Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Azienda Ospedaliero-Universitaria di Ferrara

Tu sei qui: Portale L'informazione News Coronavirus

CORONAVIRUS: informazioni per i cittadini

In questa sezione troverete, sempre aggiornate, informazioni relative al CORONAVIRUS in merito a:
- situazione dell'andamento dell'attività all'interno dell'OSPEDALE DI CONA;
- aggiornamenti, disposizioni ed ordinanze della Regione Emilia-Romagna;
- notizie di carattere LOCALE, REGIONALE e NAZIONALE sul Coronavirus.

TUTTE LE INFORMAZIONI CONTENUTE IN QUESTA PAGINA sono sempre VERIFICATE, UFFICIALI e comunicate dalle ISTITUZIONI!

CORONAVIRUS: L’ATTIVITA’ ALL’OSPEDALE DI CONA

SOSPENSIONE PARZIALE VISITE SPECIALISTICHE AMBULATORIALE E LIBERA PROFESSIONE FINO AL 5 APRILE 2020

 slide stop visite corona.jpg

Al fine di contrastare la circolazione del virus COVID-19 anche sul territorio provinciale e della necessità di adottare tutte le possibili strategie di contenimento della diffusione dei contagi, al fine di limitare gli spostamenti della popolazione e le situazioni di assembramento nelle strutture sanitarie, l’Azienda Ospedaliero – Universitaria di Ferrara dispone la SOSPENSIONE DELL’EROGAZIONE DELLE PRESTAZIONI DI VISITE SPECIALISTICHE AMBULATORIALI ISTITUZIONALI E LIBERO PROFESSIONALE PROGRAMMATE A PARTIRE DA MERCOLEDÌ 11 MARZO 2020 FINO AL 5 APRILE 2020. La disposizione vale sia per le visite specialistiche che per gli esami diagnostici strumentali (per esempio: raggi, tac, risonanze, ecc…).

 

QUINDI, TUTTI I PAZIENTI CON PRENOTAZIONE AMBULATORIALE PRESSO L’AZIENDA OSPEDALIERO – UNIVERSITARIA DI CONA

NON DOVRANNO PRESENTARSI ALL’APPUNTAMENTO NEL PERIODO INDICATO

AD ECCEZIONE DEI SEGUENTI CASI CONSIDERATI INDIFFERIBILI:

 

• prestazioni prenotate come urgenti U (da effettuare entro 72 ore) e B (da effettuare entro 10 giorni). La classe di priorità è indicata nella prescrizione;

• prestazioni inserite nell’ambito dei percorsi oncologici;

• percorso donna gravida;

• prestazioni legate all’interruzione volontaria di gravidanza;

• prestazioni legate agli screening oncologici (colon retto, mammella e cervice uterina);

• le prestazioni legate alle terapie anticoagulanti orali (Tao);

• prestazioni prenotate e ritenute non rimandabili per ragioni di continuità assistenziale o terapeutica (ad esempio visite e medicazioni post-chirurgiche, somministrazione di farmaci o esecuzione di terapie il cui rinvio potrebbe generare un aggravamento della sintomatologia/condizioni del paziente).


IN CASO DI DUBBI SULLA CONFERMA O MENO DELLA PRESTAZIONE SI PUO’ CONTATTARE TELEFONICAMENTE L’UFFICIO RELAZIONI CON IL PUBBLICO (URP) ALLO 0532.239990 DALLE 8.30 ALLE 14.00 DAL LUNEDI’ AL VENERDI’ OPPURE SCRIVERE A urp@ospfe.it


Ai pazienti sarà successivamente comunicata la nuova data per via telefonica o postale. Nel caso si renda necessario prenotare una nuova visita si invitano gli utenti a privilegiare la modalità di prenotazione on line e telefonica, evitando per quanto possibile di recarsi al CUP e/o nelle farmacie.

 

RICORDIAMO CHE NON E’ PREVISTA ALCUNA SANZIONE PER GLI APPUNTAMENTI ANNULLATI DAL 23 FEBBRAIO E FINO A NUOVA INDICAZIONE.

INFINE SI INVITANO I CITTADINI A NON PRENOTARE ATTRAVERSO IL FASCICOLO SANITARIO ELETTRONICO APPUNTAMENTI PER LO STESSO PERIODO DI TEMPO PERCHE’ NON SARANNO EROGATI


 ICONE_Pagina_1bis.jpg  ICONE_Pagina__5.jpg ICONE_Pagina__7.jpg ICONE_Pagina_17.jpg IconaAttivita interna ed esterna di processazione tamponi.jpeg

  ICONE_Pagina_15 autocertificazione.jpgICONA rassegna coronavirus.jpg


SALE ATTESA DI PRONTO SOCCORSO

E’ vietato agli accompagnatori dei pazienti di permanere nelle sale di attesa dei dipartimenti emergenze e accettazione e dei pronto soccorso,

salve specifiche diverse indicazioni del personale sanitario preposto.


