 24/04/2013;
di precisare che l’importo di € 370.273,00 oltre ad IVA (totale € 448.030,33), trova copertura finanziaria nel quadro economico aggiornato dei costi approvato con deliberazione n. 189 del 1/10/2012, alla voce “Somme a disposizione”, con imputazione a carico del conto di costo 03800035 “POLO DI CONA: CONCESSIONE E GESTIONE” del Bilancio di competenza;

deliberazione n. 55 del 28 marzo 2006;
deliberazione n. 100 del 5 giugno 2006
deliberazione n. 146 del 4 luglio 2006 ;
deliberazione n. 233 del 7 novembre 2006;
deliberazione n. 12 del 17 gennaio 2007;
deliberazioni n. 117 del 15.06. 2007 e n. 128 del 22.06. 2007;
deliberazione n. 209 del 07/11/2007;
deliberazione n. 141 del 18/07/08;
deliberazione n. 223 del 24/11/2008;
deliberazione del Direttore Generale n. 32 del 13/02/2009;
deliberazione del Direttore Generale n. 135 del 10/06/2009;
deliberazione del Direttore Generale n. 67 del 1/3/2010;
deliberazione del Direttore Generale n. 79 del 11/03/2010;
deliberazione del Direttore Generale n. 215 del 16/07/2010;
deliberazione del Direttore Generale n. 276 del 28/10/2010;
deliberazione del Direttore Generale n. 325 del 22/12/2010;
deliberazione del Direttore Generale n.1318 del 18/01/2011;
deliberazione del Direttore Generale n. 70 del 12/04/;
deliberazione del Direttore Generale n. 189 del 1/10/2012;
deliberazione del Direttore Generale n. 32 del 25/02/2013;
Richiamate le seguenti disposizioni normative:
l’articolo 26 della Legge quadro in materia di lavori pubblici n.109/94 e s.m.i., avente ad oggetto la “Disciplina economica dell’esecuzione dei lavori pubblici”, in particolare i commi 3 e 4,;
Richiamato l’ultimo capoverso delle premesse al Contratto di Concessione sottoscritto il 7 novembre 2006 fra l’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Ferrara e la Società Prog. Este S.p.a.;”

88 / 2013

Stipula accordo con l’Azienda U.S.L. di Ferrara per l’erogazione diretta di farmaci ed altri prodotti farmaceutici.

di stipulare, per il periodo 1.01.13 - 31.12.13, per le motivazioni sopra esposte, l’accordo con l’Azienda U.S.L. di Ferrara per l’erogazione diretta di farmaci ed altri prodotti farmaceutici, nei termini riportati nello schema allegato al presente provvedimento, di demandare alla Direzione Amministrazione delle Risorse Economiche e Finanziarie l’emissione delle relative note di addebito;

Premesso che l’erogazione diretta di farmaci ed altri prodotti farmaceutici è disciplinata dalla sotto elencata normativa nazionale e regionale:
D.L. 18 settembre 2001, n. 347 “interventi urgenti in materia di spesa sanitaria”, convertito nella Legge 16.11.2001, n. 405;
deliberazione della Giunta Regionale n. 539 del 3/04/02 (Provvedimenti in materia far-maceutica in attuazione della Legge 405/01);
DPR 20.10.92, art. 6, comma 1, recante “atto di indirizzo e coordinamento alle regioni per l’attivazione dei posti di assistenza a ciclo diurno negli ospedali”;
provvedimento C.U.F., Ministero della Sanità, 7.08.98;
circolare regionale 13.07.99, n. 13;
provvedimento CUF Ministero della Sanità del 22.12.00 (allegato 2);
determinazione 29 Ottobre 2004, pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n° 259 del 04.11.2004;
circolare regionale n. 22 del 12 novembre 2001;
circolare regionale n. 14 del 21 dicembre 2007 e successivi aggiornamenti;
circolare applicativa regionale n. 9 del 27 luglio 2009;
nota Azienda USL di Ferrara prot. n. 75482 del 30/09/2009;
determinazione AIFA n. 1522 del 13/01/10;
determinazione GU n. 261 del 8/11/2010;

Visto il provvedimento n. 184 del 26/09/12 con il quale si stipulava un accordo, per il periodo 1/01/12 – 31/12/12, tra l’Azienda Ospedaliero Universitaria e l’Azienda USL di Ferrara, per l’erogazione diretta di farmaci successivi alla dimissione dal ricovero ospedaliero e alla visita specialistica ambulatoriale;

90 / 2013

Polo ospedaliero di Cona: ammissione a liquidazione e pagamento fatture Prog. Este S.p.A. nn. LA201200084 ed LA201200085 del 19.12.2012.

di ammettere a liquidazione e pagamento le fatture emesse da Prog.Este S.p.A. nn. LA201200084 ed LA201200085 del 19/12/2013, allegate e conservata agli atti del Servizio per la tenuta del Protocollo Informatico e Gestione dei Flussi Documentali, per l’importo complessivo di € 509.758,46 (IVA compresa);
di dare atto che le predette fatture sono state emesse a fronte dello svolgimento di attività manutentiva edile ed impiantistica presso l’ospedale di Cona nel periodo 1.4.2012- 7.5.2012, antecedente l’inizio delle operazioni di trasferimento del Polo ospedaliero;
di dare atto che per l’importo di cui sopra è stata riservata capiente somma sul Bilancio Economico Preventivo anno 2012, al Conto di Costo 65-15-0010, Centro di Costo 10.8;

Relazione del Responsabile del Procedimento Ing. Paolo Chiarini, allegata

92 / 2013

Approvazione accordo di collaborazione per attività di valutazione di immobili denominato "ex Scuola Varano" finalizzata all'alienazione dello stesso

Di approvare lo schema di Accordo di collaborazione per l’elaborazione di una stima sommaria di valutazione del complesso immobiliare “ex Scuola Varano”, ubicato in Via Carlo Mayr n. 106 e di cui alla nota P.G. 8525 del 02/04/2013,
Di dare atto che il corrispettivo da corrispondere all’Agenzia del Territorio, a titolo di rimborso dei costi pari ad €. 3.701,25 (IVA 21% esclusa) – (giorni-uomo 8.75x423,00), per l’elaborazione della stima sommaria di cui al punto 1), trova copertura alla voce 2/5 “Accatastamento, ricerca archivio, rilievo topografico e rilievo fosse biologiche Arcispedale S. Anna ecc……” del Piano Investimenti 2012/2014, approvato con deliberazione n° 190 del 01/10/2012 e con imputazione a carico del Conto Patrimoniale 3200010 “Fabbricati indisponibili” del Bilancio 2013;
Di precisare che il presente provvedimento revoca e sostituisce la precedente deliberazione n° 129 del 28/06/2011 e la convenzione Rep. n° 91 del 30/06/2011 – prot. n. 5320 del 30/06/2011;

Premesso che:
con proprio provvedimento n. 129 del 28/06/2011 è stato approvato di sottoscrivere con l’Agenzia del Territorio – Ufficio Provinciale sede di Ferrara – apposita convenzione per la fornitura dei servizi di valutazione immobiliare;
in esecuzione del precitato provvedimento n. 129 del 28/06/2011 è stata sottoscritta tra l’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Ferrara e l’Agenzia del Territorio di Ferrara la convenzione Rep. n° 91 del 30/06/2011 – prot. n° 5320 del 30/06/2011;
con nota P.G. 8525 del 02/04/2013 è stato chiesto all’Agenzia del Territorio – Ufficio Provinciale sede di Ferrara – la disponibilità per l’esecuzione di una stima sommaria di valutazione del complesso immobiliare “ex Scuola Varano”, ubicato in Via Carlo Mayr n. 106, al fine di disporre di una determinazione tecnica estimativa per l’emanazione di un Bando d’Asta Pubblica per la vendita dello stesso;
Vista la nota prot. n° 3765 del 22/04/2013 acquisita agli atti di questa Azienda con P.G. 11143 del 03/05/2013,
Preso atto che con nota P.G. 12568 del 17/05/2013 è stato comunicato che l’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Ferrara ha intenzione di aderire alla proposta di accordo di collaborazione formulata dall’Agenzia del Territorio

94 / 2013

Convenzione con l'Associazione Nazionale Carabinieri Nucleo Operativo Protezione Civile "Alto Ferrarese" dal 4/5/2013 al 30/9/2013.

di stipulare, per le motivazioni esposte in premessa, ai sensi dell’art. 14 comma 2 Legge Regionale 21/02/2005 n. 12, una nuova convenzione con l’Associazione Nazionale Carabinieri Nucleo Protezione Civile “Alto Ferrarese”, nei termini descritti nello schema convenzionale allegato al presente provvedimento a farne parte integrante e sostanziale e conservato agli atti del Servizio per la tenuta del Protocollo Informatico e Gestione dei Flussi Documentali;
di far decorrere la suddetta convenzione dal 4/5/2013 al 30/9/2013;
di demandare alla Direzione Risorse Economiche Finanziarie e Costi di produzione la corretta imputazione dei costi ai relativi conti;

Richiamata la legge regionale n. 12 del 21/02/2005
Dato atto che a seguito della necessità sopra evidenziata si è ravvisata l’opportunità di stipulare una convenzione con l’Associazione Nazionale Carabinieri - Nucleo Protezione Civile “Alto Ferrarese” con scadenza 3/5/2013, adottata con delibera n. 240/2012;
Richiamate le note del 26 aprile 2013 e del 24 maggio 2013 con le quali l’Area Comunicazione chiede alla Direzione Attività Amministrative di Presidio, di stipulare una nuova convenzione con l’Associazione Nazionale Carabinieri, Nucleo Protezione Civile “Alto Ferrarese” fino a fine settembre 2013;

97 / 2013

Convenzioni con ditte farmaceutiche per studi clinici da svolgersi presso UU.OO. dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Ferrara

di approvare gli schemi di convenzione concordati con le ditte sponsor che vengono conservati agli atti del Servizio per la tenuta del Protocollo Informatico e Gestione dei Flussi Documentali;
di dare atto che l’Ufficio Ricerca e Innovazione ha provveduto ad effettuare la valutazione dell’impatto economico-organizzativo degli studi clinici proposti e non ha rilevato costi aggiuntivi derivanti dalla effettuazione degli stessi;
di delegare, per ragioni di tempestività nei successivi adempimenti, il Dirigente Responsabile della struttura semplice Accreditamento, Qualità, Ricerca e Innovazione alla sottoscrizione dei contratti approvati con la presente deliberazione;

il Comitato Etico di questa Azienda ha espresso parere favorevole all’esecuzione degli studi;
Dato atto che l’Ufficio Ricerca e Innovazione ha provveduto ad effettuare la valutazione dell’impatto economico-organizzativo degli studi clinici proposti e non ha rilevato costi aggiuntivi derivanti dalla effettuazione degli stessi;

100 / 2013

Concessione locali per l'espletamento delle attività dell'unità Operativa Sistema Emergenza - Urgenza Sanitaria territoriale "118" - nell'ambito del relativo Progetto di riorganizzazione

Di approvare e sottoscrivere, con l’Azienda USL di Ferrara, l’atto di concessione precaria d’uso ad oggetto:
n. 19 locali di complessivi mq. 185,94 siti al piano terra dell’edificio n° 16
n. 28 locali di complessivi mq. 480,43 siti al piano terra dell’edificio n° 32
per un totale complessivo di n. 47 locali di complessivi mq. 666,37, all’interno della Struttura Sanitaria, sita in Corso Giovecca n. 203 – Ferrara, da adibire all’espletamento delle attività dell’Unità Operativa sistema Emergenza – Urgenza Sanitaria Territoriale “118”, nei termini ed alle condizioni previste nello schema tipo,
Di dare atto che la predetta concessione precaria d’uso viene accordata fino al 31.12.2013 e saranno a carico dell’Azienda USL di Ferrara gli oneri relativi alla fornitura di acqua, riscaldamento, energia elettrica, telefonia e trasmissione dati;
Di precisare che la somma relativa al rimborso dei costi sostenuti per la fornitura di acqua, riscaldamento, energia elettrica, telefonia e trasmissione dati dei locali di cui trattasi sarà imputata al Bilancio d’esercizio anno 2013 al conto di ricavo 52300030
“Rimborsi utenze da Aziende Sanitarie R.E.R.” della voce”rimborsi per servizi erogati da terzi”;

decreto del Presidente della Giunta Regionale n. 351 del 28 giugno 1996, e n. 549 del 27/11/1996,;
deliberazione n 119 del 18/06/2012 è stato deliberato:
provvedimenti n. 196 del 16/11/2011 e n. 358 del 07/11/2011, esecutivi ai sensi di legge, le Aziende Sanitarie della Provincia di Ferrara,
Preso atto che:
con concessione precaria d’uso Rep n 103 sono stati affidati, per il periodo dal 01/01/2012 al 31/12/2012, all’Azienda USL di Ferrara, n 30 locali al piano terra dei fabbricati n. 1 e n. 16, ubicati all’interno della Struttura Sanitaria sita in Corso Giovecca n. 203 – Ferrara, per l’espletamento delle attività dell’Unità Operativa Sistema Emergenza-Urgenza Sanitaria Territoriale “118”;
la predetta concessione precaria d’uso Rep n 103 è scaduta il 31/12/2012;
è emersa la necessità sanitaria dell’Unità Operativa Sistema Emergenza-Urgenza Sanitaria Territoriale “118” di utilizzare, oltre che una quota parte dei locali di cui all’art 1) della precitata concessione precaria d’uso Rep n. 103, anche n. 28 locali del fabbricato n. 32 (ex Pronto Soccorso) facente sempre parte della Struttura in sita in Corso Giovecca n. 203 – Ferrara;

101 / 2013

Accordo-contratto per la fornitura di pasti e generi di conforto all'Azienda USL di Ferrara

di approvare il nuovo accordo-contratto per la fornitura di pasti e generi di conforto ai degenti, ai pazienti e ai dipendenti dell’Azienda USL di Ferrara, secondo lo schema allegato (n.1) al presente provvedimento a farne parte integrante e sostanziale e conservato agli atti del Servizio per la Tenuta del Protocollo Informatico e la Gestione dei Flussi Documentali;
di stipulare con l’Azienda USL di Ferrara l’accordo-contratto sopraccitato per la fornitura di pasti e generi di conforto, alle condizioni e modalità ivi specificate;
di dare atto che i costi indicati nell’accordo-contratto potranno subire modifiche in quanto sono fatti salvi sia le variazioni collegate all’applicazione delle condizioni di cui al contratto di concessione del Nuovo Ospedale di Cona, relativamente al servizio di ristorazione sia gli aggiornamenti ISTAT con periodicità annuale;
di dare, altresì, atto che la durata dell’accordo-contratto è pari a 1 anno, salvo disdetta, da parte delle due Aziende, per mutate esigenze organizzative, da comunicare a mezzo raccomandata A/R con preavviso di almeno 30 gg. dalla scadenza;
di dare atto, inoltre, che alla scadenza del primo anno, la convenzione potrà essere rinnovata per altri 3 anni, di anno in anno;
di dare atto, infine, che il ricavo derivante dalla fornitura dei pasti e dei generi di conforto di cui trattasi all’Azienda USL di Ferrara, sarà esattamente quantificato al termine dell’anno di riferimento, in base al numero effettivo dei pasti somministrati ed ai generi di conforto forniti e lo stesso sarà imputato al conto 52-20-0320 “Ricavi da Az. USL Ferrara per fornitura pasti” della voce di Bilancio “Valore della Produzione”;

Richiamato l’accordo-contratto stipulato in data 19.09.2006 tra l’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Ferrara e l’Azienda USL di Ferrara per la fornitura di pasti sia ai degenti del Servizio di Diagnosi e Cura, ubicato all’interno della struttura ospedaliera, ma funzionalmente dipendente dal Dipartimento di Salute Mentale dell’Azienda USL sia ai dipendenti dell’Azienda USL, autorizzati dal Dipartimento Gestione Risorse Umane e/o dai Direttori di Dipartimento, che si trovano ad operare in strutture più vicine alle mense aziendali dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria, rispetto alla mensa dipendenti dell’Azienda USL;
Dato atto che essendo giunto a scadenza il citato accordo, al fine di assicurare la fornitura dei pasti ai degenti del Servizio di Diagnosi e Cura, ubicato all’interno della struttura ospedaliera S.Anna (Via Aldo Moro n.8 – Cona) ed ai pazienti del Servizio Dializzati (Bondeno), ubicato presso la struttura ospedaliera S.Anna (Corso Giovecca n.203 – Ferrara) nonché ai dipendenti dell’Azienda USL di Ferrara che operano in strutture più vicine alle mense aziendali dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Ferrara, si ritiene necessario proseguire il rapporto di collaborazione con l’Azienda USL di Ferrara;

106 / 2013

Approvazione del Piano utilizzo investimenti periodo 2013-2015 attribuiti alla competenza del Dipartimento Interaziendale Attivita' Tecniche e Patrimoniali, dell'Elenco Annuale dei lavori anno 2013 e del Programma Triennale dei lavori periodo 2013-2015.

di approvare l’aggiornamento alla programmazione triennale già adottata per il precedente triennio e, nello specifico, di adottare il programma 2013-2015 ed Elenco annuale 2013, così come previsto dal D. Lgs. 163/06 e s.m.i., i cui elementi salienti sono stati riportati nelle premesse, il tutto come redatto dal Direttore del Dipartimento Interaziendale Attività Tecniche e Patrimoniali Ing. Gerardo Bellettato, allegato al presente provvedimento a farne parte integrante e sostanziale e conservato agli atti del Servizio per la tenuta del Protocollo Informatico e Gestione dei Flussi Documentali;
di approvare la documentazione progettuale riferita agli interventi riportati nella tabella esposta in narrativa, allegata al presente provvedimento a farne parte integrante e sostanziale e conservato agli atti del Servizio per la tenuta del Protocollo Informatico e Gestione dei Flussi Documentali;
di approvare, in quanto pienamente condivise, le seguenti proposte di programmazione, di competenza del Dipartimento Interaziendale Attività Tecniche e Patrimoniali e, precisamente:
Piano degli Investimenti 2013-2015: Stato di Attuazione dei Bisogni e delle Risorse;
Programma Triennale delle Opere Pubbliche 2013/2015 dell’Amministrazione (aggiornamento del Programma precedente), articolato in: “Quadro delle Risorse Disponibili” (scheda n.1), “Articolazione della copertura finanziaria” (scheda n.2), “Elenco degli immobili da trasferire ex art.53, commi 6 e 7, d. lgs. N.163/2006 e s.m.i. (Scheda 2.B), Elenco annuale anno 2013 (Scheda 3);
di dare mandato al Responsabile della Direzione Amministrazione delle Risorse Economiche e Finanziarie di inserire la documentazione programmatica allegata quale parte integrante del Bilancio Economico Preventivo dell’anno 2013;
di dare mandato al Referente accreditato per la programmazione ai fini degli adempimenti di pubblicità Ing. Paolo Chiarini a dare le prescritte forme di pubblicità al programma;
di precisare che i documenti programmatori allegati rappresentano lo stato dell’arte nel suo complesso e rientrano, quale quota parte, nel complessivo piano investimenti aziendale, ragione per cui non possono tenere conto dei bisogni e delle attività complessive che ricadono sulle fonti reperite o reperibili facenti capo a spese non di diretta gestione della Dipartimento Interaziendale Attività Tecniche e Patrimoniali;

deliberazione del Direttore Generale n. 190 del 1/10/2012;
deliberazione del Direttore Generale n. 191 del 1/10/2012;
Richiamati:
l’articolo 128 del D. Lgs. 163/3006 e s.m.i. (Codice dei Contratti pubblici),
- l’articolo 13 del D.P.R. 207/2010, che prevede:
Visto il decreto Ministero Infrastrutture e Trasporti del 11 novembre 2011, pubblicato in Gazzetta Ufficiale n. 55 del 6 marzo 2012;
Preso e dato atto di quanto integralmente riportato nella Deliberazione del Direttore Generale n.117 del 15/06/2007;
Preso atto, altresì, della delibera di Giunta Regionale n. 199 del 25/02/2013, ad oggetto: ”Linee di programmazione e finanziamento delle aziende del servizio sanitario regionale per l’anno 2013”, con particolare riferimento al paragrafo 2.11, “Piano Investimenti” dell’Allegato B e limitatamente alle competenze del Dipartimento Interaziendale Attività Tecniche e Patrimoniali;

108 / 2013

Presa d’atto e accollo della ripartizione dei costi inerenti alla partecipazione all’Area Vasta Emilia Centrale – anno 2012. Liquidazione della fattura emessa dall’Azienda USL di Bologna.

di prendere atto della ripartizione dei costi sostenuti dall’Area Vasta Emilia Centrale nell’anno 2012, come da consuntivo rideterminato dal Comitato dei Direttori AVEC il 19.04.2013, pervenuto a questa Azienda via e-mail con nota P.G. AOU 11897 del 10.05.2013, conservato agli atti dell’Ufficio per la tenuta del Protocollo Informatico e Gestione dei Flussi Documentali;
di liquidare e pagare la fattura n. 217 / 002187/D del 20/05/2013, emessa dall’Azienda USL di Bologna, di importo pari a € 26.953,81 (incluso bollo € 1,81), relativa al rimborso pro quota dei costi sostenuti dall’AVEC nell’anno 2012, dando mandato alla Direzione Risorse Economiche e Finanziarie di imputare il pagamento in apposito conto del Bilancio di esercizio;

provvedimento n. 249 del 27.12.2007;
deliberazione della Giunta Regionale n. 927 del 27.06.2011
provvedimento n. 253 del 11.12.2012;
Visti:
il consuntivo AVEC 2012, così come rideterminato dal Comitato dei Direttori AVEC il 19.04.2013, pervenuto a questa Azienda via e-mail con nota P.G. AOU 11897 del 10.05.2013 ;
la fattura n. 217 / 002187/D del 20/05/2013 emessa dall’Azienda USL di Bologna, di importo pari a € 26.953,81 (incluso bollo € 1,81), relativa al rimborso pro quota dei costi sostenuti dall’AVEC nell’anno 2012;

