Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Azienda Ospedaliero-Universitaria di Ferrara

Tu sei qui: Portale L'informazione News ANCHE L’OSPEDALE DI CONA AL CONGRESSO REGIONALE “LA CARDIOLOGIA E GLI ALTRI”

Ferrara, 11 novembre 2020

ANCHE L’OSPEDALE DI CONA AL CONGRESSO REGIONALE “LA CARDIOLOGIA E GLI ALTRI”

archiviato sotto:
Venerdì 13 novembre 2020 si svolgerà, in modalità videoconferenza, il Congresso Regionale ANMCO (Associazione Nazionale Medici Cardiologi Ospedalieri), dal titolo “La cardiologia e gli altri”. L’annuale appuntamento è organizzato da Gabriele Guardigli, Direttore dell’Unità Operativa di Cardiologia dell’Azienda Ospedaliero – Universitaria di Ferrara e dai membri del Consiglio Direttivo ANMCO Emilia-Romagna.

Durante l’incontro - che vedrà la partecipazione di Raffaele Donini, Assessore alle Politiche per la Salute e di tutti i cardiologi di riferimento della regione Emilia Romagna - si parlerà dell’importanza di mantenere alta l’attenzione sulla cardiologia, soprattutto in questo periodo di grave criticità sanitaria. “Le patologie cardiovascolari – commenta il prof. Guardigli - continuano a rappresentare la principale causa di mortalità e la principale comorbidità che condiziona la prognosi dei pazienti affetti da Covid”.      

La Cardiologia negli ultimi anni ha avuto un notevole sviluppo e il perfezionamento delle tecniche interventive e l’utilizzo di farmaci, con impatto prognostico favorevole, hanno contribuito all’innalzamento della vita media della popolazione di oltre 7 anni. Questi aspetti positivi rendono tuttavia necessari un costante aggiornamento e la capacità di sviluppare una collaborazione proficua con il mondo esterno. Ed è proprio su queste tematiche si focalizzerà il congresso.

“Gli altri” citati nel titolo dell’iniziativa sono le istituzioni, che devono conoscere lo sviluppo tecnologico ma anche le criticità della Cardiologia, per consentirne una crescita sostenibile. Le innovazioni in ambito interventivo e farmacologico, che offrono l’opportunità di migliorare la gestione clinica dei pazienti ma rendono indispensabile un costante adeguamento dei percorsi e dell’organizzazione. I pazienti che devono sempre rimanere al centro dell’attenzione medica e devono essere trattati con le terapie più adeguate ed appropriate. Infine, gli “altri” sono i medici cardiologi che, attraverso questi incontri, offrono la loro esperienza nella ricerca di soluzioni condivise nell’ottica di un miglioramento continuo.

creato da Valentina Tomasi pubblicato il 11/11/2020 16:17, ultima modifica 11/11/2020 16:17

Azioni sul documento

Strumenti personali