Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Azienda Ospedaliero-Universitaria di Ferrara

Tu sei qui: Portale L'informazione News Coronavirus CORONAVIRUS: L’ATTIVITA’ ALL’OSPEDALE DI CONA

CORONAVIRUS: L’ATTIVITA’ ALL’OSPEDALE DI CONA

REGOLE GENERALI DA SEGUIRE PER L'ACCESSO ALL'OSPEDALE

Al fine di garantire il massimo rispetto dei principi di igiene e sicurezza nelle aree dell'Ospedale sono stati predisposti:

Obbligo di indossare i dispositivi di prevenzione delle vie respiratorie (mascherina chirurgica naso-bocca-mento) in tutti i luoghi al chiuso dell'ospedale. Sono esclusi i bambini di età inferiore a 6 anni e le persone con patologie o disabilità incompatibili con l'uso della mascherina.

- Obbligo di indossare i dispositivi di prevenzione delle vie respiratorie (mascherina chirurgica naso-bocca-mento) nei luoghi all'aperto ove, per le caratteristiche e le circostanze di fatto, non sia garantito in modo continuativo il distanziamento di almeno 1 metro. Sono esclusi i bambini di età inferiore a 6 anni e le persone con patologie o disabilità incompatibili con l'uso della mascherina.

- Obbligo di mantenere una distanza di sicurezza interpersonale di almeno 1 metro.

PER GLI ACCOMPAGNATORI DEI PAZIENTI ALLE VISITE AMBULATORIALI.
Non è più possibile (se non per casi specifici) accompagnare persone alle visite specialistiche. Per questo motivo è stata adibita, presso l’Ingresso 2 (CUP-AMBULATORI), una tensostruttura riscaldata. Questo al fine di minimizzare il rischio di trasmissione del virus, garantire al meglio sicurezza e protezione di pazienti, operatori e cittadini ed offrire un maggior confort a chi attende.

Area riscaldata attesa accompagnatori ingresso 2_febbraio2021 (14).jpg

 

Presso i quattro ingressi dell’ospedale di Cona sono stati predisposti dei ceck point dove gli operatori effettuano un pre-triage (controllo della temperatura, igienizzazione delle mani e domande sullo stato di salute in relazione alla pandemia)

 

 

INGRESSO 1

GIORNI

ORARI

Lunedì - Venerdì

7,00 – 20,00

Sabato

7,30 – 20,00

Festivi

7,30 – 20,00


INGRESSO 2

GIORNI

ORARI

Lunedì - Venerdì

7,00 – 20,00

Sabato

7,30 – 14,00

Festivi

Chiusura accesso


INGRESSO 3

GIORNI

ORARI

Lunedì - Venerdì

7,00 – 19,00

Sabato

7,00 – 19,00

Festivi

L’accesso è consentito SOLO agli operatori delle ambulanze.

 

INGRESSO 4

Riservato esclusivamente agli accesi per l'area delle vaccinazione anti-Covid19

 

REGOLE PER L'ACCESSO DEI VISITATORI ALLE AREE DI DEGENZA

In tutte le aree di degenza è stata identificata una unica fascia oraria di visita (ore 12:00 - 14:00). Solo in questa fascia oraria la porta dei Reparti sarà aperta.

In tale fascia oraria è consentito l’ingresso di n° 1 visitatore al giorno per paziente.

All’interno di ogni Unità Operativa, all’ingresso visitatori, è posizionato un carrello con gel per frizionamento alcolico delle mani, scatola mascherina chirurgica e Moduli di Autodichiarazione primo accesso e accessi successivi al primo.

La durata della visita è di 15 minuti.

Orari e modalità di accesso diverse potranno essere valutate e autorizzate da ogni Unità Operativa in relazione alle necessità clinico-assistenziali del singolo paziente ed eventuali esigenze organizzative interne.