109 / 2013

Concessione della progettazione definitiva ed esecutiva dei lavori di completamento del Nuovo Ospedale di Ferrara in località Cona, del suo ampliamento, con successiva gestione dei servizi “no core” e dei servizi commerciali compatibili: determinazioni in ordine al servizio logistica

di prendere atto che in data 07.11.2006 è stato sottoscritto il contratto denominato “Concessione della progettazione definitiva ed esecutiva dei lavori di completamento del Nuovo Ospedale di Ferrara in località Cona, del suo ampliamento, con successiva gestione dei servizi “no core” e dei servizi commerciali compatibili”;
di prendere, altresì, atto della controversia insorta tra le parti in merito al contenuto prestazionale del servizio C.8 Logistica ed alla conseguente remunerazione; la società Prog.Este S.p.A. si è infatti dichiarata indisponibile ad assicurare la fornitura integrale dei servizi essenziali di logistica a fronte di un compenso pari a quello previsto contrattualmente;
di dare atto che la soluzione della controversia è stata deferita all’Autorità Giudiziaria, rimettendosi alla pronuncia giudiziale;
di rettificare il provvedimento richiamato in premessa n.146/2012, essendo intervenuto sulla vicenda il giudizio attualmente pendente avanti l’Autorità Giudiziaria;
di dare, altresì, atto che, nelle more del predetto giudizio è necessario, per le motivazioni esposte in premessa e qui integralmente richiamate, garantire i servizi di cui trattasi, in eccedenza rispetto alla misura degli stessi servizi riconosciuta come dovuta dalla società Concessionaria, attraverso l’affidamento a terzi per le motivazioni più volte richiamate in premessa;
di dare atto, inoltre, che gli oneri economici conseguenti a tali affidamenti non sono oggetto di trattenuta sui corrispettivi dovuti alla società Prog.Este S.p.A., in quanto sarà il giudizio avanti l’Autorità Giudiziaria ad accertare e dichiarare l’esatta interpretazione dei contenuti del rapporto concessorio sotto tale specifico profilo, ma con esplicita riserva di rivalersi per il rimborso dei medesimi oneri economici nei confronti della società Prog.Este S.p.A.;
di assicurare i servizi di trasporto merci e di movimentazione pazienti, mediante, rispettivamente, la convenzione Intercent-ER ed i contratti aziendali di riferimento, nel rispetto delle prescrizioni contrattuali, per soddisfare e garantire le necessità organizzative ed assistenziali;
di precisare che i suddetti affidamenti saranno automaticamente interrotti nel momento in cui interverrà la pronuncia giudiziale provocata dal giudizio di cui prima si è detto sui punti controversi in tema di servizi di logistica;
di stabilire che gli importi annui presunti dei servizi di logistica di cui trattasi sono i seguenti:
a) servizio di trasporto merci € 1.435.233,73 (iva compresa);
b) servizio di trasporto pazienti a piedi € 2.000.553,98 (iva compresa);
c) servizio di trasporto pazienti con ambulanza € 326.567,28 (iva esente);
in base alle condizioni economiche contenute nel progetto esecutivo “servizi di logistica merci, materiali, campioni biologici e fattorinaggio presso il Nuovo Ospedale di Cona”, per il servizio di cui al punto a) ed alle condizioni economiche contenute nei contratti aziendali di riferimento, per i servizi di cui ai punti b) e c);
di stabilire, altresì, che, nelle more della definizione del precitato giudizio, per tali servizi sarà tenuto specifico e separato rendiconto delle spese effettivamente sostenute, procedendo alla liquidazione dei corrispettivi dovuti alle ditte fornitrici;

deliberazione del Direttore Generale dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Ferrara n.55 del 28.03.2006;
deliberazione del Direttore Generale dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Ferrara n.233 del 07.11.2006,
provvedimento n.146 del 30.07.2012,;
la Concessionaria ha ribadito, con nota del 07.08.2012, la propria disponibilità a rendere i servizi richiesti, ma rivendicando un corrispettivo ulteriore, rispetto a quello contrattuale, per i servizi ritenuti dalla Concessionaria stessa in eccedenza rispetto all’offerta;
con stessa nota la Concessionaria ha manifestato il proprio intendimento di trasferire la vicenda nelle competenti sedi giudiziali, precisando che laddove l’Azienda avesse mantenuto la propria posizione, ciò avrebbe comportato un grave pregiudizio per la società Prog.Este con inevitabile sospensione delle attività di servizio;
con nota del 10.09.2012, l’Azienda ha confermato la propria posizione, non rilevando motivi a modifica di quanto deciso con il provvedimento n.146/2012 soprarichiamato;
la società Concessionaria, con nota 24.09.2012, ha riaffermato integralmente quanto già illustrato nella precedente nota del 07.08.2012, dichiarandosi indisponibile ad assicurare la fornitura integrale dei servizi essenziali di logistica a fronte di un compenso pari a quello previsto contrattualmente;

110 / 2013

Approvazione schema di "CONTRATTO PER LA FORNITURA DI SERVIZI DI PAGAMENTO ATTRAVERSO LA PIATTAFORMA DEI PAGAMENTI REGIONALI (PayER)" e relativi allegati.

di approvare, lo schema di “CONTRATTO PER LA FORNITURA DI SERVIZI DI PAGAMENTO ATTRAVERSO LA PIATTAFORMA DEI PAGAMENTI REGIONALI (PayER)”, unitamente agli allegati, quale parte integrante e sostanziale del presente provvedimento e conservato agli atti del Servizio per la tenuta del Protocollo Informatico e Gestione dei Flussi Documentali;

la legge regionale 24 febbraio 2000, n. 11;
la legge regionale 24 maggio 2004, n. 11,;
atto n. 22 del 03.02.2011;
l’Autorità di Vigilanza dei Contratti Pubblici (AVCP) con propria determinazione del luglio 2011 ha precisato che nei rapporti tra pubbliche amministrazioni e proprie società in house (strumentali) non risultano integrati gli elementi costitutivi del contratto di appalto per difetto del requisito di terzietà. Pertanto, tali contratti sono esclusi dall’ambito di applicazione della L. 136/2010 “Piano straordinario contro le mafie, nonchè delega al Governo in materia di normativa antimafia” e non deve essere richiesto il codice CIG;

112 / 2013

Convenzione con La Fondazione FADOI – Dipartimento per la Ricerca Clinica “Centro Studi FADOI” per lo svolgimento dello “Studio epidemiologico per la valutazione dell’incidenza e dei predittori di infezione da Clostridium difficile nei reparti di Medicina Interna italiani. The FADOI-PRACTICE Study”, presso l’U.O. di Medicina Interna Ospedaliera.

di autorizzare, per le ragioni in premessa citate, l’U.O. di Medicina Interna Ospedaliera allo svolgimento dello studio osservazionale dal titolo “Studio epidemiologico per la valutazione dell’incidenza e dei predittori di infezione da Clostridium difficile nei reparti di Medicina Interna italiani. The FADOI-PRACTICE Study”;
di approvare lo schema di convenzione, proposto dalla Fondazione FADOI – Dipartimento per la Ricerca Clinica “Centro Studi FADOI”, allegato al presente provvedimento, a farne parte integrante e sostanziale, e conservato agli atti del Servizio per la tenuta del Protocollo Informatico e Gestione dei Flussi Documentali, che regola gli aspetti giuridici relativi allo svolgimento dello studio;
di dare atto che l’Ufficio Ricerca e Innovazione ha proceduto ad effettuare l’analisi dell’impatto economico organizzativo, allegata al presente provvedimento, a farne parte integrante e sostanziale, e conservato agli atti del Servizio per la tenuta del Protocollo Informatico e Gestione dei Flussi Documentali, e non ha rilevato costi aggiuntivi derivanti dalla effettuazione dello studio clinico di che trattasi;

Visto:
che la Fondazione FADOI – Dipartimento per la Ricerca Clinica “Centro Studi FADOI” ha proposto all’Azienda uno studio osservazionale dal titolo “Studio epidemiologico per la valutazione dell’incidenza e dei predittori di infezione da Clostridium difficile nei reparti di Medicina Interna italiani. The FADOI-PRACTICE Study”;
che per il progetto di cui sopra è stata coinvolta in qualità di Centro Collaboratore la U.O. di Medicina Interna Ospedaliera dell’Azienda Ospedaliero Universitaria di Ferrara, e che trattasi di uno studio finalizzato ad ottenere un miglioramento della pratica clinica quale parte integrante dell’assistenza e non a fini industriali, avendo potenzialmente una immediata ricaduta sul miglioramento della pratica clinica;
visto lo schema di convenzione, proposto dalla Fondazione FADOI – Dipartimento per la Ricerca Clinica “Centro Studi FADOI”, allegato al presente provvedimento, a farne parte integrante e sostanziale, e conservato agli atti del Servizio per la tenuta del Protocollo Informatico e Gestione dei Flussi Documentali, che regola gli aspetti giuridici relativi allo svolgimento dello studio;
dato atto che l’Ufficio Ricerca e Innovazione ha proceduto ad effettuare l’analisi dell’impatto economico organizzativo, allegata al presente provvedimento, a farne parte integrante e sostanziale, e conservato agli atti del Servizio per la tenuta del Protocollo Informatico e Gestione dei Flussi Documentali, e non ha rilevato costi aggiuntivi derivanti dalla effettuazione dello studio di che trattasi;
visto il parere favorevole del Comitato Etico della Provincia di Ferrara, espresso nella seduta del 30.05.2013;

116 / 2013

Istituzione di Organismo Interaziendale per sovraintendere alla realizzazione delle reti Cliniche Sanitarie Provinciali.

di istituire un Organismo Interaziendale che sovrintenda alla realizzazione delle Reti Cliniche Sanitarie Provinciali che saranno individuate nel Piano di Sostenibilità in fase di adozione da parte delle Aziende Ospedaliero- Universitaria e U.S.L. di Ferrara ;
di stabilire che l’organismo Interaziendale istituito al punto A) e formato con n. 3 componenti:
-Dott. Mauro MARABINI – Direttore Sanitario dell’Azienda U.S.L. di Ferrara;
-Dott. Andrea GARDINI –Direttore Sanitario dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Ferrara;
- Dott. Dario PELIZZOLA - Direttore del Presidio Unico Ospedaliero dell’Azienda U.S.L. di Ferrara nonché incaricato in via provvisoria della Direzione della struttura interaziendale del Presidio Sanitario Territoriale S. Anna per l’organizzazione del futuro utilizzo dell’area ex Arcispedale S. Anna denominato “Anello” per la parte destinata ad attività socio sanitarie;
di definire che l’Organismo Interaziendale di cui al punto A) viene presieduto a rotazione annuale da uno dei Direttori Sanitari (Dott. Mauro MARABINI e Dott. Andrea GARDINI);
di stabilire, in riferimento al punto C) che dal 1° luglio 2013 l’Organismo Interaziendale è presieduto, per il primo anno di attività, dal Dott. Mauro MARABINI, per le ragioni citate in premessa;
di prevedere che all’interno dell’Organismo Interaziendale, istituito con il presente atto, lo svolgimento dell’attività avvenga in forma collegiale e che possano essere affidati compiti operativi al singolo componente, sulla base di specifici atti dei Direttori Generali dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria e Azienda U.S.L. di Ferrara;
di conferire all’organismo di cui trattasi l’obiettivo di realizzare le forme di integrazioni Provinciali di attività Sanitaria che saranno definiti all’interno del piano di sostenibilità con i tempi che saranno stabiliti avvalendosi in particolare della stretta collaborazione delle Direzioni di presidio delle due Aziende della Provincia di Ferrara con le quali sarà indispensabile una continua interazione;

Visto il Decreto Legge n. 95/2012 recante disposizioni urgenti per la revisione della spesa pubblica con invarianza dei servizi ai cittadini, convertito con modificazioni nella Legge n. 135/2012 nell’art. 15, comma 12 lettera c, prevede una riduzione dello standard dei posti letto ospedalieri accreditati;
rilevato che:
l’applicazione della norma sopra indicata comporta una revisione dell’offerta di prestazioni del sistema Sanitario Provinciale;
la deliberazione n. 199/2013 della Giunta della Regione Emilia-Romagna all’oggetto “Linee di programmazione e finanziamento delle Aziende del Servizio Sanitario Regionale per l’anno 2013” evidenzia la necessità di fornire alle Direzioni Aziendali le indicazioni ed i riferimenti necessari per la assicurare un governo puntuale delle risorse disponibili, nella prospettiva di una significativa contrazione delle risorse nazionali nel triennio 2012-2015;
la medesima deliberazione n. 199/2013 della Giunta della Regione Emilia-Romagna
visto che nelle prime indicazioni generali del piano assunzioni 2013 trasmesse con nota prot. 81308 del 29.03.2013 dal Direttore Generale Sanità e Politiche Sociali della Regione Emilia Romagna, viene tra gli elementi che vengono presi in considerazione per la copertura dei posti vacanti “le possibilità di integrazione su scala sovraziendale” e che “non è ammessa la copertura dell’incarico nel caso di strutture complesse di discipline e specialistiche assoggettate a processi di revisioni dei bacini ottimali d’offerta e/o volumi soglia di attività”;
vista la nota prot. 134100 del 21.05.2013 del Direttore Generale Sanità e Politiche Sociali della Regione Emilia-Romagna con la quale si precisa per quanto riguarda il piano assunzioni delle Aziende impegnate nel processo di rientro nell’equilibrio economico-finanziario (tra le quali Azienda Ospedaliera e U.S.L. di Ferrara) dovrà essere coerente e compatibile con i rispettivi piani di sostenibilità e comunque non potrà superare il limite del 25% dei posti resisi vacanti nel 2013 o che si renderanno vacanti nel corso nel 2013;

118 / 2013

Prosecuzione convenzione con l'Azienda U.S.L. di Ferrara per prestazioni di consulenza in materia di verifica e valutazione del personale

la prosecuzione dall’1.01.2013 al 31.12.2013 e comunque non oltre la piena operatività della nuova regolamentazione regionale volta a dare applicazione ai principi e alle disposizioni contenuti nel D.L.vo 150/2009, della convenzione con l’Azienda USL di Ferrara, per la partecipazione del dipendente a tempo indeterminato Dott. M. C. Dirigente Medico in qualità di componente del Nucleo di Valutazione di questa Azienda già designato con atto n. 91 del 20.05.2008 e confermato con atto n. 191 del 16/11/2011, che si allega e viene conservata agli atti della Direzione Giuridica ed Economica delle Risorse Umane, con sanatoria del periodo compreso tra l’1.01.2013 e la data di adozione degli atti deliberativi di competenza delle due Aziende interessate a causa dei tempi tecnici occorsi per addivenire alla formalizzazione dei ridetti atti;
di dare atto che la spesa complessiva di € 7.262,67 lordi, oltre all’IVA e IRAP se ed in quanto dovute faranno carico al "Piano Programmatico e Bilancio Pluriennale di Previsione per il triennio 2011/2013” deliberato con atto n. 111 del 31/05/2011” sul conto 65-20-0090 ”Consulenze non sanitarie da Aziende Sanitarie RER” della voce “Consulenze, collaborazione, interinale, altre prestazioni di lavoro” come previsto dalla delibera n. 91 del 20.05.2008 che prevede di riconoscere ai componenti del Nucleo di Valutazione un indennità lorda in misura pari al 5% degli emolumenti del Direttore Generale di questa Azienda;

atto n. 91 del 20.05.2008,;
provvedimento n. 191 del 16/11/2011;
atto n. 31 del 22/02/2012, è stata deliberata la prosecuzione della convenzione con l’Azienda USL di Ferrara per prestazioni di consulenza in materia di verifica e valutazione del personale per l’anno 2012;
nota prot. 12836 del 20.05.2012;;
dato atto che l’Azienda USL di Ferrara per le vie brevi ha dato il suo assenso alla prosecuzione della convenzione anche per l’anno 2013,;
visto l’art. 4, comma 7 della Legge 30.12.1991 n. 412,;
visto l’art. 58 del CCNL Dirigenza Medica e Veterinaria dell’8.06.2000 che regolamenta l’attività di consulenza esercitabile al di fuori dell’Azienda di appartenenza da parte di Dirigenti Medici presso servizi sanitari di altre Aziende del Comparto;

120 / 2013

Approvazione Conto Finale e Certificato di Regolare Esecuzione relativi al Contratto Reg. 567 del 27/03/2012. CUP J76E11000810005 – CIG 36594723D3 stipulato con Prog. Este. S.p.A.

In merito ai lavori di manutenzione compresi nell’”Atto per l’ affidamento di lavori di manutenzione c/o Polo ospedaliero di Cona”, Reg. 567/2012:
di procedere, per le motivazioni esposte in premessa, all’approvazione del Conto Finale e del Certificato di Regolare Esecuzione, redatti dal Direttore dei Lavori;
di procedere, per le motivazioni espresse in premessa e che qui si intendono integralmente riportate, allo svincolo a favore della Società Prog. Este S.p.A., affidataria dell’intervento, della somma residua di € 4.994,83 oltre ad IVA (totale € 6.043,74), subordinatamente alla presentazione di garanzia della rata di saldo, così come previsto dall’art. 141, c.9, del Codice dei Contratti;
di procedere alla restituzione della polizza prestata a titolo di cauzione definitiva delle opere comprese nel contratto in oggetto, con polizza assicurativa rilasciata da UNIPOL ASSICURAZIONI – Agenzia Affari Speciali di Modena n. 2651/96/61034383 in data 16/12/2011;
di provvedere all’erogazione al personale dipendente individuato nelle tabelle allegate e conservate ai soli atti del Servizio per la Tenuta del Protocollo Informatico e dei Flussi Documentali dell’importo complessivo di € 11.239,69, oneri riflessi compresi, che trova copertura nel Bilancio Economico Preventivo anno 2013, al Conto di Costo 65150010, Centro di Costo 10.A;

Relazione del Responsabile del Procedimento
:

122 / 2013

Adesione alla convenzione tra Azienda Ospedaliero-Universitaria di Ferrara, Comune di Ferrara A.M.I e Tper S.p.A, per l’acquisto di abbonamenti personali annuali agevolati per i dipendenti assunti a tempo indeterminato. Anno 2013

di aderire alla convenzione con Tper s.p.a, A.M.I srl, e Comune di Ferrara per l’acquisto di abbonamenti annuali personali agevolati, per i dipendenti a tempo indeterminato dell’Azienda Ospedaliero Universitaria di Ferrara come meglio descritto in premessa;
che l’importo dell’abbonamento personale annuale di €.160,00 verrà rateizzato dagli uffici della Direzione Risorse Umane in 4 rate mensili, di 40,00€ cad. e addebitate ai dipendenti negli stipendi del mese di Agosto, Settembre, Ottobre e Novembre 2013;
di provvedere al pagamento delle fatture emesse da Tper S.p.A Via Saliceto 40128 Bologna per i pagamenti da effettuare in relazione alla presente convenzione ai seguenti conti correnti dedicati:
UniCredit IBAN IT 30 P 02008 02515 000101889667
Carisbo    IBAN IT 05 G 06385 36740 100000005664;
che l’importo verrà finanziato secondo quanto previsto dal provv. N° 73 del 27.04.12 conservato agli atti del Servizio per la tenuta del Protocollo Informatico e Gestione dei Flussi Documentali e/o conservati agli atti della Direzione/ Ufficio di Appartenenza;

provvedimenti:
-n°28 del 29.01.10
-n°73 del 27.04.12;
-n°128 del 05.10.12;
-n°80 del 17.05.13;
nota prot. 0015280 del 13.06.13;

124 / 2013

Presa d’atto della convenzione tra il Comune di Ferrara, l’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Ferrara e il C.E.R.P.A. Italia Onlus, per la realizzazione progetto accessibilità presso l’Ospedale S. Anna di Cona.

di prendere atto, recependone contestualmente i contenuti, della convenzione tra il Comune di Ferrara, l’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Ferrara e il C.E.R.P.A. Italia Onlus – Centro Europeo di Ricerca e Promozione Accessibilità, per attività di consulenza in tema di accessibilità presso l’Ospedale Sant’Anna di Cona, allegata al presente provvedimento, quale parte integrante e sostanziale dello stesso e conservata agli atti del Servizio per la tenuta del Protocollo Informatico e Gestione dei Flussi Documentali;
di provvedere al rimborso delle spese sostenute dal C.E.R.P.A. Italia Onlus – Centro Europeo di Ricerca e Promozione Accessibilità, previa presentazione della documentazione attestante la spesa, di cui al 50% a carico del Comune di Ferrara e l’altro 50% a carico dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Ferrara;
di dare atto che la somma di € 3.200,40 dovrà essere registrata sul conto di costo 65250067 “Consulenze non sanitarie da privato”, del relativo Bilancio di esercizio;

Considerato:
che il C.E.R.P.A. Italia Onlus – Centro Europeo di Ricerca e Promozione Accessibilità – ha lo scopo principale di contribuire alla promozione della cultura dell’inclusione sociale, contrastando la discriminazione e la marginalizzazione di qualsiasi individuo al fine di migliorare la qualità di vita, l’accessibilità, la fruibilità ed usabilità degli ambienti;
che il C.E.R.P.A. Italia Onlus, si configura come una associazione iscritta nell’Anagrafe Unica delle Onlus, tenuta presso la Direzione Provinciale dell’Agenzia delle Entrate di Trento, nel settore 01 – assistenza sociale e socio-sanitaria ex D.Lgs 460/97, art.10;
che il C.E.R.P.A. Italia Onlus, d’intesa con la Regione Emilia-Romagna, ha attivato il Servizio CRIBA Emilia-Romagna – Centro Regionale di Informazione sul Benessere Ambientale – in attuazione dell’art. 11 della L.R. 29/1997 “Norme e provvedimenti per favorire le opportunità di vita autonoma e l’integrazione delle persone disabili”;
che l’Assessorato alla Salute e Servizi alla Persona del Comune di Ferrara, in accordo con l’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Ferrara, ha fatto richiesta al Servizio CRIBA Emilia-Romagna di avvalersi della sua consulenza e degli esperti settoriali C.E.R.P.A. in merito al tema dell’accessibilità e fruibilità dell’Ospedale S. Anna di Cona;
che il Centro Regionale ha confermato la propria disponibilità a svolgere l’attività di consulenza tramite incontri, sopralluoghi e rilievi fotografici, con la restituzione di quanto rilevato tramite suggerimenti aventi lo scopo di stimolare soluzioni per un miglioramento dell’ospitalità della struttura ospedaliera;
che le spese sostenute dal C.E.R.P.A. Italia Onlus, quantificate in € 6.400,80, saranno rimborsate dal Comune di Ferrara e dall’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Ferrara, nella misura del 50% ciascuna;