CORONAVIRUS: COME DONARE ALL'OSPEDALE DI CONA

BoxDonazioni coronavirus.jpeg


Emergenza Coronavirus: dona il tuo tablet

icona boxcoronavirus tablet.jpg

CORONAVIRUS: LE RACCOMANDAZIONI DELL’AZIENDA USL DI FERRARA PER I CITTADINI

 Le persone che:

  • sono tornate da viaggi in Cina negli ultimi 14 giorni;
  • hanno avuto contatti con soggetti rientrati dalla Cina negli ultimi 14 giorni;
  • hanno avuto contatti con soggetti per cui è stata accertata infezione da coronavirus

devono seguire le indicazioni sanitarie emanate dal Ministero della Salute e dalla Regione Emilia - Romagna che si riportano brevemente di seguito.

Se HANNO FEBBRE E SINTOMI respiratori (tosse) RILEVANTI devono chiamare il 118 e NON recarsi in alcun ambulatorio medico, né del medico di medicina generale, né della continuità assistenziale, né del pronto soccorso. Sarà infatti l’equipaggio del 118 che porterà il paziente nella sede più adatta alle reali condizioni cliniche affinché ottenga la migliore assistenza possibile.

Se HANNO FEBBRE E SINTOMI respiratori (tosse) LIEVI possono:
- chiamare il medico di medicina generale, pediatra di libera scelta, negli orari di apertura dei loro ambulatori;
- chiamare il n. 840.000.875 della continuità assistenziale per i residenti a Ferrara che fornirà le indicazioni corrette per la sorveglianza e l’assistenza sanitaria.

Se NON HANNO SINTOMI respiratori o febbre, devono chiamare il numero verde 800.550.355 (dal lunedì al venerdì dalle ore 8.30 alle 18.00 e il sabato dalle 8.30 alle 13.00).

 

ATTENZIONE!
Le persone che hanno fatto ingresso in Regione Emilia-Romagna dopo il 16 febbraio 2020 provenendo da zone a rischio epidemiologico hanno l'obbligo di comunicare tale circostanza contattando il numero verde  840.000.875 che attiverà il Dipartimento di Sanità Pubblica per l'adozione della misura di permanenza domiciliare fiduciaria (quarantena) con sorveglianza attiva.

 

Continuità assistenziale di Corso Giovecca a Ferrara.

Per poter assistere in tempi brevi i pazienti che si recano negli ambulatori della continuità assistenziale di Corso Giovecca il servizio è stato potenziato per situazioni cliniche a bassa complessità (non riferibili a casi sospetti di infezione da coronavirus che devono seguire le indicazioni sopra riportate) e per rispondere alle numerose richieste di informazioni e consigli telefonici anche per dubbi relativi alla potenziale esposizione o infezione da coronavirus. Durante tutti i turni, saranno attivi 2 ambulatori per le visite e 2/3 medici per le risposte telefoniche e visite domiciliari, oltre alla presenza di un infermiere di supporto all’attività ambulatoriale.

Si invita la cittadinanza alla calma e ad attenersi alle indicazioni delle autorità sanitarie.

 sordità.jpg PER I CITTADINI AFFETTI DA SORDITA' PROFONDA o con DIFFICOLTA' DI LINGUAGGIO O COMUNICAZIONE VERBALE l’Azienda USL ha messo a disposizione per il tramite dell’Ente Nazionale Sordi della provincia di Ferrara un numero telefonico dedicato che potrà essere attivato inviando SMS  da cui verrà inviato un sms di risposta da parte di un operatore. Per avere il numero è necessario contattare l’Ente Nazionale Sordi  a questa mail: ferrara@ens.it

 

Cambiamento organizzativo della continuità assistenziale 

 

Al fine di limitare al massimo la circolazione del coronavirus sul territorio provinciale e di permettere ai medici di continuitá assistenziale di lavorare in sicurezza, viene modificato il funzionamento del servizio di continuitá assistenziale ex guardia medica. 

Viene sospeso l'accesso libero agli ambulatori diffusi sul territorio, sia diurni che serali (questi ultimi finora attivi solo nella città  di Ferrara), potenziando la risposta telefonica da parte del medico,  il quale, sulla base della situazione clinica che il paziente deciderá se invitare il paziente ad accedere all'ambulatorio, se andare a visitarlo a casa o se consigliare l'accesso al pronto soccorso. 

Sará presente ad ogni porta dell'ambulatorio, il telefono da contattare.

Di seguito la tabella riepilogativa di tutti i recapiti telefonici delle continuitá  assistenziali provinciali.

continuita.png

Tratto dal sito dell’Azienda USL di FERRARA ( http://www.ausl.fe.it/home-page/news/coronavirus-le-raccomandazioni-di-azienda-usl-per-i-cittadini-della-provincia-di-ferrara )


coronavirus.  10 regole.jpg

Prevenire il Contagio CORONAVIRUS.pdf

CORONAVIRUS: CAMPAGNE DI INFORMAZIONE

Coronavirus: informazioni aggiornate

informazioni-operatori-numero-verde.jpg

Clicca sull'immagine sopra per scaricare il pdf.