Un’ordinanza della Regione Emilia-Romagna prevede che le visite in ospedale ai degenti e in strutture residenziali per anziani e disabili da parte di familiari o altri soggetti, richiedano la presentazione di un’autodichiarazione che attesti:

 - di non essere sottoposti al regime della quarantena o dell’isolamento fiduciario;

 - di non essere rientrati da meno di 14 giorni da Paesi extra Ue e/o extra Schengen soggetti alle limitazioni degli spostamenti. Ciò a tutela della sicurezza sia di chi è accolto in una struttura sia di chi vi entra, non ultimi degli operatori che quotidianamente garantiscono l’assistenza.

 I famigliari o caregiver di pazienti ricoverati devono compilare  il modulo  - che ha una validità giornaliera  - prima di accedere ai reparti. In ogni Unità Operativa è stata predisposta comunque una specifica postazione per il ritiro del modulo da compilare. Una volta compilato, deve essere lasciato dal visitatore all’interno della stanza di degenza sul tavolino posizionato al letto del paziente ricoverato, al fine di non violare le norme della privacy. Sarà cura del personale ritirare sistematicamente la modulistica compilata durante le normali attività assistenziali.

 

AUTODICHIARAZIONE PER VISITE A PAZIENTI DEGENTI E ACCESSI SUCCESSIVI AL PRIMO

 

Modulo autodichiarazione visite pazienti.jpg

Clicca QUI per scaricare i pdf


REGOLE PER SALE ATTESA DI PRONTO SOCCORSO

E’ vietato agli accompagnatori dei pazienti di permanere nelle sale di attesa dei dipartimenti emergenze e accettazione e dei pronto soccorso, salve le figure AUTORIZZATE rappresentate dall'ACCOMPAGNATORE (n. 1 accompagnatore) di minore, persone non autosufficiente, partner/accompagnatore di donna gravida e mediazione linguistica. Situazioni diverse dalle indicate devono essere autorizzate del personale sanitario preposto.

 

E’ stata predisposta, immediatamente all’esterno dell’ingresso del Pronto Soccorso, una tensostruttura riscaldata destinata agli accompagnatori dei pazienti in attesa al Ps

Area riscaldata attesa accompagnatori PS_febbraio2021 (1).jpg

 

 

SERVIZIO CONSEGNA FARMACI A DOMICILIO DALLA FARMACIA OSPEDALIERA

Il Servizio di Erogazione Diretta Farmaci dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Ferrara, grazie all’attività dei volontari della Croce Rossa Italiana, offre un servizio di consegna a domicilio dei farmaci solo ed esclusivamente per i pazienti che hanno attiva una prescrizione o un PIANO TERAPEUTICO DI FARMACI AD ESCLUSIVA EROGAZIONE DIRETTA e che sono in quarantena presso la loro abitazione o che realmente non possono uscire (per stato di salute o condizioni fisiche particolari) e che non dispongono di una rete familiare o di vicinato che possa recuperare il medicinale per conto loro.

 

Pertanto, il servizio è destinato ESCLUSIVAMENTE ai pazienti che devono ritirare i farmaci presso il servizio di erogazione diretta e non possono uscire di casa.


Per attivare il servizio è necessario telefonare all’Erogazione Diretta dell’Ospedale di Cona (telefono: 0532-237372 oppure 236653). Il farmacista controllerà nelle banche dati la terapia in corso ed attiverà la consegna a domicilio.

Si chiede la massima collaborazione per consentire la consegna ai pazienti che sono in effettiva difficoltà. Nel caso il paziente possa muoversi o abbia parenti/conoscenti che possano farlo per lui, è invitato a presentarsi al consueto punto di erogazione diretta.

Si ricorda inoltre che il Servizio di Erogazione Diretta Farmaci presso l’ospedale di Cona è regolarmente aperto nei consueti orari: da lunedì al venerdì, dalle ore 09.00 alle 16.30; sabato, dalle ore 09.00 alle 13.30.


CORONAVIRUS: COME DONARE ALL'OSPEDALE DI CONA

 

BoxDonazioni coronavirus.jpeg

coronavirus informaioni dall ospedale di cona ICONA HOME.jpeg

creato da Eugenio Bizzarri pubblicato il 27/01/2021 08:55, ultima modifica 18/02/2021 13:12

Azioni sul documento

Strumenti personali