125 / 2013

Emissione di avvisi interni per il conferimento di n. 3 incarichi di posizione ex artt. 20-21 del CCNL Area Comparto del 7.04.1999

di emettere avvisi interni per il conferimento degli incarichi di posizione elencati nella parte narrativa del presente atto secondo gli schemi di bando allegati che vengono conservati agli atti del Servizio per la tenuta del Protocollo Informatico e Gestione dei flussi documentali;

provvedimento n. 68 del 14.04.2008;
allegati al provvedimento n. 246 del 31.08.2010:
nota prot. n. 30054 del 15.11.2012
considerate le indicazioni di cui all’art. 21 del menzionato CCNL Area Comparto;
valutato che, in seguito a concertazione con le OO.SS. di categoria, sono state individuate apposite procedure per il conferimento degli incarichi di posizioni e che, in ossequio a tali procedure, l’Azienda deve emettere bando interno in cui dovranno essere specificati:
i contenuti professionali specifici e le attività che sono peculiari della posizione in esame;
il peso attribuito alla posizione ed il suo valore economico annuo;
i requisiti culturali professionali e attitudinali specifici necessari per l’accesso;
le categorie di personale cui la selezione è riferita;
i termini per la presentazione delle domande;
accertato che in sede di riorganizzazione delle funzioni tecnico amministrative e delle Funzioni di Staff con la Direzione Generale, si è disposto di procedere al nuovo conferimento delle posizioni organizzative vacanti e disponibili sopra individuate:

126 / 2013

Stipula Convenzione Infettivologica per l’esecuzione di prestazioni sanitarie a favore di pazienti affetti da infezioni da HIV ed Epatite in ambito penitenziario.

di sottoscrivere con l’Azienda U.S.L. di Ferrara, per il periodo 1/01/13 – 31/12/13, la convenzione per l’esecuzione di prestazioni sanitarie a favore di detenuti ed internati affetti da HIV ed epatite, allegata al presente provvedimento;
di dare mandato alla Direzione Giuridica ed Economica delle Risorse Umane di procedere agli addebiti all’Azienda U.S.L. per l’attività di consulenza prestata, oltre alla percentuale del 5% per l’attività in questione, quale quota parte dell’Amministrazione sulla base della normativa vigente, ed all’IRAP;
di dare mandato all’Ufficio Prestazioni Specialistiche – Estero di provvedere agli addebiti all’Azienda USL di Ferrara per le prestazioni diagnostico strumentali effettuate;
di trasmettere il presente provvedimento all’Azienda USL di Ferrara;

il D. Lgs 230 del 22/06/99 “riordino della medicina penitenziaria” ed il DPCM del 29/11/01 “definizione dei livelli di assistenza”,;
la Regione Emilia Romagna ha deliberato l’atto n. 746 del 21/05/07 ad oggetto: “approvazione dell’atto di intesa tra la Regione ed il Ministero di Giustizia e dell’accordo di collaborazione per il triennio 2007-2009, tra la Regione e il DAP-PRAP, in materia di assistenza sanitaria erogata a favore delle persone detenute negli Istituti Penitenziari del Territorio Regionale”;
l’allegato 3, della sopra citata delibera n. 746/07, i;
il DPCM 1 aprile 2008 ha definito le modalità ed i criteri per il trasferimento al SSN delle funzioni sanitarie, dei rapporti di lavoro, delle risorse finanziarie e delle attrezzature e beni strumentali in materia di sanità penitenziaria;
l’Azienda U.S.L. di Ferrara con nota prot. n. del 5075/2013 chiede di continuare il rapporto convenzionale per un ulteriore anno;
l’art. 4, comma 7 della Legge n. 412 del 30/12/91;
l’art. 58, comma 2, del CCNL Dirigenza Medica e Veterinaria del 8/06/2000;

127 / 2013

Stipula convenzione con l'Azienda USL di Ferrara per l'assistenza domiciliare ai malati di AIDS e patologie correlate - anno 2013.

di stipulare, per il periodo 1/01/13 – 31/12/13, la convenzione con l’Azienda U.S.L. di Ferrara per l’assistenza domiciliare ai malati di AIDS e patologie correlate, nei termini riportati nello schema allegato al presente provvedimento, a farne parte integrante e sostanziale e depositato agli atti del Servizio per la Tenuta del Protocollo Informatico e la Gestione dei Flussi Documentali;
di dare mandato alla Direzione Giuridica ed Economica delle Risorse Umane di procedere agli addebiti all’Azienda U.S.L. per l’attività di consulenza prestata, oltre alla percentuale del 5% per l’attività in questione, quale quota parte dell’Amministrazione sulla base della normativa vigente, dell’IRAP, dell’IVA e degli oneri riflessi, se ed in quanto dovuti;
di demandare alla Direzione Amministrazione delle Risorse Economiche e Finanziarie la corretta registrazione dei relativi ricavi ai competenti conti del Bilancio 2013;
di trasmettere il presente provvedimento all’Azienda U.S.L. di Ferrara;

Premesso che:
con L. n. 135 del 5/06/1990 veniva approvato il “Programma degli interventi urgenti per la prevenzione e la lotta contro l’AIDS”, nel quale all’art. 1, comma 2, è previsto, tra l’altro, il trattamento a domicilio dei malati di AIDS;
con provvedimenti n. 2002 del 30/07/1996 e n. 2849 del 19/11/1996, la Giunta della Regione Emilia Romagna ha approvato il riparto tra le Aziende U.S.L. del finanziamento vincolato all’assistenza domiciliare ai malati di AIDS;
con provvedimento n. 2069 del 16/11/1999, la Giunta Regionale ha autorizzato le Aziende USL ad utilizzare, per il complesso dell’attività extra ospedaliera ai malati di AIDS i fondi erogati con le suddette delibere e a trattenere ulteriori residui previsti al 31/12/1999, per utilizzarli negli anni successivi, per il complesso delle attività di cui trattasi;
l’art. 4, comma 7 della Legge n. 412 del 30/12/91;
l’art. 58, comma 2, del CCNL Dirigenza Medica e Veterinaria del 8/06/2000;

128 / 2013

Stipula accordo con l’Azienda USL di Ferrara per l’erogazione di prestazioni di assistenza domiciliare a pazienti oncologici.

di stipulare, per il periodo 1/01/13 – 31/12/13, l’accordo per l’erogazione di prestazioni di assistenza domiciliare a pazienti oncologici, con le modalità meglio descritte nello schema allegato al presente provvedimento, a farne parte integrante e sostanziale, e conservato agli atti del Servizio per la Tenuta del Protocollo Informatico e la Gestione dei Flussi Documentali;
di dare mandato all’Ufficio Gestione Prestazioni Specialistiche-Estero di provvedere all’addebito all’Azienda Usl di Ferrara degli antiblastici che potranno essere somministrati ai pazienti;
di trasmettere il presente provvedimento all’Azienda USL di Ferrara;

la legge regionale n. 29/94 recante ”Assistenza a domicilio per pazienti terminali”;
l’Azienda U.S.L. di Ferrara, con provvedimento n. 2466 del 7/10/96, ha istituito presso il Distretto di Ferrara il NODO ASA, per la realizzazione dell’assistenza domiciliare a pazienti oncologici secondo gli schemi organizzativi contenuti nel “Programma” allegato alla suddetta L. Reg.Ie. 29/94;
la delibera della Giunta Regionale n. 124/99;
la deliberazione regionale n. 456/2000 ad oggetto: Piano sanitario regionale 1999-2001;
la deliberazione regionale n. 589/2002 ad oggetto: tariffa giornaliera a carico del Servizio Sanitario Regionale per la remunerazione delle prestazioni erogate dai centri residenziali per le cure palliative (Hospice);
la deliberazione regionale n. 1026/2007 ad oggetto: “Fondo regionale non autosufficienza. Indirizzi attuativi della DGR 509/2007”.
Rilevato che l’Azienda USL di Ferrara, con nota prot. 6984 del 18/03/13, chiede di avvalersi, per il periodo 1/01/13 – 31/12/13, di questa Azienda per l’erogazione di prestazioni di assistenza domiciliare a pazienti oncologici;

129 / 2013

Convenzioni con ditte farmaceutiche per studi clinici da svolgersi presso UU.OO. dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Ferrara

di approvare gli schemi di convenzione concordati con le ditte sponsor;
di dare atto che l’Ufficio Ricerca e Innovazione ha provveduto ad effettuare la valutazione dell’impatto economico-organizzativo degli studi clinici proposti e non ha rilevato costi aggiuntivi derivanti dalla effettuazione degli stessi;
di delegare, per ragioni di tempestività nei successivi adempimenti, il Dirigente Responsabile della struttura semplice Accreditamento, Qualità, Ricerca e Innovazione alla sottoscrizione dei contratti approvati con la presente deliberazione;

Visti gli schemi di convenzione concordati con le ditte sponsor per lo svolgimento di studi clinici presso UU.OO. dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Ferrara;
Considerato che il Comitato Etico di questa Azienda ha espresso parere favorevole all’esecuzione degli studi;
Dato atto che l’Ufficio Ricerca e Innovazione ha provveduto ad effettuare la valutazione dell’impatto economico-organizzativo degli studi clinici proposti e non ha rilevato costi aggiuntivi derivanti dalla effettuazione degli stessi;

130 / 2013

Convenzione con il Dipartimento di Scienze Mediche I dell’Università di Torino per lo svolgimento di uno studio non interventistico denominato “Prevalenza di acromegalia silente nei prolattinomi: esperienza italiana” presso l’U.O. di Endocrinologia.

di autorizzare, per le ragioni in premessa citate, l’U.O. di Endocrinologia allo svolgimento dello studio non interventistico denominato “Prevalenza di acromegalia silente nei prolattinomi: esperienza italiana”;
di approvare lo schema di convenzione, proposto Dipartimento di Scienze Mediche I dell’Università di Torino, allegato al presente provvedimento, a farne parte integrante e sostanziale, e conservato agli atti del Servizio per la tenuta del Protocollo Informatico e Gestione dei Flussi Documentali, che regola gli aspetti giuridici relativi allo svolgimento dello studio;
di dare atto che l’Ufficio Ricerca e Innovazione ha proceduto ad effettuare l’analisi dell’impatto economico organizzativo, allegata al presente provvedimento, a farne parte integrante e sostanziale, e conservato agli atti del Servizio per la tenuta del Protocollo Informatico e Gestione dei Flussi Documentali, e non ha rilevato costi aggiuntivi derivanti dalla effettuazione dello studio clinico di che trattasi;

Visto:
che il Dipartimento di Scienze Mediche I dell’Università di Torino ha proposto all’Azienda uno studio non interventistico denominato “Prevalenza di acromegalia silente nei prolattinomi: esperienza italiana”;
che per il progetto di cui sopra è stata coinvolta in qualità di Centro Collaboratore la U.O. di Endocrinologia dell’Azienda Ospedaliero Universitaria di Ferrara, ed è uno studio finalizzato ad ottenere un miglioramento della pratica clinica quale parte integrante dell’assistenza e non a fini industriali, avendo potenzialmente una immediata ricaduta sul miglioramento della pratica clinica;
visto lo schema di convenzione, proposto dal Dipartimento di Scienze Mediche I dell’Università di Torino, allegato al presente provvedimento, a farne parte integrante e sostanziale, e conservato agli atti del Servizio per la tenuta del Protocollo Informatico e Gestione dei Flussi Documentali, che regola gli aspetti giuridici relativi allo svolgimento dello studio;
dato atto che l’Ufficio Ricerca e Innovazione ha proceduto ad effettuare l’analisi dell’impatto economico organizzativo, allegata al presente provvedimento, a farne parte integrante e sostanziale, e conservato agli atti del Servizio per la tenuta del Protocollo Informatico e Gestione dei Flussi Documentali, e non ha rilevato costi aggiuntivi derivanti dalla effettuazione dello studio di che trattasi;
visto il parere favorevole del Comitato Etico della Provincia di Ferrara, espresso nella seduta del 20.06.2013;

131 / 2013

Stipula convenzione con l’Azienda U.S.L. di Ferrara per l’esecuzione di prelievi ematici a pazienti con età inferiore ai due anni.

di stipulare, per il periodo 14/06/13 – 13/06/14, la convenzione per l’esecuzione di prelievi ematici a pazienti di età inferiore ai due anni, nei termini riportati nello schema allegato;
di dare mandato all’Ufficio Prestazioni Specialistiche – Estero di provvedere agli addebiti, all’Azienda USL di Ferrara, derivanti dall’applicazione del presente accordo;

l’Azienda USL di Ferrara, con nota prot. 14777 del 7/06/2013, ha chiesto di continuare il rapporto convenzionale per un ulteriore anno;
Acquisito il nulla osta del Direttore del Dipartimento Riproduzione Accrescimento ed il parere favorevole della Direzione Medica di Presidio e della Direzione delle Professioni;

133 / 2013

Attivazione di una Unità Operativa Interaziendale di Radiologia Diagnostica ed Interventiva e provvedimenti conseguenti

di procedere, per le ragioni citate in premessa, all’attivazione di una Unità Operativa Interaziendale di Radiologia Diagnostica ed Interventiva che comprende l’articolazione organizzativa dell’Azienda Ospedaliera-Universitaria di Ferrara denominata Radiologia Ospedaliera e quella di Radiologia di Comacchio – Delta – Copparo dell’Azienda U.S.L. di Ferrara;
di dare atto che le conseguenti modifiche dell’atto Aziendale approvato con delibera n. 185 del 19.08.2009, verranno apportate son successivo provvedimento in sede di revisione dell’atto stesso;
di attribuire d’intesa con il Direttore Generale dell’Azienda U.S.L. di Ferrara la direzione della Struttura Operativa Interaziendale indicata al punto A) al Dott. Giorgio BENEA, a decorrere dal 22.07.2013, titolare di Responsabilità di Struttura Complessa di Radiologia di Comacchio – Delta – Copparo e di Dipartimento, presso l’Azienda U.S.L. di Ferrara;
di dare atto che ciascuna delle due Aziende mantiene inalterata la titolarità del rapporto di lavoro con il proprio personale dipendente operante all’interno dell’Unità Operativa Interaziendale;
di confermare che il personale dipendente dell’Azienda Ospedaliera Universitaria continua a far parte del Dipartimento ad Attività Integrata Diagnostica per Immagini e di Laboratorio della medesima Azienda e il personale dipendente dell’Azienda U.S.L. del Dipartimento di Radiologia Clinica Diagnostica e Interventistica della stessa Azienda U.S.L.;
di autorizzare sin d’ora il personale dell’Azienda Ospedaliero Universitaria a prestare la propria attività professionale anche nelle strutture dell’Azienda U.S.L. di Ferrara, autorizzando contestualmente il personale dell’Azienda U.S.L. che è presente all’interno della stessa articolazione organizzativa Interaziendale a prestarla all’interno dell’Ospedale di Cona;

Decreto Legge n. 95/2012;
deliberazione n. 199/2013 della Giunta della Regione Emilia-Romagna all’oggetto “Linee di programmazione e finanziamento delle Aziende del Servizio Sanitario Regionale per l’anno 2013” evidenzia la necessità di fornire alle Direzioni Aziendali le indicazioni ed i riferimenti necessari per la assicurare un governo puntuale delle risorse disponibili, nella prospettiva di una significativa contrazione delle risorse nazionali nel triennio 2012-2015;
visto il documento di Piano Sanitario Nazionale per il triennio 2011-2013 approvato dal Consiglio dei Ministri il 21.01.2011 e dalla conferenza Stato- Regioni il 18.11.2010 per le attività di diagnostica per immagini;
visto che nelle prime indicazioni generali del piano assunzioni 2013 trasmesse con nota prot. 81308 del 29.03.2013 dal Direttore Generale Sanità e Politiche Sociali della Regione Emilia Romagna, viene tra gli elementi che vengono presi in considerazione per la copertura dei posti vacanti “le possibilità di integrazione su scala sovraziendale” e che “non è ammessa la copertura dell’incarico nel caso di strutture complesse di discipline e specialistiche assoggettate a processi di revisioni dei bacini ottimali d’offerta e/o volumi soglia di attività”;
vista la nota prot. 134100 del 21.05.2013 del Direttore Generale Sanità e Politiche Sociali della Regione Emilia-Romagna con la quale si precisa per quanto riguarda il piano assunzioni delle Aziende impegnate nel processo di rientro nell’equilibrio economico-finanziario (tra le quali Azienda Ospedaliera e U.S.L. di Ferrara) dovrà essere coerente e compatibile con i rispettivi piani di sostenibilità e comunque non potrà superare il limite del 25% dei posti resisi vacanti nel 2013 o che si renderanno vacanti nel corso nel 2013;

134 / 2013

Adesione alla Banca del Latte Umano Donato (BLUD).

aderire alla Banca del Latte Umano Donato (BLUD), alle condizioni descritte negli allegati;
di dare atto che alcun onere economico graverà sull’Azienda Ospedaliero Universitaria di Ferrara dalla presente adesione;

Premesso che:
l’Unità Operativa di Neonatologia e Terapia Intensiva Neonatale dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Bologna, Policlinico S. Orsola – Malpighi si è fatta promotrice di una iniziativa mirata a fornire a neonati critici, soprattutto prematuri, la possibilità di usufruire del latte materno, qualora la loro madre non ne abbia a sufficienza e, conseguentemente, ha avviato il progetto di creazione di una Banca del Latte Umano Donato (di seguito “BLUD”);
la BLUD, è una struttura creata allo scopo di raccogliere, selezionare, trattare, conservare e distribuire il latte umano donato, raccolto per piccoli pazienti nati prematuri o affetti da determinate patologie, al domicilio delle donatrici;
la ditta Granarolo ha offerto la propria disponibilità a collaborare con l’Azienda Ospedaliero Universitaria di Bologna, Policlinico S. Orsola - Malpighi nell’ambito del Progetto BLUD mettendo a disposizione specifiche strutture e prestando servizi di raccolta, trasporto, pastorizzazione, conservazione e consegna delle confezioni di latte materno alle Unità Operative aderenti a tale progetto, sulla base delle procedure contenute nel Manuale Operativo BLUD;
l’Azienda Ospedaliero Universitaria di Ferrara ha la necessità di usufruire dei servizi forniti dalla BLUD in qualità di Unità Utilizzatrice;
Atteso che l’accordo tra la ditta Granarolo e l’Azienda Ospedaliero Universitaria di Bologna, Policlinico S. Orsola – Malpighi prevede espressamente la possibilità di estendere l’iniziativa alla BLUD ad altre Unità Utilizzatrici site nel territorio della Regione Emilia Romagna, secondo percorsi condivisi nonché modalità e condizioni specificate nella presente convenzione;
Rilevato che l’Azienda Ospedaliero Universitaria di Ferrara, con nota prot. 17014 del 4/07/2013, ha comunicato la propria volontà ad aderire alla BLUD;

136 / 2013

Stipula convenzione con l'Istituto Zooprofilattico Sperimentale della Lombardia ed Emilia Romagna (IZSLER) per l'esecuzione di prestazioni di laboratorio nel settore alimenti.

di stipulare, per il periodo 6/08/2013 – 5/08/2014, la convenzione con l’IZSLER per l’esecuzione di analisi microbiologiche sul latte materno, alle condizioni descritte nel contratto allegato al presente provvedimento, a farne parte integrante e sostanziale e conservato agli atti del Servizio per la Tenuta del Protocollo Informatico e la Gestione dei Flussi Documentali;
di demandare alla Direzione Risorse Economico Finanziarie e Costi di Produzione l’imputazione dei costi al conto 65.25.0133 “altri servizi sanitari da altri Enti Pubblici”;

Premesso che:
la regione Emilia Romagna con delibera regionale n. 1995/09 ha approvato il “Protocollo d’intesa tra l’ARPA E-R e l’IZSLER per l’esercizio dell’attività analitica su matrici alimentari”, conferendo direttamente tutte le competenze relative alle analisi microbiologiche sugli alimenti alle sezioni provinciali dell’Istituto Zooprofilattico Sperimentale, a partire dal 1/01/2010;
l’Azienda Ospedaliero Universitaria di Ferrara, in applicazione al Piano HACCP (Hazard Analysis and Critical Control Points) è tenuta a sottoporre a controlli microbiologici il latte materno;
dal 2010 l’Azienda Ospedaliero Universitaria di Ferrara ha attivato una convenzione con l’IZSLER per l’esecuzione di analisi microbiologiche sul latte materno;
Dato atto che il Direttore dell’Unità Operativa di Neonatologia dell’Azienda Ospedaliero Universitaria di Ferrara ha confermato la necessità di prorogare la convenzione in essere e l’impegno a:
effettuare i campionamenti del Latte Materno cosi come descritto nel Piano HACCP (n. 2 campioni al mese);
provvedere tramite il Servizio Autisti dell’Azienda, al trasporto del materiale presso l’Istituto Zooprofilattico Sperimentale Sez. Provinciale di Ferrara;
Rilevato che l’IZSERL con nota prot. 17840 del 16/07/2013 ha comunicato la volontà a continuare il rapporto convenzionale per un ulteriore anno alle medesime condizioni, confermando l’impegno a:
eseguire le indagini sopra descritte;
applicare le tariffe previste dal proprio tariffario, oltre l’IVA nella misura vigente;
garantire le percentuali di sconto di cui alla tabella allegata (esame latte 10%);
Dato atto del parere favorevole espresso dalla Direzione Medica di Presidio;