 

Regole di sicurezza per il Coronavirus

 

info corona.jpg

CORONAVIRUS: INORMAZIONI DI PUBBLICA UTILITA’

Numero verde Regione Emilia – Romagna: 800 033 033

800033033


Il numero verde 800.033.033 della Regione per informazioni sanitarie, è attivo 7 giorni su 7, dalle 08.30 alle 18. A disposizione delle persone che potranno chiamare per avere informazioni e indicazioni sul comportamento da tenere in presenza di sintomi sospetti.

 

 

Numero di pubblica utilità Ministero della Salute: 1500

 

 

Numero Verde Comune di Ferrara: 800 225 830

covers_logo-numeroverde-800225830-001.jpg

E' operativo il numero verde gratuito "ProntoComune" 800.225830, al momento dedicato al tema del Coronavirus: è possibile chiamare da tutto il territorio nazionale e da rete mobile, dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 13.00.


 

Numero Verde Provincia di Ferrara: 800 550 355

n verde provincia corona.jpg

La Provincia di Ferrara ha messo a disposizione il numero verde 800.550.355, attivo TUTTI I GIORNI dalle 8.30 alle 18.

 

Sito dedicato del Ministero della Salute

 

Sito della Regione Emilia-Romagna

 

Sito dell’Azienda Usl di Ferrara

 

Sito Comune di Ferrara

 

Portale dell'epidemiologia per la sanità pubblica (a cura dell'Istituto Superiore di Sanità)

epicentro.png

 

Domande frequenti (FAQ), info e numeri utili sul Coronavirus (fonte Regione Emilia-Romagna)

faq regione.png

 

Domande frequenti (FAQ) sul Coronavirus (fonte Ministero della Salute)

 

Domande frequenti (FAQ) sul Decreto #Iorestoacasa (fonte Presidenza del Consiglio dei Ministri)

io resto a casa.png

CORONAVIRUS: DISPOSIZIONI DEL MINISTERO, DELLA REGIONE EMILIA – ROMAGNA E DEL COMUNE DI FERRARA


ATTENZIONE!!! 

SPECIFICA PER SPOSTAMENTI IN TUTTA L'EMILIA-ROMAGNA


Evitare gli spostamenti

Sia in entrata che in uscita dai territori, nonché all'interno degli stessi, alle persone si chiede di spostarsi solo per:

esigenze lavorative

- situazioni di necessità

motivi di salute.

È consentito il rientro presso il proprio domicilio, abitazione o residenza.

La persona che si sposta per una delle ragioni sopra indicate, attesta il motivo un'autodichiarazione, che potrà essere resa anche seduta stante attraverso la compilazione di moduli forniti dalle forze di polizia.

La sanzione per chi viola le limitazioni agli spostamenti è quella indicata dal Dpcm 8 marzo 2020 (articolo 650 del Codice penale: inosservanza di un provvedimento di un’autorità), salvo che non si possa configurare un’ipotesi più grave.


Libertà di spostamento per lavoratori e merci

In merito a una delle misure più importanti, e cioè evitare gli spostamenti di persone nelle aree oggetto delle misure più stringenti, fra cui le cinque province emiliano-romagnole, limitandole a comprovate esigenze lavorative, situazioni di necessità e motivi di salute, il Governo ha chiarito in modo inequivocabile come non esistano restrizioni per la mobilità dei lavoratori e delle merci né all’interno del Paese né tra il nostro Paese e gli altri. 

Dunque, chi deve spostarsi per ragioni di lavoroanche fra le province e all’interno di esselo può fare. È quindi garantito il diritto a lavorare per chi è in buona salutenon presenta sintomi né debba rispettare il periodo di quarantena. Con l’avvertenza che si tratti sempre di spostamenti per ragioni di lavoro o di necessità.

  

PER TUTTE LE NUOVE INFORMAZIONI IN VIGORE DALL'11 MARZO 2020 CLICCA QUI

SE VUOI APPROFONDIRE CON LE DOMANDE PIU' FREQUENTI SUL DECRETO #IORESTOACASA CLICCA QUI 

 

 

CORONAVIRUS: CAMPAGNE DI SENSIBILIZZAZIONE

 Sangue, la raccolta non si ferma

Sangue la raccolta non si ferma.png

Per informazioni, consulta la pagina dedicata della Regione Emilia-Romagna

CORONAVIRUS: PAGINE SOCIAL ISTITUZIONALI

 

 

 

CORONAVIRUS: INFORMAZIONI PER I FORNITORI

Si invitano tutti i fornitori titolari di validi contratti di beni e servizi stipulati con l'Azienda Ospedaliero Universitaria e con l’Azienda Ausl di Ferrara alla lettura ed alla presa d'atto delle indicazioni operative per la gestione dei potenziali casi di Coronavirus contenute nella nota visionabile cliccando sul seguente link:

http://www.ospfe.it/profilo-del-committente/dipartimento-di-prevenzione-e-protezione/PG0005875_2020_indicazioni%2027%20febbraio%202020.pdf/view 

creato da Eugenio Bizzarri pubblicato il 25/02/2020 13:50, ultima modifica 27/03/2020 12:32

Azioni sul documento

Strumenti personali