137 / 2013

Accordo di Programma. Opere di completamento del Nuovo Polo Ospedaliero in localita' Cona. Liquidazione e pagamento fatture nn. 4 e 5/2011 dell'Ing. Francesco Mascellani per procedimento di stima peritale sottoprogetti D ed E.

di procedere alla liquidazione del compenso di complessivi € 5.422,27, al lordo della ritenuta di acconto, spettante all’Ing. Francesco Mascellani, residente in Ferrara, P.tta Combattenti n.6, a fronte delle fatture nn. 4 e 5/2011, per l’espletamento dell’attività di tecnico di parte nominato dal Presidente del Tribunale di Ferrara nell’ambito della terna peritale incaricata della determinazione definitiva dell’indennità di espropriazione delle aree rubricate come sottoprogetti “D” ed “E” dell’Accordo di Programma sottoscritto fra la Provincia di Ferrara, l’Azienda Ospedaliero – Universitaria di Ferrara, FER ed Hera Ferrara in data 09/01/2009;
di dare atto che l’Amministrazione si riserva di procedere alla ripetizione degli importi qualora l’Ing. Mascellani dovesse intraprendere o proseguire azioni giudiziarie per la contestazione delle somme fatturate;
di dare atto che la Nota P.G. 009697 del 7/03/2011 e le fatture nn. 4 e 5 dell’ Ing. Mascellani vengono conservate agli atti del Servizio per la tenuta del Protocollo Informatico e Gestione dei Flussi Documentali;
di dare atto che l’importo da finanziare pari ad € 5.422,27 trova copertura nel quadro economico finanziario della realizzazione del Presidio Ospedaliero di Cona approvato con deliberazione del Direttore Generale n. 189 del 1/10/2012, con imputazione a carico del conto di costo 03-800035 “POLO DI CONA: CONCESSIONE E GESTIONE” del Bilancio di competenza;
di dare atto che la corresponsione di tali somme non è soggetta alla tracciabilità dei flussi finanziari di cui a L.136/2010, come espressamente precisato nella determinazione dell’Autorità sui Contratti Pubblici di Lavori, Servizi e Forniture n.10 del 22 dicembre 2010;

al fine di eseguire una serie di opere finalizzate al completamento ed alla migliore funzionalità del Nuovo polo Ospedaliero è stato sottoscritto in data 9 gennaio 2009 un Accordo di Programma, disciplinato dall’articolo 40 della L.R. 20/2000 ed articolo 34 del D. Lgs. 267/2000, fra la Provincia di Ferrara, l’Azienda Ospedaliero–Universitaria di Ferrara, FER ed Hera Ferrara;
fra gli interventi contemplati dall’Accordo denominati “sottoprogetti”, figurano quelli rubricati alle lettere B, L, D ed E, riguardanti, rispettivamente:
Sottoprogetto “B”, avente ad oggetto opere di completamento della viabilità di accesso al Polo Ospedaliero da Nord-Ovest;
Sottoprogetto “L”, avente ad oggetto lo spostamento delle reti di acqua e gas;
Sottoprogetto “D”, avente ad oggetto la realizzazione del nuovo parcheggio;
Sottoprogetto “E”, avente ad oggetto la realizzazione dello scatolare;
rispetto ai quali la Provincia di Ferrara esercita il ruolo di Autorità Espropriante, mentre soggetto Beneficiario risulta l’Azienda Ospedaliero – Universitaria di Ferrara;
Preso atto delle seguenti comunicazioni della Provincia di Ferrara, conservati agli atti del Servizio per la tenuta del Protocollo Informatico e Gestione dei Flussi Documentali:
P.G. 0003589 del 31/01/2011;
P.G. 0010417 del 10/03/2011;
nota P.G. 9697 del 07/03/2011,
vedi documento P.G. 9157 del 03/03/2011;
con Nota Raccomandata A/R P.G. 13230 del 28/03/2011,
sentenza n. 1692/2012 emessa dalla Corte d’Appello di Bologna;

138 / 2013

Stipula convenzione con l’Azienda U.S.L. di Ferrara per l’assistenza al personale in condizioni di rischio infettivo post infortunio – anno 2013

di stipulare con l’Azienda U.S.L. di Ferrara, per il periodo 1/01/13 – 31/12/13, la convenzione per l’assistenza al personale in condizioni di rischio infettivo post-infortunio, allegata;
di dare atto che alcun onere deve gravare sull’Azienda Ospedaliero Universitaria per effetto dell’attivazione del rapporto di collaborazione con l’Azienda U.S.L. per la fornitura delle prestazioni di cui al precedente punto 1;

Premesso che:
dal 1999 l’Azienda U.S.L e l’Azienda Ospedaliero Universitaria di Ferrara hanno in essere un rapporto convenzionale per l’assistenza al personale in condizioni di rischio infettivo post infortunio;
la Commissione Nazionale per la lotta contro l’AIDS e le Malattie Emergenti e Riemergenti, ha approvato, in data 25/05/02, il documento “Raccomandazioni per la chemioprofilassi con antiretrovirali dopo esposizione occupazionale e non occupazionale da HIV – Indicazioni sulle misure da adottare in seguito ad esposizione accidentale a rischio di infezione da HBV, HCV, HIV” che integra e sostituisce parzialmente le Linee Guida del 1998;
l’Azienda U.S.L. di Ferrara ha richiesto di garantire, anche per l’anno 2013, la piena copertura profilattica al proprio personale in condizioni di rischio post infortunio, in linea con la normativa vigente;
Rilevato che i Direttori delle Unità Operative di Malattie Infettive e Laboratorio Analisi hanno dato la loro disponibilità alla erogazione delle prestazioni oggetto del suddetto rapporto convenzionale;
Acquisito il parere favorevole della Direzione Medica di Presidio;

141 / 2013

Approvazione della “Convenzione attuativa per la costituzione degli strumenti di supporto all’attività del Comitato dei Direttori dell’AVEC” unitamente al relativo Regolamento.

di approvare, per le ragioni riportate in premessa, la “Convenzione attuativa per la costituzione degli strumenti di supporto all’attività del Comitato dei Direttori dell’AVEC” unitamente al “Regolamento adottato dalle Aziende Sanitarie aderenti all’Area Vasta Emilia Centrale per l’individuazione ed il conferimento dell’incarico dirigenziale di Direttore Operativo”, allegati al presente provvedimento a farne parte integrante e sostanziale e conservati agli atti del Servizio per la tenuta del Protocollo Informatico e Gestione dei Flussi Documentali;
di dare atto che tale Convenzione è stata sottoscritta dai sei Direttori Generali delle Aziende Sanitarie dell’AVEC, nell’incontro del Comitato dei Direttori dell’08.07.2013;
di disporre che la convenzione in oggetto non venga sottoposta all’esame delle Conferenze Sociali e Sanitarie Territoriali in quanto è formalizzazione conseguente alla costituzione dell’Area Vasta Emilia Centrale per gli strumenti di supporto e per il Direttore Operativo, intesa quindi come mera declinazione dell’Accordo Quadro, già sottoposto all’esame degli organi di programmazione territoriale ed alle Organizzazioni Sindacali;
di procedere con gli opportuni provvedimenti, condivisi tra le Aziende nell’ambito del presente accordo convenzionale, alle fasi di attuazione conseguenti.

deliberazione n. 927 del 27.06.2011 della Giunta della Regione Emilia
Deliberazione n. 253 dell’11.12.2012;

148 / 2013

Approvazione delle spese sostenute dall'Azienda Ospedaliero Universitaria di Ferrrara conseguenti gli eventi sismici del 20-05-2012 e del 29-05-2012 relative al periodo compreso tra il 20-05 e il 31-12-2012.(con esclusione delle  spese imputabili alle prime 72 ore).

di approvare il rendiconto delle spese conseguenti agli eventi sismici del 20 e 29 maggio 2012, effettivamente sostenute nel periodo compreso tra il 20-05 ed il 31-12-2012 (ad esclusione delle prime 72 ore), rendicontate e debitamente documentate con la nota prot. 16663 del 1.7.2013, allegata al presente provvedimento a farne parte integrante e sostanziale;
di dare atto che le spese di cui al precedente sub 1. sono così classificate per tipologie di voce:

Ricoveri di residenti in case di cura private accreditate€.2.028.745,61
Trasporti pubblici o privati€.35.632,00
Altre tipologie di spese€.11.117,33
TOTALE€ 2.075.494,94

di dare, altresì, atto della congruità delle spese, della correlazione con gli eventi sismici e della coerenza di erogazione del servizio o fornitura tra il 20-5 e il 31-12-2012 (ad esclusione delle prime 72 ore successive agli eventi sismici);
di dare atto, infine, che tutti gli affidamenti relativi alle spese di cui sopra anche in via straordinaria sono stati affidati ai sensi delle vigenti norme, al fine di garantirne la massima trasparenza ed economicità e la piena legittimità;
di trasmettere il presente atto, come richiesto con nota n.4304/2013, all’Agenzia Regionale Protezione Civile;

deliberazione del Consiglio dei Ministri del 22 maggio 2012;
Deliberazione del Consiglio dei Ministri del 30 maggio 2012,
D.L. 6 giugno 2012 n.74/2012
ordinanze della Protezione Civile:
n. 0001 del 22-05-2012;
n. 0003 del 02 giugno 2012;
indicazioni operative ed attuative delle OCDP n.1 e3 del 2012 trasmesse dal Dipartimento della Protezione Civile – Direzione di Comando e di Controllo vedi Prot. TEREM n.39784 del 12 giugno 2012;
richiesta di rendicontazione pervenuta dalla Regione Emilia Romagna – Funzione di coordinamento degli interventi Sanitari e socio sanitari correlati agli eventi sismici di cui alla nota prot. n. 248994 del 24-10-2012;
ricognizioni in merito alla spesa sanitaria attivata dalla Agenzia Regionale di Protezione Civile con nota n. 1525 del 30-01-2013 e successivamente con nota Regionale n.51025 del 25-02-2013;
ordinanze:
n. 47 del 11 aprile 2013 ad oggetto: “Autorizzazione di ulteriori spese di natura sanitaria sostenute dalle aziende sanitarie regionali nel periodo 20 maggio – 29 luglio 2012 ex OCDPC n. 1, 22 maggio 2012, n.3 del 02 giugno e n.29 del 7 dicembre 2012” del Commissario Delegato della Protezione Civile che autorizza la spesa sostenuta dalle Aziende Sanitarie Regionali tra cui l’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Ferrara, quest’ultima per un importo pari a €.1.425.289,00;
n. 51 del 29 aprile 2013 ad oggetto: “Autorizzazione di una quota parte della spesa programmata per il periodo 30 luglio 2012 – 31 maggio 2013 e specificata alla voce 15 “Spesa delle aziende sanitarie regionali: prima assistenza, ecc.” dell’allegato 1 all’ordinanza commissariale n. 46 del 9 aprile 2013, che autorizza la spesa sostenuta dalle Aziende Sanitarie Regionali tra cui l’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Ferrara, quest’ultima per un importo pari a €. 621.749,33;
nota del Direttore dell’Agenzia Regionale di Protezione Civile prot.4304 del 21-03-2013

151 / 2013

Rettifica della Deliberazione n.148 del 21-08-2013 ad oggetto: Approvazione dellle spese sostenute dall'Azienda Ospedaliero Universitaria di Ferrara conseguenti gli eventi sismici del 20-05-2012 e del 29-05-2012 relative al periodo compreso tra il 20-05 e il 29-07-2012. (con esclusione delle spese imputabili alle prime 72 ore).

di rettificare l’errore materiale contenuto nel precedente provvedimento n. 148 del 21.08.2013, per le ragioni specificate nella parte narrativa del presente atto come riportato nella seguente tabella :

Ricoveri di residenti in case di cura private accreditate€.2.000.289,00
Trasporti pubblici o privati€.35.632,00
Altre tipologie di spese€.11.117,33
TOTALE€ 2.047.038,33

di procedere alla pubblicazione del presente provvedimento all’Albo Elettronico ai sensi dell’art.32 della L.69/2009 e s.i.m., per quindici giorni consecutivi

delibera n. 148 del 21.08.2013

152 / 2013

Accordo transattivo con l’Azienda USL di Ferrara per l’attività di screening mammografico - triennio 2010-11-12.

di stipulare con l’Azienda USL di Ferrara, l’accordo transattivo riferito all’attività di screening mammografico per il triennio 2010-11-12, nei termini riportati nello schema allegato al presente provvedimento, a farne parte integrante e sostanziale, e conservato agli atti del Servizio per la Tenuta del Protocollo Informatico e la Gestione dei Flussi Documentali;

di dare mandato all’Ufficio Prestazioni Specialistiche – Estero di provvedere all’addebito all’Azienda USL di Ferrara di € 100.000,00, a saldo dell’attività svolta nel triennio 2010-11-12, per l’esecuzione di esami mammografici di 1° livello nell’ambito dello screening per la prevenzione del tumore della mammella;

di demandare a specifico accordo la regolamentazione degli approfondimenti diagnostici di 2° livello e RM per l’anno in corso;

di trasmettere il presente provvedimento all’Azienda U.S.L.;

l’Azienda U.S.L. di Ferrara ha attivato uno screening per la prevenzione del tumore della mammella rivolto alla popolazione femminile della provincia di Ferrara nella fascia di età compresa fra i 50 e i 69 anni ed ha la necessità di eseguire i relativi esami mammografici;
delibera regionale n. 1035/09
nota prot. 1637 del 18/01/10,
l’Azienda Ospedaliero Universitaria di Ferrara ha:
garantito, nel corso del triennio 2010-11-12, l’esecuzione degli approfondimenti diagnostici di 1°e 2° livello e RM;
provveduto, in assenza di convenzione, ad addebitare unicamente, all’Azienda USL di Ferrara, gli approfondimenti di 2° livello e RM, applicando le tariffe regionali in vigore all’atto di erogazione delle stesse;
formulato all’Azienda USL di Ferrara diverse proposte di accordo relative alle prestazioni di 1° livello erogate nel triennio sopra citato;
a riscontro dell’ultima proposta di accordo, trasmessa con nota prot. 1150/2013, l’Azienda USL di Ferrara si è resa disponibile a corrispondere € 100.000,00, a saldo dell’attività di 1° livello svolta per lo screening mammografico nel triennio 2010-11-12;
entrambe le Aziende concordano sulle modalità di calcolo di tale importo, ritenendolo congruo rispetto al volume di attività espletata e s’impegnano a regolamentare con specifico accordo gli approfondimenti diagnostici di 2° livello e RM per l’anno corrente;

153 / 2013

Demolizione autovettura di proprietà dell’Azienda Ospedaliero Universitaria di Ferrara targata BW 472 VB. Ditta MARANGONI Ferrara.

Di demolire per i motivi indicati in premessa, l’autovettura Fiat Marea targata BW 472 VB facente parte del parco veicoli dell’Azienda Ospedaliero Universitaria di Ferrara, presso la ditta Autodemolizioni Marangoni srl di Ferrara V Rondona 39, 44049 Vigarano Pieve (Fe);

di dare atto che la la ditta Autodemolizioni Marangoni srl di Ferrara V Rondona 39, 44049 Vigarano Pieve (Fe) non chiede alcuna spesa per la demolizione;

nota del 21.08.13 prot. 16/13,;
Considerato di affidare la demolizione alla Ditta Autodemolizioni Marangoni srl di Ferrara V Rondona 39 44049 Vigarano Pieve (Fe) in quanto a differenza di altre ditte non prevede alcun costo per la demolizione;

154 / 2013

Tribunale civile di Ferrara. Causa PROG.ESTE contro Azienda-Ospedaliero Universitaria. Liquidazione terzo acconto al consulente tecnico di parte Ing. Alessandro Strozzi

Per le ragioni esposte in narrativa del presente provvedimento da intendersi qui integralmente riportate:
di disporre il pagamento a favore dell’Ing. Alessandro Strozzi della somma a titolo di fondo spese per l’espletamento dell’incarico suddetto;

delibera n.278 del 28.10.2010
provvedimento n. 242 del 3/12/2012
nota pro-forma del 7/8/2013 – che si allega quale parte integrante della presente deliberazione - dell’Ing. Alessandro Strozzi, relativa alla terza quota parte del 20% del totale previsto, secondo quanto esposto nel provvedimento di cui al precedente paragrafo;

155 / 2013

Integrazione nella Struttura Complessa di Ortopedia e Traumatologia dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Ferrara delle Strutture Semplici di Chirurgia Ortopedica, Ambulatoriale e in D.S. Ospedale di Argenta e di Chirurgia Ortopedica e Protesica dell’Anca dell’Azienda U.S.L. di Ferrara e provvedimenti conseguenti

di procedere, per le ragioni citate in premessa, all’integrazione all’interno della Struttura Complessa di Ortopedia-Traumatologia dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Ferrara, le Strutture Semplici di Chirurgia Ortopedica, Ambulatoriale e in D.S. Ospedale di Argenta e di Chirurgia Ortopedica e Protesica dell’Anca dell’Azienda U.S.L. di Ferrara, attivando conseguentemente una Unità Operativa Interaziendale a decorrere dal 01/09/2013;
di attribuire d’intesa con il Direttore Generale dell’Azienda U.S.L. di Ferrara la responsabilità di direzione delle Strutture Integrate indicate al punto A) a Prof. Leo MASSARI, già titolare di Responsabilità di Struttura Complessa di Ortopedia-Traumatologia presso l’Azienda Ospedaliero-Universitria di Ferrara a decorrere dall’01/09/2013;
di dare atto che le conseguenti modifiche dell’atto Aziendale approvato con delibera n. 185 del 19.08.2009, verranno apportate son successivo provvedimento in sede di revisione dell’atto stesso;
di dare atto che ciascuna delle due Aziende mantiene inalterata la titolarità del rapporto di lavoro con il proprio personale dipendente operante all’interno dell’Unità Operativa Interaziendale;
di confermare che il personale dipendente dell’Azienda Ospedaliero Universitaria continua a far parte del Dipartimento ad Attività Integrata Emergenza della medesima Azienda e il personale dipendente dell’Azienda U.S.L. del Dipartimento Chirurgico della stessa Azienda U.S.L.;
di autorizzare sin d’ora il personale dell’Azienda Ospedaliero Universitaria a prestare la propria attività professionale anche nelle strutture dell’Azienda U.S.L. di Ferrara, autorizzando contestualmente il personale dell’Azienda U.S.L. che è presente all’interno della stessa articolazione organizzativa Interaziendale a prestarla all’interno dell’Ospedale di Cona;

Decreto Legge n. 95/2012 convertito con modificazioni nella Legge n. 135/2012;
l’applicazione della norma sopra indicata comporta una revisione dell’offerta di prestazioni del sistema Sanitario Provinciale;
deliberazione n. 199/2013 della Giunta della Regione Emilia-Romagna
prime indicazioni generali del piano assunzioni 2013 trasmesse con nota prot. 81308 del 29.03.2013 dal Direttore Generale Sanità e Politiche Sociali della Regione Emilia Romagna,
nota prot. 134100 del 21.05.2013 del Direttore Generale Sanità e Politiche Sociali della Regione Emilia-Romagna

156 / 2013

Concessione all'Associazione Pazienti Anticoagulati della Provincia di Ferrara di n. 1 locale da adibire ad uso Ufficio

Di approvare e sottoscrivere l’atto di concessione precaria d’uso nel quale sono definite, nei termini di cui allo schema tipo, allegato al presente provvedimento a farne parte integrante e sostanziale e conservato agli atti del Servizio per la Tenuta del Protocollo Informatico e Gestione dei Flussi Documentali (All. 1) le condizioni disciplinanti, il rapporto di concessione precaria d’uso, da perfezionarsi con l’Associazione Pazienti Anticoagulati della Provincia di Ferrara, in relazione al locale sito al piano terra dell’edificio n° 37, all’interno della Struttura Sanitaria sita in C.so Giovecca n. 203 – Ferrara, censito al Catasto Fabbricati del Comune di Ferrara al foglio 387 – mappale 105 – sub. 46;
Di prendere atto che, a far data dal 01/06/2013, la concessione Rep. n° 86 del 22/12/2010 cesserà di produrre i propri effetti giuridici in ordine al contenuto della stessa;
Di stabilire, in esecuzione dell’art. 10 della L.R. 21/02/2005 n° 12, che saranno a carico dell’Associazione Pazienti Anticoagulati della Provincia di Ferrara:
gli oneri relativi all’installazione della linea telefonica per l’utilizzo dell’interno 6811 mediante password personali e quelli derivanti dalla relativa utenza telefonica;
la manutenzione ordinaria dei locali e le relative pulizie;
i consumi per illuminazione e riscaldamento;
Di dare atto che la somma forfettaria relativa al rimborso dei costi sostenuti per le utenze relative all’illuminazione, agli oneri di installazione della linea telefonica e relative utenze ed al riscaldamento del locale di cui trattasi sarà imputata al Bilancio d’esercizio degli anni di competenza, al conto di ricavo 52-30-0032 (rimborsi utenze da Privati) della voce “Concorsi, recuperi e rimborsi”;

deliberazione n° 310 del 17/12/2010
per consentire all’Associazione Pazienti Anticoagulati di prestare un’assistenza continua ai pazienti che devono essere sottoposti alla terapia anticoagulante si è reso necessario assegnare alla stessa, in sostituzione del locale di cui alla concessione precaria d’uso Rep. n. 86 del 22/12/2010, un nuovo locale vicino agli ambulatori del Centro della Fisiopatologia della Coagulazione, siti al piano terra dell’edificio n° 37, all’interno della Struttura Sanitaria;
il Presidente dell’Associazione Pazienti Anticoagulati della Provincia di Ferrara, interpellato, ha dato il proprio assenso all’assegnazione del nuovo locale al piano terra dell’edificio n° 37, censito al Catasto Fabbricati del Comune di Ferrara al foglio 387 – mappale 105 – sub. 46;
la predetta assegnazione di nuovo locale, comporta nella sostanza, una variazione dell’oggetto contrattuale, di cui alla concessione precaria Rep. n° 86 del 22/12/2010 rendendo conseguentemente, necessario la sottoscrizione di un nuovo atto di concessione;
art. 10 della L.R. 21/02/2005 n. 12

157 / 2013

Concessione locali per l’espletamento delle attività del Registro Tumori AVEC all’interno dell’anello della Struttura Sanitaria sita in C.so Giovecca n. 203 – Ferrara.

per le motivazioni diffusamente esposte in premessa e che si intendono qui integralmente riportate:

Di approvare e sottoscrivere, con l’Azienda Usl di Ferrara, l’atto di concessione precaria d’uso ad oggetto:

n°. 9 locali di complessivi mq. 148,99 al piano secondo dell’edificio n. 24 all’interno della Struttura Sanitaria, sita in C.so Giovecca n. 203 – Ferrara, da adibire all’espletamento dell’attività del Registro Tumori AVEC nei termini ed alle condizioni previste nello schema tipo allegato al presente provvedimento a farne parte integrante e sostanziale e conservato agli atti del Servizio per la Tenuta del Protocollo Informatico e Gestione dei Flussi Documentali (All. 1);

Di dare atto che:

la predetta concessione precaria d’uso viene accordata per un periodo di tre anni a decorrere dalla data di sottoscrizione della stessa;

saranno a carico dell’Azienda USL gli oneri relativi alla fornitura di acqua, riscaldamento, energia elettrica, telefonia, trasmissione dati ed agli interventi di manutenzione ordinaria ai locali ed agli impianti descritti nell’allegato “A” inserito nella stessa concessione;

Di precisare che:

i locali indicati all’art 1) della concessione di cui trattasi rientrano in quota parte, nell’oggetto contrattuale della “Promessa di Vendita Rep n. 39680/21910, stipulata con l’Azienda USL di Ferrara, il cui rogito dovrebbe perfezionarsi ed essere stipulato dalle parti entro il 07/10/2013;

dalla data di stipulazione del predetto rogito la concessione in trattazione cesserà di produrre i propri effetti giuridici in ordine al contenuto della stessa;



4) Di precisare che i rimborsi da richiedere all’Azienda USL:


per le forniture di utenze saranno imputati al Bilancio d’Esercizio degli anni di competenza al conto di ricavo 52300030 “Rimborsi utenze da Aziende Sanitarie R.E.R.” della voce “Altri concorsi, recuperi, rimborsi Aziende Sanitarie RER”;



per gli interventi manutentivi saranno imputati al Bilancio d’Esercizio degli anni di competenza al conto di ricavo 52300035 “Rimborsi da Aziende Sanitarie RER di servizi erogati da terzi” della voce “Altri concorsi, recuperi, rimborsi Aziende Sanitarie RER”;

Premesso che:

il piano Oncologico Nazionale 2010/2012 prevede l’istituzione della rete dei registri tumori a copertura dell’intero territorio nazionale e la facilitazione della costituzione di specifiche tematiche;

all’Azienda Usl di Ferrara, con deliberazione di Giunta Regionale n. 2128 del 27/12/2010, è stato attribuito uno specifico finanziamento finalizzato alla costituzione del Registro Tumori

in data 25/05/2011 è stato approvato l’accordo dell’Assemblea del Direttore dell’AVEC, tra l’Azienda USL di Bologna, l’Azienda Usl di Ferrara, l’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Bologna e l’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Ferrara, per la gestione del Registro Tumori dell’Area Vasta Regione Emilia-Romagna;

in data 12/10/2012 è stata sottoscritta, tra l’Azienda USL di Bologna, l’Azienda Usl di Ferrara, l’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Bologna e l’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Ferrara, una convenzione per la gestione del Registro Tumori dell’Area Vasta Emilia Centrale (AVEC);

con provvedimento n. 252 dell’11/12/2012 è stato preso atto da parte dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria dell’adesione alla precitata convenzione per la gestione del Registro Tumori dell’Area Vasta Emilia Centrale (AVEC);

l’attività del Registro Tumori di AVEC viene organizzata tramite una struttura operativa collocata nell’ambito del Dipartimento di Sanità Pubblica dell’Azienda Usl di Ferrara, che dovrà assicurare la dotazione di risorse materiali e umane necessarie allo svolgimento dell’attività d’istituto e gestire il budget assegnato;

l’amministrazione e la gestione delle suddette risorse è posta in carico all’Azienda USL di Ferrara, che provvederà alla rendicontazione anche al fine di ripartire gli oneri con gli altri soggetti aderenti al progetto;

l’adesione dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Ferrara a tale Convenzione va intesa come impegno ad assicurare le risorse umane necessarie, come concordato in fase di progettazione del Registro Tumori AVEC;

è stato previsto, per l’espletamento dell’attività del Registro Tumori di AVEC, una collocazione temporanea presso i locali della Struttura Sanitaria di proprietà dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria sita in C.so Giovecca n. 203 – Ferrara;


Accertato che al piano secondo dell’edificio n. 24 all’interno della Struttura Sanitaria sita in C.so Giovecca n. 203 – Ferrara esistono n° 9 locali per complessivi mq. 148,99 che possono essere utilizzati per l’espletamento dell’attività del Registro Tumori AVEC;


Considerato che:

l’uso particolare dei beni patrimoniali indisponibili può essere accordato mediante concessione d’uso;

l’Azienda USL concessionaria si è dichiarata disponibile ad accettare le condizioni di utilizzo dei locali interessati alle condizioni economiche e giuridiche previste nello schema allegato al presente provvedimento a farne parte integrante e sostanziale e conservato agli atti del Servizio per la Tenuta del Protocollo Informatico e Gestione dei Flussi Documentali (All. 1);

detta concessione viene accordata per anni tre a decorrere dalla data di sottoscrizione della stessa;

saranno a carico dell’Azienda USL gli oneri relativi alla fornitura di acqua, riscaldamento, energia elettrica, telefonia, trasmissione dati ed agli interventi di manutenzione ordinaria ai locali ed agli impianti descritti nell’allegato “A” inserito nella stessa concessione;


Visto il verbale del Gruppo Operativo “messa in Sicurezza dell’Anello”, del 24/06/2013, da cui si prende atto dell’avvenuto trasferimento delle attività del Registro Tumori di AVEC presso i locali dell’edificio n. 24 all’interno della Struttura Sanitaria sita in C.so Giovecca n. 203 – Ferrara;



Precisato, altresì, che:

i locali indicati all’art 1) della concessione di cui trattasi rientrano in quota parte, nell’oggetto contrattuale della “Promessa di Vendita Rep n. 39680/21910, stipulata con l’Azienda USL di Ferrara, il cui rogito dovrebbe perfezionarsi ed essere stipulato dalle parti entro il 07/10/2013;

dalla data di stipulazione del predetto rogito la concessione in trattazione cesserà di produrre i propri effetti giuridici in ordine al contenuto della stessa;


Specificato, altresì, che i rimborsi da richiedere all’Azienda USL:

per le forniture di utenze saranno imputati al Bilancio d’Esercizio degli anni di competenza al conto di ricavo 52300030 “Rimborsi utenze da Aziende Sanitarie R.E.R.” della voce “Altri concorsi, recuperi, rimborsi Aziende Sanitarie RER”;

per gli interventi manutentivi saranno imputati al Bilancio d’Esercizio degli anni di competenza al conto di ricavo 52300035 “Rimborsi da Aziende Sanitarie RER di servizi erogati da terzi” della voce “Altri concorsi, recuperi, rimborsi Aziende Sanitarie RER”;


Ritenuto, pertanto, in considerazione delle motivazioni precedentemente espresse, che è interesse per l’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Ferrara sottoscrivere, con l’Azienda USL, una concessione precaria d’uso ad oggetto:


n° 9 locali di complessivi mq. 148,99 al piano secondo dell’edificio n. 24 all’interno della Struttura Sanitaria, sita in C.so Giovecca n. 203 – Ferrara, da adibire all’espletamento dell’attività del Registro Tumori AVEC nei termini ed alle condizioni previste nello schema tipo allegato al presente provvedimento a farne parte integrante e sostanziale e conservato agli atti del Servizio per la Tenuta del Protocollo Informatico e Gestione dei Flussi Documentali (All. 1);

159 / 2013

Convenzioni con ditte farmaceutiche per studi clinici da svolgersi presso UU.OO. dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Ferrara

di approvare gli schemi di convenzione concordati con le ditte sponsor che vengono allegati e conservati agli atti del Servizio per la tenuta del Protocollo Informatico e Gestione dei Flussi Documentali;




di dare atto che l’Ufficio Ricerca e Innovazione ha provveduto ad effettuare la valutazione dell’impatto economico-organizzativo degli studi clinici proposti e non ha rilevato costi aggiuntivi derivanti dalla effettuazione degli stessi;

di delegare, per ragioni di tempestività nei successivi adempimenti, il Dirigente Responsabile della struttura semplice Accreditamento, Qualità, Ricerca e Innovazione alla sottoscrizione dei contratti approvati con la presente deliberazione;

Visti gli schemi di convenzione concordati con le ditte sponsor per lo svolgimento di studi clinici presso UU.OO. dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Ferrara, conservati agli atti del Servizio per la tenuta del Protocollo Informatico e Gestione dei Flussi Documentali, il cui elenco è allegato al presente provvedimento a farne parte integrante e sostanziale;

Considerato che il Comitato Etico di questa Azienda ha espresso parere favorevole all’esecuzione degli studi;

Dato atto che l’Ufficio Ricerca e Innovazione ha provveduto ad effettuare la valutazione dell’impatto economico-organizzativo degli studi clinici proposti e non ha rilevato costi aggiuntivi derivanti dalla effettuazione degli stessi;

161 / 2013

Concessione Cona: applicazione istituto ex articolo 18 L.109/1994 e s.m.i, come riprodotto nell’articolo 92 del D. Lgs. 163/2006 e s.m.i. Erogazione al personale avente titolo di acconto sui compensi.

di approvare la Relazione del Responsabile del Procedimento Ing. Paolo Chiarini in merito all’erogazione al personale dipendente avente titolo delle quote incentivanti ex articolo 18 della Legge 109/94 e s.m.i., così come riprodotto dall’articolo 92 del D. Lgs. 163/06 e s.m.i., per le attività relative alla fase di realizzazione dei lavori poste in essere nell’ambito dell’intervento in oggetto dal 24/11/2010 fino alla data di ultimazione dei lavori e, in ogni caso, fino al compimento degli interventi necessari all’ottenimento delle certificazioni ed autorizzazioni necessarie all’attivazione del Polo Ospedaliero di Cona;


di dare atto che la Relazione del Responsabile del Procedimento Ing. Paolo Chiarini viene “conservata agli atti del Servizio per la tenuta del Protocollo Informatico e Gestione dei Flussi Documentali;”


di dare atto che la tabella allegata alla suddetta Relazione viene conservata agli atti del Servizio per la tenuta del Protocollo Informatico e Gestione dei Flussi Documentali;


di erogare al personale dipendente avente titolo le quote incentivanti ex articolo 18 L.109/94 e s.m.i., così come riprodotto dall’articolo 92 del D. Lgs. 163/06 e s.m.i., per le attività poste in essere nella fase di realizzazione del nuovo Polo Ospedaliero di Cona, calcolate su un importo lavori pari ad € 8.000.000,00, esposte nella tabella allegata e conservata agli atti del Servizio per la tenuta del Protocollo Informatico e Gestione dei Flussi Documentali;


di dare atto che l’importo pari ad € 55.595,68, comprensivo di oneri riflessi, trova copertura nel quadro economico finanziario relativo all’intervento di realizzazione del nuovo Ospedale di Cona alla voce “Altro: Personale, Legali, Notai, Progettazioni, etc…” con imputazione a carico del conto di costo 00380035 “POLO DI CONA: CONCESSIONE E GESTIONE” del Bilancio di competenza;


di riservare, in via prudenziale, a successivo e separato provvedimento, a seguito dell’avvenuta approvazione delle risultanze del Collaudo Tecnico-Amministrativo in corso d’opera, la liquidazione degli incentivi spettanti al personale dipendente sul residuo dell’importo lavori contabilizzati;

Premesso che:

con deliberazione n. 55 del 28 marzo 2006 è stata aggiudicata all’Associazione Temporanea d’Imprese con capofila Consorzio Cooperative Costruzioni la gara per l’affidamento in concessione della progettazione definitiva ed esecutiva dei lavori di completamento del nuovo Ospedale di Ferrara in località Cona, del suo ampliamento con successiva gestione dei servizi di supporto alle attività assistenziali e dei servizi commerciali compatibili;

con deliberazione n.87 del 10/05/2007, considerato l’accordo fra l’Amministrazione ospedaliera, le OO.SS. e le RSU, è stata definita la ripartizione per quote mensili del fondo incentivante previsto dall’articolo 18 della Legge 109/94 e s.m.i., così come riprodotto dall’articolo 92 del D. Lgs. 163/06 e s.m.i., calcolato percentualmente (45%) rispetto alla misura massima del compenso spettante alla Direzione Lavori;

con Nota del Direttore Amministrativo P.G. 38788 del 12/12/2007 l’erogazione dei compensi è stata sospesa a partire dal mese di gennaio 2008, per motivi prudenziali costituiti, essenzialmente, dal disallineamento fra i valori percentuali corrisposti al personale ed il valore delle opere realizzate;

con deliberazione del Direttore Generale n. 154 del 10/07/2009 è stata disposta l’erogazione al personale avente titolo dei compensi maturati per le attività poste in essere a tutto il 31/12/2008;

con deliberazione del Direttore Generale n. 66 del 06/04/2011 è stata disposta l’erogazione al personale avente titolo dei compensi maturati dal 01/01/2009 al 23/11/2010, in misura percentuale ridotta allo 0,5%;


Richiamata la legge 4 novembre 2010 n.183, c.d. “Collegato Lavoro”, la quale, a partire dal 24 novembre 2010, data di entrata in vigore, ha ripristinato la percentuale del quantum distribuibile a termini di ciascun Regolamento aziendale dallo 0,5% al 2%;

Richiamato altresì, l’orientamento espresso dalla Corte dei Conti, Sezione Regionale di controllo per la Lombardia in data 24 febbraio 2009 con deliberazione n. 40, il quale, sostanzialmente, prevede che le attività poste in essere dai tecnici vengano remunerate secondo quanto previsto dalle norme e regole vigenti al momento della loro implementazione;

Vista la Relazione del Responsabile del Procedimento Ing. Paolo Chiarini, conservato agli atti del Servizio per la tenuta del Protocollo Informatico e Gestione dei Flussi Documentali”, da cui si evince che:

il Direttore dei Lavori del contratto di costruzione del Polo Ospedaliero di Cona in concessione e gestione ha redatto il certificato di ultimazione lavori in data 01/07/2011, assegnando n. 60 giorni naturali e consecutivi per il completamento di lavorazioni di piccola entità, non incidenti sull’uso e sulla funzionalità dell’opera;

in data 04/04/2012 il Direttore dei Lavori ha consegnato al Responsabile del Procedimento il Conto Finale e la documentazione allegata, secondo il disposto di cui all’articolo 173, comma 1, del D.P.R. 554/99, applicabile al caso di specie;

il residuo dell’importo dei lavori eseguiti nel periodo compreso fra il 24/11/2010 e la data di ultimazione dei medesimi ammonta ad € 10.157.006,44;

si ritiene, in via prudenziale, di procedere alla liquidazione di un ulteriore acconto degli incentivi spettanti, di che trattasi, calcolato su un importo lavori di € 8.000.000,00, riservando la liquidazione della quota residua ad avvenuta approvazione delle risultanze del Collaudo Tecnico-Amministrativo in corso d’opera;

Considerato, inoltre, che la Società Concessionaria ha realizzato interventi anche in data successiva all’ultimazione dei lavori, in ottemperanza a richieste:
della Commissione per l’ottenimento del certificato di agibilità della struttura;
dei VV.FF per l’ottenimento del Certificato di Prevenzione Incendi (C.P.I.);
della Commissione per l’ottenimento dell’Autorizzazione Sanitaria;

così come previsto dal contratto di concessione;

Acquisite agli atti del Dipartimento Interaziendale Attività Tecniche e Patrimoniali le predette certificazioni e, per quanto riguarda la prevenzione incendi, gli elementi necessari alla presentazione della Segnalazione Certificata di Inizio Attività (S.C.I.A.), conformemente a quanto disposto dal D.Lgs. 151/2011;

Vista la tabella di ripartizione della quota spettante a titolo di incentivazione per l’esecuzione di lavori pubblici, formulata tenendo conto dei seguenti elementi:

importo lordo dei lavori contabilizzati nel periodo compreso fra il 24/11/2010 e l’ultimazione dei lavori per € 8.000.000,00;

ripristino dell’aliquota ordinaria di incentivazione al 2%;

adeguamento delle somme spettanti al personale dipendente, tenuto conto delle cessazioni e dei subentri, anche successivi all’ultimazione dei lavori, tenuto conto della necessità di ottemperare all’esecuzione degli interventi prescritti per l’ottenimento delle certificazioni, autorizzazioni e nulla-osta necessari per l’apertura del Polo ospedaliero di Cona;
inserimento fra i Collaboratori del Responsabile del Procedimento del P.E. Scagliarini Denis, dipendente a tempo indeterminato dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Bologna, comandato a questa Azienda in forza di deliberazione del Direttore Generale n. 225 del 22/12/2011, con erogazione del compenso stabilito, come da richiesta della Direzione Strategica, già anticipata con la mensilità del mese di maggio 2012;
inserimento di ulteriori Collaboratori dipendenti (Collaboratori diversi) per l’attività svolta nel periodo di riferimento;

si propone, pertanto, la liquidazione al personale dipendente avente titolo delle somme esposte nella tabella conservata agli atti del Servizio per la tenuta del Protocollo Informatico e Gestione dei Flussi Documentali, calcolate su importo lavori eseguiti di € 8.000.000,00;

di dare atto che la proposta di liquidazione riguarda le attività poste in essere nella fase di realizzazione del nuovo Polo Ospedaliero di Cona dal 24/11/2010 fino alla data di ultimazione dei lavori, ed, in ogni caso, fino al compimento degli interventi prescritti per l’ottenimento delle certificazioni ed autorizzazioni necessarie all’apertura del Polo ospedaliero di Cona, come poc’anzi specificato;

di dare atto che l’importo pari ad € 55.595,68, comprensivo di oneri riflessi, trova copertura nel quadro economico finanziario relativo all’intervento di realizzazione del nuovo Ospedale di Cona alla voce “Altro: Personale, Legali, Notai, Progettisti, etc…” con imputazione a carico del conto di costo 03 8000 35 COSTRUZIONE NUOVO POLO OSPEDALIERO DI CONA;

di riservare, in via prudenziale, a successivo e separato provvedimento, a seguito dell’avvenuta approvazione delle risultanze del Collaudo Tecnico-Amministrativo in corso d’opera, la liquidazione degli incentivi spettanti al personale dipendente sul residuo dell’importo lavori contabilizzati;

Ritenuto necessario approvare la presente proposta di deliberazione;

162 / 2013

Prosecuzione dell'attivita' assistenziale all'interno dell'Azienda Ospedaliero-Universitaria di Ferrara di Professori Universitari per il potenziamento dell'attività di procreazione medicalmente assistita

di confermare, per le motivazioni esposte in premessa, i professori:

Mauro TOGNON – Professore Ordinario presso il Dipartimento di Morfologia e Embriologia - Sezione di Biologia cellulare e genetica molecolare;

Fernanda MARTINI – Professore Associato presso il Dipartimento di Morfologia e Embriologia - Sezione di Biologia cellulare e genetica molecolare

a proseguire, presso l’U.O. di Ginecologia e Ostetricia, l’attività con ricaduta assistenziale a decorrere dall’1.09.2013 al 31.08.2014 per il potenziamento di procreazione medicalmente assistita, con inserimento dei citati professori nell’allegato 7, dell’Accordo Attuativo Locale fra l’Azienda Ospedaliera e l’Università degli Studi di Ferrara, deliberato con provvedimento n. 32 del 21.02.2008;

B) di dare atto che ai suddetti Professori Universitari verrà corrisposta una integrazione del trattamento economico prevista per il personale sanitario non medico universitario che svolge attività in convenzione per gli ammontari mensili sotto indicati che faranno riferimento ai conti a fianco di ciascun valore economico riportato nel bilancio di previsione dell’anno 2013:

Prof. Mauro TOGNON
Trattamento aggiuntivo: 2.159,50 al conto 65300013
Oneri (38,38%): 828,82 al conto 65300053


Prof.ssa Fernanda MARTINI
Trattamento aggiuntivo: 1.242,86 al conto 65300013
Oneri (38,38%) 447,00 al conto 65300053;

Premesso che con atto n.199 del 16.10.2012, esecutivo ai sensi di legge, è stata deliberata la prosecuzione dell’attività assistenziale all’interno dell’Azienda Ospedaliero Universitaria di Ferrara, Unità Operativa di Ginecologia e Ostetricia per il potenziamento dell’attività di procreazione medicalmente assistita dei sottoelencati professori:

Mauro TOGNON – Professore Ordinario presso il Dipartimento di Morfologia e Embriologia - Sezione di Biologia cellulare e genetica molecolare;

Fernanda MARTINI – Professore Associato presso il Dipartimento di Morfologia e Embriologia - Sezione di Biologia cellulare e genetica molecolare;

con inserimento dei citati professori nell’allegato 7, dell’Accordo Attuativo Locale fra l’Azienda Ospedaliera e l’Università degli Studi di Ferrara, deliberato con provvedimento n. 32 del 21.02.2008 a decorrere dal 1/09/2012 al 31/08/2013;

considerato che con nota prot. 20937 del 29/08/2013 l’Università degli Studi di Ferrara chiede il proseguimento del convenzionamento dei suddetti Professori Universitari dall’1.09.2013, per anni 1, trasmettendo la relazione annuale relativa al periodo 1/09/2012 - 31/08/2013 depositata presso la Direzione Giuridica ed Economica delle Risorse Umane;

vista la nota in atti del Direttore del D.A.I. Riproduzione e Accrescimento Dott. Andrea Franchella che esprime parere favorevole alla prosecuzione dell’attività assistenziale di cui trattasi;


vista altresì la nota in atti del Direttore Generale di questa Azienda che esprime parere favorevole alla prosecuzione dell’attività assistenziale sopra citata;

ritenuto di autorizzare nell’ambito dei rapporti convenzionali tra le due Amministrazioni la prosecuzione dell’attività con ricaduta assistenziale dei Professori Universitari Mauro TOGNON e Fernanda MARTINI dall’1.09.2013 al 31.08.2014 che verranno inseriti nell’allegato 7, dell’Accordo Attuativo Locale fra l’Azienda Ospedaliera e l’Università degli Studi di Ferrara, deliberato con provvedimento n. 32 del 21.02.2008;

dato atto che ai suddetti Professori verrà corrisposta l’integrazione del trattamento economico previsto per il personale sanitario non medico universitario che svolge attività in convenzione;

165 / 2013

Rettifica della rendicontazione delle spese sostenute dall’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Ferrara conseguenti agli eventi sismici del 20 e 29 maggio 2012 e contestuale rettifica delle delibere 148/2013 e 151/2013.

Per le motivazioni diffusamente espresse nelle premesse del presente atto e che si intendono qui integralmente riportate

rettificare ed integrare, a seguito degli elementi di specificazione indicati in premessa ed evidenziati nella relazione allegata al presente provvedimento a farne parte integrante e sostanziale, il rendiconto delle spese sostenute direttamente dall’Azienda nel periodo 20-05 – 31-12-2012 in conseguenza degli eventi sismici del 20 e 29 maggio 2012 (ad esclusione delle prime 72 ore), già trasmesso al Direttore Generale Sanità e Politiche Sociali Regione Emilia Romagna ed approvato con i propri provvedimenti n. 148/2013 e 151/2013;

di riformulare il quadro delle spese effettivamente sostenute da questa Azienda conseguenti agli eventi sismici del 20 e 29 maggio 2012, classificate per tipologie di voce:

Ricoveri di residenti in case di cura private accreditate dal 21.5.2012€. 1.589.007,87
Trasporti pubblici o privati dal 21.5.2012€. 27.213,94
Altre tipologie di spese€.11.117,33
TOTALE€. 1.627.339,14

di dare, altresì, atto della congruità delle spese, della correlazione con gli eventi sismici e della coerenza di erogazione del servizio o fornitura tra il 20-5 e il 31-12-2012 (ad esclusione delle prime 72 ore successive agli eventi sismici);

di dare atto, infine, che tutti gli affidamenti relativi alle spese di cui sopra anche in via straordinaria sono stati affidati ai sensi delle vigenti norme, al fine di garantirne la massima trasparenza ed economicità e la piena legittimità;

di trasmettere il presente atto, come richiesto con nota n.4304/2013, all’Agenzia Regionale Protezione Civile;

Premesso che con le proprie deliberazioni sotto indicate è stato disposto:
n. 148 del 21.8.2013, di approvare il rendiconto delle spese conseguenti agli eventi sismici del 20 e 29 maggio 2012, effettivamente sostenute nel periodo compreso tra il 20-05 ed il 31-12-2012 (ad esclusione delle prime 72 ore), rendicontate e debitamente documentate con la nota prot. 16663 del 1.7.2013, allegata al provvedimento a farne parte integrante e sostanziale;

n. 151 del 26.8.2013, di di rettificare l’errore materiale contenuto nel precedente provvedimento n. 148 del 21.08.2013, come riportato nella seguente tabella:
Ricoveri di residenti in case di cura private accreditate€.2.000.289,00
Trasporti pubblici o privati€.35.632,00
Altre tipologie di spese€.11.117,33
TOTALE€ 2.047.038,33


Richiamata la nota del Direttore dell’Agenzia Regionale di Protezione Civile prot.4304 del 21-03-2013 con la quale vengono disciplinate le modalità di rendicontazione delle spese sostenute per interventi di natura sociale, sanitaria e socio sanitaria attuati dagli enti, ed in particolare la necessità che le spese siano correlate agli eventi di che trattasi;

rilevato che la documentazione a supporto della relazione allegata al provvedimento n. 148/2013 e inviata alla Regione Emilia-Romagna con nota p.g. 16663 del 1.7.2013 può dare adito a elementi che non chiariscono completamente il presupposto della correlazione, richiesto ai fini della liquidazione delle spese rendicontate;

ritenuto quindi necessario, ad integrazione e rettifica della precedente nota p.g. 16663 e delle delibere 148/2013 e 151/2013, fornire gli elementi di specificazione, che chiariscono e attestano la correlazione delle spese sostenute agli eventi sismici del 20 e 29 maggio 2012, come riportato nella relazione che si allega al presente provvedimento a farne parte integrante e sostanziale;

dato atto innanzitutto che la fattura AUSL 011/1176, allegata al provvedimento n. 148/2013, porta erroneamente nella descrizione l’indicazione di ricoveri dei mesi di aprile/maggio; in realtà, come si evince dalle fatture delle case di cura allegate e dalla tabella riepilogativa, i ricoveri rendicontati sono soltanto quelli del mese di maggio. Si tratta quindi di un errore materiale nella fattura emessa dall’Azienda USL;

considerato inoltre che:
questa Azienda ha iniziato il trasferimento delle attività presso il Nuovo presidio ospedaliero di Cona in data 8.5.2013; con nota congiunta prot. AOU n. 13585 dell’8.5.2012 e AUSL n. 30509 del 7.5.2012 era già stato richiesto, in previsione delle attività di trasloco, alle case di cura della città di Ferrara Salus e Quisisana di estendere di un numero massimo di 800 ricoveri aggiuntivi, rispetto al budget annuale concordato, l’attività programmata per l’anno 2012;
i ricoveri effettuati presso le case di cura di che trattasi fino al 20.5 (n. 189) ed i relativi trasporti sono effettivamente da imputarsi al trasferimento e sono quindi da stralciare dal conteggio degli 800 ricoveri complessivi, mentre gli altri ricoveri rendicontati sono in realtà stati utilizzati per fare fronte alle esigenze correlate agli eventi sismici, che, peraltro, si sono venuti a sovrapporre ad un trasferimento già iniziato;
per il mese di maggio, restano soggetti a rendicontazione nella fattura AUSL 011/1176, n. 7 ricoveri il cui valore, sulla base dell’importo convenzionale di € 2.523/ricovero, ammonta ad € 22.706,18, ivi compresi il costo del relativo trasporto;
la struttura del vecchio Arcispedale S. Anna ha subito, in occasione degli eventi sismici del 20 e 29 maggio 2012, danni tali per cui è stato necessario accelerare le operazioni di trasferimento precedentemente programmate secondo un cronoprogramma che, necessariamente è stato rivisto con una notevole concentrazione delle attività e contrazione di tempi;
in tutto ciò, la struttura di Cona non era ancora pienamente funzionante e aveva quindi una ricettività inferiore rispetto a quella a regime, con la conseguenza che è stato necessario continuare ad usufruire della disponibilità di ricoveri aggiuntivi rispetto al budget precedentemente concordato al fine di fare fronte alle esigenze del Pronto Soccorso;
tra l’altro, dopo la scossa del 29 maggio, presso il presidio di Cona sono stati ospitati per un certo periodo i ricoverati dell’Ospedale di Bondeno, che aveva subito anch’esso danni tali da renderne necessario lo sgombero e che di tali spese non è stato richiesto alcun rimborso;

ritenuto conseguentemente necessario, dati i precedenti elementi di integrazione, riformulare il quadro delle spese effettivamente sostenute da questa Azienda conseguenti agli eventi sismici del 20 e 29 maggio 2012, classificate per tipologie di voce:

Ricoveri di residenti in case di cura private accreditate dal 21.5.2012€. 1.589.007,87
Trasporti pubblici o privati dal 21.5.2012€. 27.213,94
Altre tipologie di spese€.11.117,33
TOTALE€. 1.627.339,14

dato atto della congruità delle spese, della correlazione con gli eventi sismici e della coerenza di erogazione del servizio o fornitura tra il 20-5 e il 31-12-2012 (ad esclusione delle prime 72 ore successive agli eventi sismici);

ritenuto di rettificare ed integrare, a seguito degli elementi di specificazione precedentemente indicati, il rendiconto delle spese sostenute direttamente dall’Azienda nel periodo 20-05 – 31-12-2012 in conseguenza degli eventi sismici del 20 e 29 maggio 2012 (ad esclusione delle prime 72 ore), già trasmesso al Direttore Generale Sanità e Politiche Sociali Regione Emilia Romagna;

166 / 2013

Programma Ricerca Regione Università 2010-2012 "Giovani Ricercatori - Alessandro Liberati" - Recepimento Delibera di Giunta regionale n.2167 del 28/12/2012.

di recepire il provvedimento n. 2167 del 28.12.2012, della Giunta della Regione Emilia Romagna, con il quale sono stati approvati ed ammessi a finanziamento i progetti dell’Area 1 “Giovani ricercatori” 2012, presentati dalle Aziende Sanitarie della Regione ed i relativi finanziamenti, di cui vengono precisati modi e tempi di erogazione;

di prendere atto che per l’Azienda Ospedaliero – Universitaria di Ferrara, in qualità di Azienda capofila sono stati approvati ed ammessi a finanziamento i seguenti progetti:


“HLA-G molecules as a prognostic marker of citomegalovirus infection and trasmission in pregnancy” – Dott.ssa Roberta Rizzo per un importo di Euro 242.500,00;


“An improve of tumor regression with a cancer-risk modulated radiochemotherapy in local advanced rectal cancer (LARC) can lead to avoid doing major surgery: a randomized phase II study” – Dott. Francesco Fiorica per un importo di Euro 180.500,00;



di stabilire che per i progetti sopra citati, in cui l’AOU di Ferrara è Azienda capofila e prevedono il coinvolgimento di altre aziende sanitarie regionali e dell’Università degli Studi di Ferrara, l’Azienda Ospedaliero – Universitaria di Ferrara gestirà direttamente le quote destinate alle stesse, tramite la Direzione Risorse Economico Finanziarie e Contabilità;



di dare mandato all’Ufficio Ricerca ed innovazione di procedere ad una ricognizione dei progetti extra aziendali, approvati con provvedimento regionale 2167/2012, in cui UU.OO. dell’Azienda Ospedaliero – Universitaria di Ferrara sono coinvolte al fine di ottenere dalle stesse il piano dei costi per poter procedere all’iscrizione nel conto di pertinenza del relativo finanziamento;



di prevedere un overhead del 5% sulle quote gestite direttamente dall’Azienda Ospedaliero – Universitaria di Ferrara a copertura delle spese e costi generali considerato che la vigente normativa prevede che nello svolgimento di attività sperimentale e di ricerca nessun costo debba gravare a carico del S.S.N.;



di dare, inoltre, mandato alle Direzioni coinvolte di attivare, attraverso i propri responsabili, le debite procedure di acquisizione e pagamento poiché il “Programma di Ricerca Regione Università” riveste carattere di massima sollecitudine, in considerazione dei tempi di conclusione dei progetti e delle relative rendicontazioni;



di prendere atto che sarà cura del Direttore Generale inviare alla Regione Emilia Romagna – Agenzia Sanitaria Regionale e contestualmente alla Direzione Risorse Economico Finanziarie e Contabilità il Piano dei costi e la relativa data di inizio di ogni singolo progetto;

Premesso che:

con provvedimento n.61 del 24.01.2011 la Regione Emilia Romagna ha approvato le “Modalità operative di realizzazione del Programma Ricerca Regione – Università 2010-2012”;

con provvedimento n. 2167 del 28.12.2012, della Giunta della Regione Emilia Romagna sono stati ammessi a finanziamento progetti dell’Area 1 “Giovani ricercatori” 2012, presentati dalle Aziende Sanitarie della Regione ed i relativi finanziamenti, di cui vengono precisati modi e tempi di erogazione;


Considerato che per l’Azienda Ospedaliero – Universitaria di Ferrara, in qualità di Azienda Capofila sono stati approvati ed ammessi a finanziamento i seguenti progetti:

“HLA-G molecules as a prognostic marker of citomegalovirus infection and trasmission in pregnancy” – Dott.ssa Roberta Rizzo per un importo di Euro 242.500,00;

“An improve of tumor regression with a cancer-risk modulated radiochemotherapy in local advanced rectal cancer (LARC) can lead to avoid doing major surgery: a randomized phase II study” – Dott. Francesco Fiorica per un importo di Euro 180.500,00;


Visto che i progetti sopra citati, in cui l’Azienda di Ferrara è capofila, prevedono il coinvolgimento di altre aziende sanitarie regionali e dell’Università degli Studi di Ferrara, l’Azienda Ospedaliero – Universitaria di Ferrara gestirà direttamente le quote destinate alle stesse, tramite la Direzione Risorse Economico Finanziarie e Contabilità;




Ritenuto opportuno dare mandato all’Ufficio Ricerca ed Innovazione di procedere ad una ricognizione dei progetti extra aziendali, approvati con provvedimento regionale 2167/2012, in cui UU.OO. dell’Azienda Ospedaliero – Universitaria di Ferrara sono coinvolte al fine di ottenere dalle stesse il piano dei costi per poter procedere all’iscrizione nel conto di pertinenza del relativo finanziamento;


Considerato che la vigente normativa prevede che nello svolgimento di attività sperimentale e di ricerca nessun costo debba gravare a carico del S.S.N., l’Azienda Ospedaliero – Universitaria di Ferrara, tratterrà sulle quote di propria gestione un “overhead” pari al 5% dell’importo a copertura delle spese e costi generali;


Dato atto che il “Programma di Ricerca Regione Università” riveste carattere di massima sollecitudine, in considerazione dei tempi di conclusione dei progetti e delle relative rendicontazioni, occorre dare mandato alle Direzioni coinvolte di attivare attraverso, i propri responsabili, le debite procedure di acquisizione e pagamento;


Dato, altresì, atto che sarà cura del Direttore Generale inviare alla Regione Emilia Romagna – Agenzia Sanitaria Regionale e contestualmente alla Direzione Risorse Economico Finanziarie e Contabilità il Piano dei costi e la relativa data di inizio di ogni singolo programma;

168 / 2013

Presa d’atto dei lavori del Collegio Tecnico preposto alla verifica dell’attività svolta dal Dr. Luigi CLAUSER e rinnovo del contratto individuale.

di prendere atto della verifica effettuata dal Collegio Tecnico, nella composizione illustrata in narrativa sull’attività svolta dal Dr. Luigi CLAUSER - Direttore di Struttura Complessa di Chirurgia Maxillo-Facciale - e dell’esito positivo della medesima come risulta dalla documentazione conservata agli atti dell’Ufficio Concorsi e Pianta Organica presso la Direzione Giuridica ed Economica delle Risorse Umane;

di confermare, in conseguenza dell’esito di cui al punto A), l’incarico di Direttore di Struttura Complessa di Chirurgia Maxillo-Facciale al Dr. Luigi CLAUSER dal 01.09.2013 al 31.07.2015 e precisando altresì che, a richiesta dello stesso, il Dr. Luigi Clauser potrà essere mantenuto in attività fino al compimento del 40° anno di effettivo servizio (ultimo giorno 18.11.2016);

di stipulare con il Dr. Luigi CLAUSER uno specifico contratto individuale ai sensi dell’art. 13 del CCNL 8.06.2000, fermo restando la costituzione del rapporto di lavoro a tempo indeterminato, per definire gli aspetti connessi all’incarico confermato;

Visto l’art. 15/5 del D. Lgs. 19 giugno 1999 n. 229 come modificato ed integrato dal D. Lgs. 28 luglio 2000 n. 254 il quale prevede che il Direttore di struttura complessa venga sottoposto a verifica al termine dell’incarico e che l’esito positivo della verifica costituisce condizione per la conferma nell’incarico medesimo;

visto il provvedimento n. 158 del 20.08.2008 con il quale è stato rinnovato al Dr. Luigi CLAUSER l’incarico quinquennale di Direttore di Struttura Complessa di Chirurgia Maxillo-Facciale con decorrenza 01.09.2008;

rilevato che l’incarico attribuito al Dr. Luigi CLAUSER è scaduto il 31.08.2013;

visto l’art. 26 del CCNL relativo alla Dirigenza Medica e Veterinaria del S.S.N. sottoscritto in data 3.11.2005, recante “organismi per la verifica e valutazione dei risultati e della attività dei Dirigenti” il quale individua il Collegio Tecnico quale organismo preposto anche alla verifica dei Dirigenti titolari di incarico di direzione di struttura complessa alla scadenza dell’incarico loro conferito;

considerate altresì le disposizioni dell’art. 28 del CCNL Area della Dirigenza Medica del 3.11.2005;

visto il documento contenente i criteri generali di valutazione dei Dirigenti elaborato all’interno dell’Azienda Ospedaliera Universitaria di Ferrara;


rilevato che ai fini della verifica del Dr. Luigi CLAUSER il Collegio Tecnico è stato composto come segue:

Dr. Andrea GARDINI – Direttore Sanitario, in qualità di Presidente;
Prof. Leo MASSARI – Direttore del Dipartimento Emergenza
Dr. Massimo GALLERANI – Direttore del Dipartimento Medico
Avv. Marina TAGLIATI – Dirigente Amministrativo in qualità di Segretario verbalizzante;

rilevato che la verifica stessa ha dato esito positivo come risulta dal verbale del Collegio Tecnico, conservato agli atti dell’Ufficio Acquisizione Risorse Umane – Valutazione del Personale presso la Direzione Gestione Risorse Umane;

ritenuto pertanto necessario prendere atto dell’esito positivo della verifica effettuata dal Collegio Tecnico sull’attività svolta dal Dr. Luigi CLAUSER – Direttore di Struttura Complessa di Chirurgia Maxillo Facciale - confermando lo stesso dal 01.09.2013 al 31.07.2015 e precisando altresì che, a richiesta dello stesso, il Dr. Luigi Clauser potrà essere mantenuto in attività fino al compimento del 40° anno di effettivo servizio (ultimo giorno 18.11.2016) ;

ritenuto altresì necessario procedere a stipulare con il predetto Responsabile di struttura complessa specifico contratto individuale ai sensi dell’art. 13 del CCNL 8.06.2000, ferma restando la costituzione del rapporto di lavoro a tempo indeterminato, per definire gli aspetti connessi all’incarico confermato;

172 / 2013

Concessione della progettazione definitiva ed esecutiva dei lavori di completamento del Nuovo Ospedale di Ferrara in località Cona, del suo ampliamento, con successiva gestione dei servizi “no core” e dei servizi commerciali compatibili: aggiornamento del canone annuo per lo svolgimento dei servizi assistenziali di supporto nelle aree ospedaliere dedicate alle c.d. “Alte Tecnologie”

di prendere atto che con la deliberazione del Direttore Generale n.223 del 24.11.2008, esecutiva ai sensi di legge, è stata approvata la perizia di variante e suppletiva n.3, relativa all’intervento riguardante la realizzazione delle aree ospedaliere dedicate alle c.d. “Alte Tecnologie”;


di prendere, altresì, atto della proposta di aggiornamento del canone annuo dei servizi gestionali no-core e commerciali compatibili, di cui alle note prot.n.33961 del 09.09.2010 e prot.n.34144 del 10.09.2010, i cui contenuti sono esposti in premessa e qui integralmente richiamati;


di dare atto che l’importo annuo di € 421.326,75, da corrispondere alla società Concessionaria per l’investimento di € 4.761.142,47 fatto in sede di realizzazione delle aree dedicate alle c.d. “Alte Tecnologie”, sarà soggetto a conguaglio positivo o negativo in sede di definizione e sottoscrizione degli Atti Aggiuntivi Esecutivi (ATAGES);


di dare atto, inoltre, che del maggior importo relativo al canone di concessione, si terrà conto in sede di definizione del budget aziendale;

Dato atto:

che con deliberazione del Direttore Generale dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Ferrara n.55 del 28.03.2006 si è disposta l’aggiudicazione all’Associazione Temporanea d’Imprese con capofila Consorzio Cooperative Costruzioni dell’affidamento in concessione della progettazione definitiva ed esecutiva dei lavori di completamento del nuovo Ospedale di Ferrara in località Cona, del suo ampliamento con successiva gestione dei servizi di supporto alle attività assistenziali e dei servizi commerciali compatibili, così come indicato nel bando di gara e secondo le interpretazioni e specificazioni condivise dall’Associazione Temporanea d’Imprese;

che con successiva deliberazione del Direttore Generale dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Ferrara n.233 del 07.11.2006, si è preso atto della costituzione, ai fini della stipulazione del contratto, della società di progetto ai sensi dell’art.37 quinquies L.109/1994 e s.i.m. nella forma di società per azioni denominata PROG.ESTE S.p.A. con sede in Carpi (MO), e si è disposto di sottoscrivere con la predetta società il “contratto di concessione della progettazione definitiva ed esecutiva, dei lavori di completamento del nuovo ospedale di Ferrara in località Cona, del suo ampliamento, con successiva gestione dei servizi “no core” e dei servizi commerciali compatibili”;

che il contratto, sottoscritto in data 07.11.2006, disciplina all’art.1 l’oggetto del contratto stesso, che comprende:

la progettazione;
la costruzione;
la gestione;


che le attività connesse alla gestione, di cui all’art.1 del contratto, sono nello stesso declinate e riguardano:

la gestione coordinata pluriennale integrale servizi no core (di servizio e di supporto alle attività assistenziali);

la gestione coordinata dei servizi e delle funzioni commerciali compatibili, con la precisazione che tali servizi oltre che all’Azienda sono rivolti a utenti, visitatori e dipendenti;

che le attività ricomprese nella gestione coordinata pluriennale integrale servizi no core (di servizio e di supporto alle attività assistenziali), di cui al punto a) sopra indicato, riguardano:

nolo con pulizia, sanificazione e manutenzione dell’unità di degenza;
lavanolo;
sterilizzazione dello strumentario chirurgico, materiali e presidi pluriuso;
sanificazione e pulizia spazi interni ed esterni;
disinfezione, disinfestazione e derattizzazione;
raccolta differenziata dei rifiuti nei reparti compreso il loro trasporto ai punti interni di consegna;
ristorazione ospedaliera per ricoverati;
mensa dipendenti;
vigilanza;
logistica;
centralino/reception/informazioni/call-center;
manutenzione edile, impiantistica ed aree esterne;
servizio energia;

che l’attuazione delle singole gestioni è affidata ad Atti Aggiuntivi Esecutivi specifici (ATAGES) predisposti dal Concessionario sulla base del contratto, dei singoli capitolati speciali e dell’offerta come integrata in sede di aggiudicazione;

Richiamata la deliberazione del Direttore Generale n.223 del 24.11.2008, esecutiva ai sensi di legge, ad oggetto: “Concessione della progettazione definitiva ed esecutiva dei lavori di completamento del nuovo Ospedale di Ferrara in località Cona, del suo ampliamento, con successiva gestione dei servizi di supporto alle attività assistenziali e dei servizi commerciali: approvazione perizia di variante e suppletiva n.3”;

Preso atto che con il provvedimento citato, relativo all’intervento riguardante la realizzazione delle aree ospedaliere dedicate alle c.d. “Alte Tecnologie”, è stato, tra l’altro, deciso di approvare il progetto esecutivo di € 16.200.247,13, oltre al riconoscimento del 3% per oneri di progettazione, nonché di approvare l’atto di sottomissione relativo alla perizia di variante e suppletiva n.3, stabilendo in € 11.439.104,66 (iva esclusa) l’onere diretto a carico dell’Amministrazione e in € 4.761.142,47 l’importo da assumere, con successivo provvedimento, a carico dei servizi gestionali no-core e commerciali compatibili mediante l’aggiornamento del canone annuo da corrispondersi alla società Concessionaria per lo svolgimento dei servizi assistenziali di supporto nelle aree ospedaliere dedicate alle c.d. “Alte Tecnologie”, nel rispetto delle norme contrattuali che disciplinano i prezzi dei servizi soggetti a quota d’ammortamento;

Rilevato:

che, con nota congiunta prot.n.33961 del 09.09.2010 presente agli atti, il Responsabile del Procedimento ed il Responsabile Amministrativo incaricati, visto il disposto del provvedimento n.223/2008 soprarichiamato, e tenuto conto del meccanismo individuato dall’art.4 “Corrispettivi, variazioni, aggiornamento prezzi” del contratto di concessione sottoscritto in data 07.11.2006, hanno formulato la proposta di aggiornamento del canone annuo dei servizi gestionali no-core e commerciali compatibili;

che la suddetta proposta, a completamento di quanto stabilito con il provvedimento citato n.223/2008, risponde alle esigenze di programmazione economico-finanziaria della spesa a carico dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Ferrara;

che, in particolare, è stato adottato un criterio di proporzionalità diretta fra l’investimento della società Concessionaria rispetto al costo di costruzione complessivo originario dell’opera ed il relativo canone connesso ai servizi di supporto gestionale da una parte, e, dall’altra, l’investimento della società Concessionaria rispetto al costo di costruzione delle c.d. “Alte Tecnologie” oggetto della perizia di variante e suppletiva n.3 ed il valore dei servizi di supporto ivi connessi;

che il maggior valore annuo da corrispondere alla società Concessionaria come canone aggiuntivo per lo svolgimento dei servizi di supporto alle attività assistenziali è stato determinato in € 421.326,75, come esplicitato nella nota prot.n.33961/2010;

che l’importo annuo di € 421.326,75, da corrispondere alla società Concessionaria per l’investimento di € 4.761.142,47 fatto in sede di realizzazione delle aree dedicate alle c.d. “Alte Tecnologie”, sarà soggetto a conguaglio positivo o negativo in sede di definizione e sottoscrizione degli Atti Aggiuntivi Esecutivi (ATAGES), così come previsto dal combinato disposto dagli artt.2 e 4 del contratto di concessione ed indicato dai Responsabili incaricati sopracitati nella stessa nota prot.n.33961/2010;


Rilevato, altresì, che di quanto sopraesposto è stata data specifica comunicazione alla società Concessionaria Prog.Este S.p.A., come risulta dalla nota prot.n.34144 del 10.09.2010 anch’essa conservata agli atti;

Ritenuto, opportuno, prendere atto del maggior importo relativo al canone di concessione, al fine di tenerne conto in sede di definizione del budget aziendale;

Sentito il parere favorevole del Direttore della Struttura Complessa Atages;

173 / 2013

Rettifica Delibera 122 del 08.07.13.  Modifica all’art. 4 p.to 7 della convenzione tra Azienda Ospedaliero Universitaria di Ferrara, Comune di Ferrara, A.M.I e Tper per abbonamenti annuali agevolati per i propri dipendenti.

di rettificare il Provvedimento n°122 08.07.13 avente ad oggetto “Adesione alla convenzione tra Azienda Ospedaliero-Universitaria di Ferrara, Comune di Ferrara A.M.I e Tper S.p.A, per l’acquisto di abbonamenti personali annuali agevolati per i dipendenti assunti a tempo indeterminato. Anno 2013, allegato al presente provvedimento a farne parte integrante e sostanziale e “conservato agli atti del Servizio per la tenuta del Protocollo Informatico e Gestione dei Flussi Documentali;
di approvare per i motivi espressi in premessa la modifica dell’art.4 p.to 7 della convenzione, a seguito della nota di Tper prot.0021680 del 09.09.13 allegata al presente provvedimento a farne parte integrante e sostanziale e “conservato agli atti del Servizio per la tenuta del Protocollo Informatico e Gestione dei Flussi Documentali e come meglio specificato in premessa;

provvedimento n°122 del 08.07.13 avente ad oggetto “Adesione alla convenzione tra Azienda Ospedaliero-Universitaria di Ferrara, Comune di Ferrara A.M.I e Tper S.p.A, per l’acquisto di abbonamenti personali annuali agevolati per i dipendenti assunti a tempo indeterminato. Anno 2013 allegato al presente provvedimento a farne parte integrante e sostanziale e “conservato agli atti del Servizio per la tenuta del Protocollo Informatico e Gestione dei Flussi Documentali;
nota di Tper prot.0021680 del 09.09.13

176 / 2013

Concessione precaria d'uso dei locali da adibire a punto ristoro-bar all'interno della Struttura Sanitaria sita in Corso Giovecca n. 203  Ferrara: definizione del rapporto contrattuale.

Per le motivazioni diffusamente esposte in premessa e che si intendono qui integralmente riportate:
Di prolungare, così come indicato nello schema allegato al presente provvedimento a farne parte integrale e sostanziale conservato agli atti del Servizio per la Tenuta del Protocollo Informatico e Gestionale dei Flussi Documentali (All.1), il rapporto contrattuale di cui alla concessione precaria d’uso Rep. n. 434 del 14/07/2005 ed alle condizioni economiche di cui all’appendice Rep. n. 104 del 12/12/2012, fino al 30/09/2014, e comunque fino alla definizione dell’assetto organizzativo post-trasferimento dell’ospedale a Cona (FE);
Di precisare che in caso la condizione di cui al punto a) si avverasse prima del 30/09/2014 la presente concessione si riterrà risolta di pieno diritto;
Di imputare il canone di concessione mensile, pari ad €. 1.038,00, al conto 52-75-0030 (altri ricavi da beni patrimoniali) della voce “ricavi da patrimonio immobiliare” al Bilancio Economico degli anni di competenza;
Di procedere per il periodo compreso dal 30/09//2013 e sino alla data di adozione del presente provvedimento a sanatoria al fine di garantire, stante l’interesse generale e pubblico cui l’Azienda è preposta, senza soluzioni di continuità, l’attività oggetto della concessione di cui trattasi;

deliberazione del Direttore Generale dell’Azienda Ospedaliera n. 87 del 20/04/2005,
provvedimento n. 95 del 13/05/2011
provvedimento n. 205 del 30/11/2011
provvedimento n. 235 del 26/11/2012
l’attuale area ex “Arcispedale S. Anna”, Corso Giovecca n. 203 - Ferrara, infatti, con l’applicazione del Programma Speciale d’Area di cui alla deliberazione Comunale n. 19550 del 04/03/2008, ha assunto la categoria di intervento di “ristrutturazione urbanistica”. In particolare è prevista la definizione di microaree: quella destinata all’Università, quella destinata alla trasformazione urbanistica da riqualificare per la residenza e le attività compatibili e quella nella quale è previsto l’insediamento di servizi socio sanitari del Comune, dell’Azienda U.S.L., dell’Azienda Ospedaliera e dell’Università;
in data 08/05/2012 sono iniziate le operazioni di trasferimento, in modo graduale, delle attività sanitarie in essere presso l’ex Arcispedale S. Anna sito in C.so Giovecca n. 203 - Ferrara con conseguente attivazione della nuova sede del plesso Ospedaliero in Via Aldo Moro n. 8, località Cona (FE);

a conclusione del trasferimento delle suddette attività sanitarie i locali dell’attuale struttura sanitaria sita in C.so Giovecca n. 203 – Ferrara, destinati a servizi socio-sanitari, saranno oggetto di interventi di ristrutturazione i cui tempi di realizzazione sono in corso di definizione;
nota Prot. 83 del 19/09/2013, acquisita agli atti di questa Azienda con P.G. n. 22943 del 23/09/2013

177 / 2013

"Promesse di vendita" Rep. n. 39680/21910 del 07/10/2008 - differimento termine stipulazione contratto definitivo e di consegna dei fabbricati al 07/10/2014

Per le motivazioni diffusamente esposte in premessa e che si intendono qui integralmente riportate:
Di prendere atto della relazione tecnica del Direttore del Dipartimento Interaziendale Attività Tecnico Patrimoniali, protocollata presso l’Azienda OSP/UNV con PG n. 23293 del 26/09/2013 e presso l’Azienda USL con PG n. 58857 del 26/09/2013, e di fare proprie le risultanze che stimano, in dodici mesi, il periodo necessario per concludere l’iter propedeutico al rogito di compravendita di distinte porzioni della Struttura Sanitaria sita in Ferrara, Corso Giovecca n. 203, la quale viene allegata al presente provvedimento a farne parte integrante e sostanziale e conservata agli atti del Servizio per la Tenuta del Protocollo Informatico e Gestionale dei Flussi Documentali;
Di approvare, altresì, e conseguentemente procedere alla sottoscrizione della scrittura privata conservata agli atti del Servizio per la tenuta del Protocollo Informatico e Gestione dei Flussi Documentali nella quale:
è previsto il differimento, alla data del 07/10/2014, dei tempi contrattualmente indicati nella “Promessa di vendita” Rep. n. 39680/21910 del 07/10/2008, e successivi atti Rep 43188/24500 del 27/07/2011, Rep 44237/25335 del 02/10/2012 e Rep 44647/25625 del 04/04/2013, per la stipulazione del contratto di vendita definitivo e di consegna dei fabbricati in trattazione;
è stabilito l’annotazione a margine della trascrizione della “Promessa di vendita” Rep. n. 39680/21910 del 07/10/2008 del differimento del termine per la stipulazione del contratto di vendita definitivo e di consegna di cui al precitato punto;
Di precisare che:
al fine della formalizzazione, sottoscrizione, registrazione e trascrizione della precitata scrittura privata autenticata ci si avvale, in forza dell’incarico già conferito in ordine alla stipulazione della promessa di vendita ed atti conseguenti, del Notaio Alberto Magnani dello Studio Alberto Magnani – Andrea Zecchi - Notai Associati – avente sede in Ferrara, via Contrada della Rosa n° 48, il quale per l’atto di cui trattasi ha delegato in sua sostituzione il collega Notaio Andrea Zecchi;
tale incarico è stato conferito antecedentemente all’entrata in vigore delle disposizioni di cui all’art 9 del D.L. n. 1/2012 convertito nella L.27/2012;
Di dare atto che la presunta spesa di €. 2.000,00 trova copertura alla voce n. 2/5 “Accatastamento, ricerca archivio , rilievo topografico e rilievo biologiche Arcispedale S. Anna ecc….” del Piano Investimenti 2013/2015, approvato con deliberazione n. 106 del 17/06/2013 e con imputazione a carico del conto patrimoniale 03200010 “Fabbricati indisponibili” del Bilancio 2013 e sarà corrisposta in quota parte, pari al 50%, da entrambe le Aziende Sanitarie;
Di riservarsi con successivo atto l’approvazione di una nuova configurazione di utilizzo dell’anello ex S. Anna la quale comporterà, in sostanza, un’ ulteriore variazione dell’oggetto contrattuale di cui alla Promessa di vendita Rep n. 39680/21910, al precitato “Atto di Intesa del 31/08/2010” ed agli elaborati di cui alle note AOSP PG n 13383 ed AUSL PG 30082 del 04/05/2012, approvati quest’ultimi, da questa Azienda Sanitaria con provvedimento n. 171 del 28/08/2012, ed un conseguente aggiornamento sia delle relative autorizzazioni all’alienazione presso gli Enti competenti che degli atti tecnici relativi al frazionamento catastale propedeutici alla vendita;

scrittura privata autenticata dal Notaio Alberto Magnani - “Promessa di Vendita” Rep. n. 39680/21910 – registrata presso l’Agenzia delle Entrate Ufficio di Ferrara – in data 14/10/2008 al n. 9056,
atto a rogito del Notaio Alberto Magnani, Rep 43188/24500 del 27/07/2011, registrato, presso l’Agenzia delle Entrate, Ufficio di Ferrara, in data 10/08/2011, al n. 5674,
nota congiunta AOSP PG n 21082 del 30/07/2012 e AUSL PG n. 48834 del 27/07/2012
atto a rogito del Notaio Alberto Magnani Rep 44237/25335 del 02/10/2012, registrato, presso l’Agenzia delle Entrate, Ufficio di Ferrara, in data 10/10/2012, al n. 5381,
atto a rogito del Notaio Alberto Magnani Rep 44647/25625 del 04/04/2013, registrato, presso l’Agenzia delle Entrate, Ufficio di Ferrara, in data 11/04/2013, al n. 2272,
relazione del Direttore del Dipartimento Interaziendale Attività Tecniche e Patrimoniali protocollata presso l’Azienda OSP/UNV con PG n.23293 del 26/09/2013 e presso l’Azienda USL con PG n 58857 del 26/09/2013,

178 / 2013

Concessione locali per l'espletamento attività autisti Azienda USL - Distretto Centro Nord - all'interno dell'anello della Struttura Sanitaria sita in C.so Giovecca n. 203 - Ferrara

per le motivazioni diffusamente esposte in premessa e che si intendono qui integralmente riportate:
Di approvare e sottoscrivere, con l’Azienda Usl di Ferrara, l’atto di concessione precaria d’uso ad oggetto:
n° 2 locali di complessivi mq. 6,595 al piano terra dell’edificio n° 24;
n° 1 locale per complessivi mq. 35,54 al piano terra dell’edificio n° 69;
per un totale di n° 3 locali di complessivi mq. 42,135 all’interno della Struttura Sanitaria sita in C.so Giovecca n° 203 – Ferrara, da adibire all’espletamento dell’attività degli autisti dell’Azienda Usl – Distretto Centro Nord nei termini ed alle condizioni previste nello schema tipo allegato al presente provvedimento a farne parte integrante e sostanziale e conservato agli atti del Servizio per la Tenuta del Protocollo Informatico e Gestione dei Flussi Documentali (All. 1);
Di dare atto che:
la predetta concessione precaria d’uso viene accordata per un periodo di tre anni a decorrere dalla data di sottoscrizione della stessa;
saranno a carico dell’Azienda USL gli oneri relativi alla fornitura di acqua, riscaldamento, energia elettrica e gli interventi di manutenzione ordinaria ai locali ed agli impianti descritti nell’allegato “A” inserito nella stessa concessione;
Di precisare che i rimborsi da richiedere all’Azienda USL:
per le forniture di utenze saranno imputati al Bilancio d’Esercizio degli anni di competenza al conto di ricavo 52300030 “Rimborsi utenze da Aziende Sanitarie R.E.R.” della voce “Altri concorsi, recuperi, rimborsi Aziende Sanitarie RER”;
per gli interventi manutentivi saranno imputati al Bilancio d’Esercizio degli anni di competenza al conto di ricavo 52300035 “Rimborsi da Aziende Sanitarie RER di servizi erogati da terzi” della voce “Altri concorsi, recuperi, rimborsi Aziende Sanitarie RER”;

nota prot. 28776 del 07/05/2013 del Direttore Amministrativo del Presidio Unico Dr. Lorenzo Mistri
nota prot. 39421 del 21/06/2013 con la quale il Responsabile della Struttura Sanitaria Interaziendale Presidio Territoriale S. Anna comunica che l’Azienda Ospedaliera-Universitaria di Ferrara ha dato il proprio assenso per l’utilizzo di alcuni locali dell’edificio n° 24 e 69 all’interno della Struttura Sanitaria sita in C.so Giovecca n° 203 – Ferrara;

179 / 2013

Espletamento delle attivita' del Servizio psichiatrico Diagnosi e Cura dell'Azienda USL di Ferrara, presso i locali del Nuovo Polo Ospedaliero Arcispedale      S. Anna in localita' Cona (FE): approvazione accordo per esecuzione interventi manutentivi e migliorativi.

Per le motivazioni diffusamente esposte in premessa e che si intendono qui integralmente riportate:
Di approvare, e sottoscrivere lo schema di accordo, conservato agli atti del Servizio per la tenuta del Protocollo Informatico e Gestione dei Flussi Documentali nel quale sono stati definiti le seguenti tipologie di interventi ovvero:
quelli propedeutici alla consegna dei locali di cui all’art 1) della concessione precaria d’uso Rep. n. 85 del 01/10/2010, già effettuati, tra l’altro, a cura dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria;
quelli a carattere integrativo di miglioria richiesti dalla Direzione Sanitaria del Dipartimento Assistenziale Integrato Salute Mentale Dipendenze Patologiche da effettuarsi a cura dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria e successivamente saranno dalla stessa richiesti a rimborso all’Azienda USL;
Di precisare che gli interventi integrativi di miglioria da richiedere a rimborso all’Azienda USL ammontano ad € 157.286,23 (IVA spese tecniche ed oneri inclusi) e sono da registrare:
per la somma di € 49. 296,59 a carico del bilancio 2013 al conto di ricavo 52300035 “RIMBORSI DA AZIENDE SANTARIE RER PER SERVIZI EROGATI DA TERZI” della voce “RIMBORSI PER SERVIZI EROGATI DA TERZI”;
per la somma di € 107.989,64 a carico del bilancio 2014 al conto di ricavo 52300035 “RIMBORSI DA AZIENDE SANTARIE RER PER SERVIZI EROGATI DA TERZI” della voce “RIMBORSI PER SERVIZI EROGATI DA TERZI”;

in data 29/09/2010 è stato sottoscritto, tra l’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Ferrara e l’Azienda USL di Ferrara, la concessione precaria d’uso Rep n. 85 del 01/10/2010, registrata presso l’Agenzia delle Entrate – Ufficio di Ferrara – in data 18/10/2010 al Reg n. 47 sez 2, ad oggetto la concessione in uso di alcuni locali negli edifici n. 22 e 24 e l’utilizzo di n. 45 armadietti all’interno degli spogliatoi aziendali siti al piano seminterrato degli edifici n. 38 e 39, del plesso ospedaliero “Arcispedale S. Anna” sito in Via Aldo Moro n. 8 Cona (FE), destinati per l’espletamento delle attività sanitarie previste per il Servizio Psichiatrico di diagnosi e Cura;
nota prot n. 29127 del 27/04/2012 trasmessa dall’Azienda USL ed acquisita agli atti di questa Azienda con P.G. n.13035 del 02/05/2012

186 / 2013

Affidamento di incarichi di strutture semplici e professionali per il personale Dirigente Sanitario

di attribuire incarichi di struttura semplice e professionali di alta specializzazione e di particolare qualificazione ai Dirigenti Sanitari di seguito indicati, a decorrere dal 1.11.2013 per anni 3, sulla base delle indicazioni dei Responsabili delle strutture complesse di afferenza, d’intesa con i Direttori dei Dipartimenti ad Attività Integrata:
di dare atto che non viene attribuito l’Incarico di Alta Specializzazione denominato “Patologia feto placentare” presso l’U.O. di Anatomia Patologia del Dipartimento ad Attività Integrata di Diagnostica per Immagini e Medicina di Laboratorio, in quanto non è pervenuta alcuna domanda;
di dare atto che nell’affidamento di tali incarichi sono state rispettate le modalità concertate con le OO.SS. della Dirigenza;
di stabilire che le quote economiche di retribuzione di posizione corrispondenti alle diverse tipologie di incarico da attribuire a coloro che avranno la titolarità degli incarichi medesimi sono quelle oggetto di concertazione con le Organizzazioni Sindacali della Dirigenza e per i Professori e Ricercatori sulla base di quanto stabilito dall’art. 6 del D.Lgs. 517/99;
di dare atto che l’attribuzione dei sopra citati incarichi comporta la stipulazione di specifici contratti per il personale Dirigente Sanitario;

art. 15-ter del D.Lgs. 502/92, l’art. 28 c. 3 e art. 27 c. 1 lett. c del CCNL dell’8.06.2000;

provvedimento n. 52 del 15.4.2013;

187 / 2013

Costituzione Comitato Etico Interaziendale di Area Vasta Bologna-Imola-Ferrara (CE-BIF)

di approvare l’allegato A), contenente l’atto istitutivo del Comitato Etico Interaziendale di Area Vasta Bologna-Imola-Ferrara, che costituisce parte integrante del presente provvedimento;
di prendere atto e di approvare formalmente il Comitato Etico Interaziendale di Area Vasta Bologna-Imola-Ferrara nella composizione di cui all’Allegato B) che costituisce parte integrante del presente provvedimento;
di dare atto che il Comitato Etico Interaziendale di Area Vasta Bologna-Imola-Ferrara avrà validità triennale, così come previsto dal Decreto Ministeriale 8 febbraio 2013 art.2 comma 8, e che a tal fine la durata decorre dall’insediamento avvenuto in data 26/09/2013;
di dare atto che il neo-costituito Comitato Etico Interaziendale di Area Vasta Bologna-Imola-Ferrara, all’atto del suo insediamento, provvede a nominare al suo interno il proprio Presidente e successivamente dovrà dotarsi di un proprio regolamento di funzionamento;
di dare, altresì, atto che:
per quanto attiene al riconoscimento di eventuali compensi ai componenti del Comitato Etico Interaziendale di Area Vasta Bologna-Imola-Ferrara e alla fissazione delle tariffe per la valutazione degli studi, si provvederà con successivi atti, sulla base delle indicazioni regionali, che disciplineranno la materia in modo uniforme per tutti i Comitati Etici della Regione;

fino a recepimento dell’atto regionale vengono applicate provvisoriamente le seguenti tariffe:
euro 4.500 + imposta di bollo per richiesta Parere Unico da parte di Centro Coordinatore per studi interventistici
euro 3.000 + imposta di bollo per richiesta parere se Centro collaboratore
euro 2.000 + imposta di bollo se studio osservazionale farmacologico
euro 1.000 + imposta di bollo se studio osservazionale non farmacologico
euro 4.000 + imposta di bollo se studio con dispositivo pre-market
euro 2.000 + imposta di bollo se studio con dispositivo post-market
euro 1.000 + imposta di bollo per emendamento sostanziale
nessun onere per richiesta emendamento non sostanziale
di stabilire che il Comitato Etico Interaziendale di Area Vasta Bologna-Imola-Ferrara avrà durata di anni tre;
di dare infine atto che le tariffe di cui al punto 5) applicate alle Società promotrici degli studi clinici per la valutazione dei relativi protocolli e da queste erogate, vengono imputate nel Bilancio di competenza per il triennio di valenza del Comitato Etico Interaziendale di Area Vasta Bologna Imola Ferrara, a carico del Conto 52200107 “Valutazioni Protocolli sperimentali Comitato Etico –BIF”

di individuare l’Azienda Ospedaliero – Universitaria di Ferrara quale Azienda titolare della sede legale e delle funzioni di segreteria, ivi compresa la cura dei rapporti economico-contabili concernenti l’attività del Comitato Etico, provvedendo annualmente a rendicontare e regolare le partite attive e passive tra le quattro Aziende rappresentate nell’organismo in oggetto;

provvedimenti:
n. 22 del 30/01/2007;
n. n. 61 del 23/03/2007; n. 141 del 29/06/2007, n.223 del 28/11/2007, n. 76 del 16/04/2009;
n. 127 del 28/04/2010;

Legge 8.11.2012 n.189 di conversione del D.L. 13.9.2012 n. 158;

Decreto del Ministero della Salute 8 febbraio 2013;

provvedimento n. 42 del 15/03/2013;

Direzione Generale Sanità e Politiche Sociali della Regione Emilia Romagna, con nota prot. 12230 del 27.5.2013;

190 / 2013

Polo Ospedaliero di Cona: affidamento diretto a PROG.ESTE S.p.A. degli interventi di ripristino dei locali a servizio della farmacia ospedaliera ubicati al Blocco 33. CIG ZE10A5DEFA.

In merito alla proposta di affidamento diretto a Prog.Este S.p.A., già società concessionaria del contratto di concessione e gestione della progettazione definitiva ed esecutiva dei lavori di completamento del Nuovo Ospedale di Ferrara in località Cona, del suo ampliamento, con successiva gestione dei servizi “no core” e dei servizi commerciali compatibili, degli interventi di ripristino dei locali a servizio della farmacia ospedaliera ubicati al Blocco 33 del Polo Ospedaliero di Cona:

di affidare alla Società Concessionaria Prog. Este S.p.A. l’esecuzione degli interventi di ripristino dei locali, a servizio della farmacia ospedaliera ubicati al Blocco 33 del Polo Ospedaliero di Cona, come proposto dal Responsabile del Procedimento Ing. Paolo Chiarini in base al preventivo-offerta P.G. 25195 del 17/10/2013, allegato al presente provvedimento a farne parte integrante e sostanziale e conservato agli atti del Servizio per la tenuta del Protocollo Informatico e Gestione dei Flussi Documentali.

di dare atto che l’importo dell’affidamento alla Società Prog. Este S.p.A. ammonta a € 39.900,00 + IVA 22%, di cui € 39.000,00 per le attività descritte ai paragrafi da 1.0 a 12.0 del preventivo-offerta ed € 900,00 per oneri di sicurezza, per un totale complessivo di € 48.678,00, e che tale spesa trova finanziamento come precisato in premessa, che qui si intende integralmente riportato;

di procedere alla costituzione dell’Ufficio di Direzione Lavori, ai sensi dell’articolo 147 del Regolamento di esecuzione ed attuazione del decreto legislativo 12 aprile 2006, n. 163, recante “Codice dei contratti pubblici relativi a lavori, servizi e forniture in attuazione delle direttive 2004/17/CEE e 2004/18/CEE”, approvato D.P.R. 207/2010, procedendo all’affidamento della Direzione Lavori all’Ing. Giuseppe Schiesaro ed alla costituzione dell’Ufficio Direzione Lavori così come indicato in premessa;

Relazione del Responsabile del Procedimento

192 / 2013

Concessione locali per l’espletamento delle attività del Registro Mortalità e Screening dell’Azienda USL all’interno dell’anello della Struttura Sanitaria sita in C.so Giovecca n° 203 - Ferrara.

Di approvare e sottoscrivere, con l’Azienda Usl di Ferrara, l’atto di concessione precaria d’uso ad oggetto n° 14 locali di complessivi mq. 224,86, al piano secondo dell’edificio n. 24, all’interno della Struttura Sanitaria, sita in C.so Giovecca n. 203 – Ferrara, da adibire all’espletamento dell’attività del Registro Mortalità e Servizio Screening dell’Azienda USL, nei termini ed alle condizioni previste nello schema tipo allegato al presente provvedimento a farne parte integrante e sostanziale e conservato agli atti del Servizio per la Tenuta del Protocollo Informatico e Gestione dei Flussi Documentali (All. 1);

Di dare atto che:
la predetta concessione precaria d’uso viene accordata per un periodo di tre anni a decorrere dalla data di sottoscrizione della stessa;
saranno a carico dell’Azienda USL gli oneri relativi alla fornitura di acqua, riscaldamento, energia elettrica, telefonia, trasmissione dati ed agli interventi di manutenzione ordinaria ai locali ed agli impianti descritti nell’allegato “A” inserito nella stessa concessione;

Di precisare che:
i locali all’art. 1) della concessione di cui trattasi rientrano in quota parte, nell’oggetto contrattuale della “Promessa di Vendita Rep. n. 39680/21910”, stipulata con l’Azienda USL di Ferrara, il cui rogito dovrebbe perfezionarsi ed essere stipulato dalle parti entro il 07/10/2014;
dalla data di stipulazione del predetto rogito la concessione in trattazione cesserà di produrre i propri effetti giuridici in ordine al contenuto della stessa;

Di precisare che i rimborsi da richiedere all’Azienda USL:
per le forniture di utenze saranno imputati al Bilancio d’Esercizio degli anni di competenza al conto di ricavo 52300030 “Rimborsi utenze da Aziende Sanitarie R.E.R.” della voce “Altri concorsi, recuperi, rimborsi Aziende Sanitarie R.E.R”;
per gli interventi manutentivi saranno imputati al al Bilancio d’Esercizio degli anni di competenza al conto di ricavo 52300035 “Rimborsi da Aziende Sanitarie R.E.R. di servizi erogati da terzi” della voce “Altri concorsi, recuperi, rimborsi Aziende Sanitarie R.E.R”;

verbale del Gruppo Operativo “messa in sicurezza dell’Anello”, del 24/06/2013;

e-mail del 07/08/2013 dal Direttore del Dipartimento di Sanità Pubblica dell’Azienda USL di Ferrara;

196 / 2013

Convenzione tra Azienda Ospedaliero-Universitaria di Ferrara, e Azienda USL Cesena per consulenza di Neurochirurgia

1 di sottoscrivere per i motivi meglio citati in premessa la convenzione con l’Azienda USL di Cesena per attività chirurgica di neurochirurgia finalizzata al trattamento delle stabilizzazioni cervicali a pazienti ricoverati a seguito di traumi allegato al presente provvedimento a farne parte integrante e sostanziale e “conservato agli atti del Servizio per la tenuta del Protocollo Informatico e Gestione dei Flussi Documentali;

2 di dare atto che gli oneri dovuti per l’attivita’ del consulente, quantificati come da art. 4 della convenzione allegata al presente atto, saranno imputati al conto 65200070 “Consulenze sanitarie da Aziende Sanitarie RER” del bilancio di competenza;

Determina n° 16 del 29.10.13 dell’Azienda Sanitaria di Cesena;
art. 4, comma 7 della Legge 30.12.1991 n. 412;
art. 58 del CCNL Dirigenza Medica e Veterinaria dell’8.06.2000;
D.Lgs n° 229 del 19.06.99 e s.m.i. ;
art. 53 del D.Lgs165/01;

223/2013

Oggetto: Rettifica di errore materiale contenuto nel precedente provvedimento n. 214 del 20.11.2013.

di rettificare l’errore materiale contenuto nel precedente provvedimento n. 214 del 20.11.2013, per le ragioni specificate nella parte narrativa del presente atto. B) di procedere alla pubblicazione

233/2013

Presa d’atto dei lavori del Collegio Tecnico preposto alla verifica di n. 40 incarichi dirigenziali, provvedimenti conseguenti e conferimento di incarico professionale a n. 6 Dirigenti Medici e a n. 2 Dirigenti Biologi.

A) di prendere atto dell’esito positivo dei lavori del Collegio Tecnico preposto alla verifica degli incarichi dirigenziali rinnovati e/o attribuiti con i provvedimenti in premessa citati, esecutivi ai sensi di legge. B) di disporre il rinnovo di tutti gli incarichi di struttura semplice, professionali di alta specializzazione e di particolare qualificazione attribuiti di Dirigenti Medici con i provvedimenti in narrativa elencati, per un ulteriore periodo di anni tre come di seguito specificato e con la variazione della denominazione dell’incarico attribuito, come riportato nell’allegato schema: DIPARTIMENTO MEDICO DENOMINAZIONE INCARICO TITOLARE DECORRENZA; C) di prendere atto dell’esito positivo dei lavori del Collegio Tecnico preposto anche alla verifica ex art. 5 del CCNL Area Medica dell’8/06/2000 – biennio economico 2000 – 2001 dei seguenti Dirigenti Medici e di conferire agli stessi un incarico professionale ai sensi dell’art. 27 del CCNL 8.06.2000 lettera c) per anni 3 a decorrere dalla data a fianco di ciascuno indicata. D) di prendere atto dell’esito positivo dei lavori del Collegio Tecnico preposto alla verifica ex art. 5 del CCNL Area Dirigenza S.P.T.A. dell’8/06/2000 – biennio economico 2000 – 2001 dei seguenti Dirigenti Biologi e di conferire agli stessi un incarico professionale ai sensi dell’art. 28/2 lett. b) del CCNL 3.11.2005 per anni 3 a decorrere dalla data a fianco indicata; di assegnare ai predetti Dirigenti di cui ai punti C) – D) le mansioni proprie connesse alla natura dell’incarico stesso mediante sottoscrizione del contratto individuale. F) di attribuire in conseguenza di quanto indicato ai punti C) – D) al medesimo personale l’indennità di esclusività prevista dai vigenti CC.CC.NN.LL.. G) di prendere atto che l’onere economico derivante dall’adozione del presente provvedimento per l’anno 2013 farà riferimento al Bilancio di competenza. H) di procedere alla pubblicazione del presente provvedimento all’Albo Elettronico ai sensi dell’art.32 della L.69/2009 e s.i.m., per quindici giorni consecutivi. I) di dichiarare il presente provvedimento esecutivo dal giorno della pubblicazione.

234/2013

Diversa qualificazione di n. 1 posto di Dirigente Medico di Oftalmologia

A) di disporre la diversa qualificazione del posto di Dirigente Medico di Oftalmologia così come individuato nella parte narrativa del presente atto. B) di prendere altresì atto che la variazione disposta con il presente provvedimento non comporta modifica di spesa e di consistenza numerica della Pianta Organica dell’Azienda Ospedaliera Universitaria di Ferrara. C) di riservarsi con ulteriore provvedimento ogni decisione in merito alla copertura dei post i riqualificati con il presente atto. D) di dare atto che trattandosi di modifica qualificativa che non comporta variazione di spesa, di consistenza numerica complessiva e di consistenza numerica per singolo ruolo, la delibera non è soggetta a controllo regionale. E) di procedere alla pubblicazione

Premesso che nella Pianta Organica dell’Azienda Ospedaliero Universitaria di Ferrara risulta vacante e disponibile n. 1 posto di Dirigente Medico di Oftalmologia in seguito a risoluzione del rapporto di lavoro, per recesso, della Dr.ssa Lucetta TADDEI MASIERI, con decorrenza 22.10.2012. valutata l’opportunità di qualificare diversamente il posto vacante e disponibile di Dirigente Medico sopra individuato, al fine di potenziare la dotazione organica di un settore di attività interessato da un complessivo processo di riorganizzazione delle funzioni sanitarie dell’Azienda Ospedaliero Universitaria di Ferrara, come di seguito specificato: n. 1 posto di Dirigente Medico di Oftalmologia in: n. 1 posto di Dirigente Medico di Neonatologia dato atto che la variazione disposta con il presente provvedimento non comporta modifiche di spesa e di consistenza numerica della Pianta Organica dell’Azienda Ospedaliera Universitaria di Ferrara. precisato che questa Amministrazione ha provveduto a dare debita informazione ai sensi dell’art. 6 C.C.N.L. Dirigenza Medica Comparto Sanità dell’8.06.2000 alle Organizzazioni Sindacali Mediche di questa Azienda, con nota prot. n. 29074 del 27.11.2013. su conforme proposta del Dirigente Amministrativo Responsabile della Direzione Giuridica ed Economica delle Risorse Umane, Dr. Umberto GIAVARESCO, congiuntamente al Responsabile del Procedimento, Avv. Marina TAGLIATI acquisito il parere del Direttore Sanitario e del Direttore Amministrativo, per la parte di loro competenza.

242/2013

Accordo di collaborazione tra l’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Ferrara e l’Istituto di Fisiologia Clinica del Consiglio Nazionale delle Ricerche (IFC CNR).

1. di approvare e sottoscrivere l’Accordo di collaborazione tra l’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Ferrara e l’Istituto di Fisiologia Clinica del Consiglio Nazionale delle Ricerche (IFC CNR), per promuovere attività inerenti alla sicurezza dell’uso dei farmaci in gravidanza in relazione al rischio di malformazioni congenite, allegato al presente provvedimento, quale parte integrante e sostanziale dello stesso, e conservato agli atti del Servizio per la tenuta del Protocollo Informatico e Gestione dei Flussi Documentali. 2. di dare atto che il suddetto accordo non comporta alcun onere economico-finanziario per l’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Ferrara e che dovranno essere comunque garantiti, da parte delle strutture interessate dalla convenzione, i livelli di attività concordati e assegnati. 3. di dare mandato alla Direzione Amministrazione delle Risorse Economiche Finanziarie di incassare la somma di € 30.000 che verrà corrisposta da IFC CNR con le modalità sopra descritte, imputandola al corretto conto di bilancio ed emettendo regolare fattura da indirizzare a: Istituto di Fisiologia Clinica, Ufficio Entrate e Gestione della Ricerca, Via G. Moruzzi, 1 - 56124 PISA. 4. di procedere alla pubblicazione

Premesso: che presso l’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Ferrara è attivo il Registro IMER, riconosciuto e finanziato dalla Regione Emilia Romagna, con la finalità di produrre dati sulla prevalenza delle malformazioni congenite, di contribuire alla sorveglianza spaziale e temporale, di condurre studi di valutazione su interventi sanitari (screening prenatali e neonatali), di costituire un centro di riferimento epidemiologico e clinico per i difetti congeniti. che il Registro ha definito come propria missione il miglioramento continuo dell’indagine delle malformazioni congenite e della qualità delle informazioni raccolte. Nell’ambito di tale missione ed all’interno dell’organizzazione il Registro si colloca come strumento per realizzare un’integrazione multiprofessionale ed un miglioramento continuo delle competenze professionali, culturali e delle capacità, al fine di garantire efficacia, efficienza ed affidabilità, nel rispetto ed a salvaguardia dei principi etici e deontologici di coloro che sono direttamente coinvolti nel sistema. che l’obiettivo primario del Registro IMER è la registrazione e la sorveglianza delle malformazioni congenite nella regione Emilia Romagna. che l’Istituto di Fisiologia Clinica del Consiglio Nazionale delle Ricerche (IFC CNR) è interessato alla collaborazione con il Registro IMER per promuovere attività inerenti alla sicurezza dell’uso dei farmaci in gravidanza in relazione al rischio di malformazioni congenite. Visto lo schema di Accordo di collaborazione, allegato al presente provvedimento a farne parte integrante e sostanziale e conservato agli atti del Servizio per la tenuta del Protocollo Informatico e Gestione dei Flussi Documentali. Considerato che presso il suddetto Registro IMER dell’Azienda esistono le competenze necessarie per l’esecuzione delle attività di cui al citato Accordo, la cui esecuzione non pregiudica il normale svolgimento delle attività istituzionali, assistenziali e scientifiche della Struttura. Atteso che l’Accordo in parola prevede: che avrà la durata di 18 mesi a decorrere dalla data di sottoscrizione del contratto stesso e potrà essere prorogato per un periodo di intesa tra le parti da comunicarsi in forma scritta tramite raccomandata con ricevuta di ritorno. che per l’attività di collaborazione scientifica l’Istituto di Fisiologia Clinica del Consiglio Nazionale delle Ricerche corrisponderà all’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Ferrara € 30.000 (IVA compresa), con le seguenti modalità: 50% alla sottoscrizione dell’Accordo e 50% al termine dello stesso. preso atto che dovranno comunque essere garantiti da parte delle strutture dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Ferrara interessate dalla presente convenzione i livelli di attività concordati e assegnati. ritenuto quindi di approvare e sottoscrivere la Convenzione sopra richiamata. Visto l’art. 15 della legge 7 agosto 1990, n. 241.

245/2013

Aggiornamento dell’Accordo Attuativo Locale tra l'Azienda Ospedaliero-Universitaria di Ferrara e l'Università degli Studi di Ferrara.

di procedere all’adeguamento dell’Accordo Attuativo Locale e dei relativi allegati, allegato al presente provvedimento a farne parte integrante e sostanziale. di mandare ai competenti Servizi e Uffici aziendali per l’attuazione tecnico operativa di quanto stabilito nell’Accordo Attuativo Locale. di trasmettere il presente provvedimento alla Regione Emilia-Romagna per opportuna conoscenza e informazione. di procedere alla pubblicazione all’Albo di una copia, del presente provvedimento. di dichiarare il presente provvedimento esecutivo dal giorno della pubblicazione ai sensi dell’art.37 della L.R. 50/94, come sostituito dall’art.12 della L.R. 29/04.

252/2013

Presa d’atto dei lavori del Collegio Tecnico preposto alla verifica di n. 25 incarichi dirigenziali, provvedimenti conseguenti e rettifica di errore materiale contenuto nel precedente provvedimento n. 233 del 16.12.2013.

A) di prendere atto dell’esito positivo dei lavori del Collegio Tecnico preposto alla verifica degli incarichi dirigenziali attribuiti con i provvedimenti in premessa citati, esecutivi ai sensi di legge. B) di disporre il rinnovo di tutti gli incarichi di struttura semplice, professionali di alta specializzazione e di particolare qualificazione attribuiti di Dirigenti Medici con i provvedimenti in narrativa elencati, per un ulteriore periodo di anni tre come di seguito specificato: DIPARTIMENTO NEUROSCIENZE/RIABILITAZIONE DENOMINAZIONE INCARICO TITOLARE DECORREZA; C) di rettificare la parte dispositiva del precedente provvedimento n. 233 del 16.12.2013 per i motivi in narrativa esposti. D) di procedere alla pubblicazione

253/2013

Proroga convenzione con l'Azienda U.S.L. di Ferrara in materia di Assistenza Pediatrica - Neonatologia

di prorogare, per le ragioni citate in premessa, la convenzione stipulata con l’Azienda USL di Ferrara, in materia di Assistenza Pediatrica - Neonatologia, secondo lo schema che si allega e viene conservato agli atti della Direzione Giuridica ed Economica delle Risorse Umane. di dare atto che la consulenza in Assistenza Pediatrica – Neonatologia, di cui trattasi, è collegata all’impegno comune delle Due Aziende Sanitarie di Ferrara per garantire l’Assistenza Pediatrica a livello provinciale. di prendere atto che la predetta attività sanitaria formerà oggetto di riconoscimento in sede di definizione dei rapporti economici tra le due Aziende Sanitarie della Provincia di Ferrara nell’ambito del contratto di fornitura. di procedere alla pubblicazione

creato da Dallacqua Luca pubblicato il 06/11/2013 11:48, ultima modifica 07/03/2017 14:11

Azioni sul documento

Strumenti personali